Home chi e dove news agenda documenti rassegna stampa links

 

RIFIUTI: LA RACCOLTA DIFFERENZIATA

 

A Trieste la raccolta differenziata e' ancora sotto al 40% e questo dato pone la nostra città in coda - e non certo all’”avanguardia” - tra le città del Centro-Nord Italia. La normativa infatti prevedeva il raggiungimento del 65% gia' entro il 2012. Comunque la gestione dei rifiuti urbani non deve essere valutata solo in base alle percentuali di raccolta differenziata, ma considerando anche la riduzione della quantità totale di rifiuti prodotti, la sicurezza dello smaltimento e l’efficacia del servizio. La gestione dei rifiuti a Trieste ci sembra inadeguata non solo per quantità ma anche per qualità.

Quanto ai termovalorizzatori, detti anche inceneritori con recupero energetico, è bene ricordare che si tratta di impianti che bruciano CDR (ovvero Combustibile Derivato dai Rifiuti) per produrre energia elettrica (e in qualche caso – non a Trieste - anche calore). Fino ad oggi in Italia i termovalorizzatori hanno impropriamente goduto degli incentivi previsti per le "fonti rinnovabili”, senza esserlo, ma in futuro non sarà più così. Nei termovalorizzatori il recupero energetico è molto scarso, circa il 20% del calore (contro il 37% di una vecchia centrale elettrica ad olio combustibile come quella di Monfalcone o il 55-57% di una centrale a turbogas con cogenerazione).

L'incenerimento, poi, riduce ad 1/10 il volume del rifiuto e ad 1/3 il peso: circa il 30% di ciò che entra nei forni deve perciò essere comunque smaltito in discarica. L’incenerimento produce anche ceneri tossiche (3% circa) che vanno smaltite in discariche speciali (con alti costi).

La Provincia di Trieste non ha discariche (attive ndr) ma solo perché porta le proprie scorie altrove: nella discarica di Pecòl dei Lupi in Comune di Cormòns, ma anche in discariche speciali in Lombardia e persino in Austria, con costi molto elevati.

 L’Unione Europea prevede l’utilizzazione degli inceneritori, ma solo per quella parte di rifiuti che risulti impossibile da differenziare in altro modo.

Gli indirizzi dell'UE, recepiti in Italia con il Decreto Ronchi (il n. 22/97) puntano a:

Ø     Ridurre la produzione dei rifiuti e la loro pericolosità;

Ø     Riutilizzare i rifiuti attraverso il recupero di materia (riciclo) e solo per il residuo attraverso la produzione energetica (termovalorizzazione);

Ø     Ridurre al minimo lo smaltimento dei rifiuti in discarica;

Ø     Modulare l’eco-tassa in base alla percentuale di raccolta differenziata raggiunta, sostituendo la vecchia Tarsu con la Tariffa Rifiuti (Ta.Ri.), che dovrà garantire la copertura di tutti i costi di gestione del servizio. La tariffa si pone anche l’obiettivo di sviluppare la sostenibilità nella gestione dei rifiuti e di incentivare i comportamenti virtuosi (“chi inquina paga”).

A Trieste e' urgente un deciso cambio di marcia avviando politiche ispirate alla strategia delle “5 R”: Riduzione, Riuso, Riparazione, Riciclo, Ricerca, per garantire ai cittadini un ambiente meno inquinato e – in prospettiva – anche una tariffa sui rifiuti più leggera.

 

 

 

mensile COOP: GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

 

AcegasApsAmga: istruzioni per la raccolta differenziata                                          IL RIFIUTOLOGO

 

AcegasApsAmga: SPAZZAMENTO STRADE

 

alcuni buoni consigli per un'efficiente raccolta differenziata     consorzio recupero vetro

 

I vantaggi della raccolta differenziata

intervista a Paul Connett sugli inceneritori e sulla raccolta differenziata (Radio Popolare   61KB)

 

 

29.12.2011: la Regione FVG adotta il nuovo P.R.G.R.U. -  Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti Urbani

 

Comuni RICICLONI 2015

 

 

NEWS

 

 

 

 

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 23 agosto 2016

Discarica abusiva di amianto all’ex Motel Agip - Coperture pericolose buttate da ignoti nell’area abbandonata
Il Comune di Duino transenna la zona per motivi di sicurezza

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 5 agosto 2016

Performance record a Duino per la raccolta differenziata - Nel mese di giugno la percentuale di rifiuti riciclati è passata dal 19,2 al 36,6%
Quaranta nuovi cestini posizionati da Isontina Ambiente lungo la Costiera

SPRECHI - Trieste dichiara guerra al cibo nei cassonetti

Coro di sì alla norma che combatte a suon di premi l’enorme quantità di frutta, carne, pesce, latte gettata al vento

SEGNALAZIONI - COMUNE - Addio raccolta differenziata   (Marisa Zoppolato)

Oggi a Trieste il nuovo sindaco e l'assessore all'ambiente comunicano con soddisfazione che saranno ricollocati in giro per la città i grandi cassonetti della raccolta indifferenziata. Tanto abbiamo un termovalorizzatore. Spero che i cittadini intelligenti di Trieste si mobiliteranno per impedire un ulteriore passo indietro per la loro, la nostra, civiltà.

«Nessun rifiuto scaricato dal traghetto ma acque inquinate portate dalle correnti»

«I responsabili della Samer & Co. Shipping, agente generale per l’Italia della U.N. Ro-Ro, hanno immediatamente contattato il comandate della nave, per controllare se si fosse verificata qualche avaria. Nulla di tutto questo. Il traghetto infatti non ha scaricato alcun rifiuto in mare».

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 4 agosto 2016

Nave scarica rifiuti, fuggi fuggi all’Ausonia - Un traghetto turco in via di attracco ha rilasciato sostanze maleodoranti davanti allo stabilimento
Talvolta le navi, in entrata o in uscita dal porto, per salutare la città, ci danno di sirena, ed è usanza che crea allegria. Altre volte, nella medesima manovra, decidono magari di scaricare sostanze innominabili, coprendo subito il mare di una schiuma che fa scappare i bagnanti.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 3 agosto 2016

Stop agli scarichi a mare del depuratore di Barcola - Alt alla condotta che portava le acque reflue a 800 metri dai Topolini
Attivato un percorso di 11 chilometri fino al nuovo impianto di Servola

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 19 luglio 2016

Dalle lavatrici ai mobili: guerra ai rifiuti di strada

Sono piu' di duemila al mese le segnalazioni di ingombranti abbandonati. AcegasApsAgma si prepara a lanciare una nuova offensiva contro l'incivilta'.

Ogni mese cento richieste di “trasloco” dei cassonetti - il caso
Quella dell’abbandono degli ingombranti non è l’unica criticità sul fronte dei rifiuti. Ormai due anni fa, nell’estate del 2014, è partita quella che è stata definita la “rivoluzione dei cassonetti”. Vale a dire la diversa redistribuzione delle isole ecologiche, che sono state posizionate e raggruppate in modo diverso, per far posto agli oltre tremila nuovi contenitori dell’umido.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 29 giugno 2016

ECOMAFIE - Illeciti ambientali - Commissione a Trieste

Prosegue la visita in regione della Commissione parlamentare d’inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e sugli illeciti ambientali, presieduta dall’on. Alessandro Bratti (Pd).

 

 

IL PICCOLO - LUNEDI', 27 giugno 2016

Sistema fognario Pola corre ai ripari soluzione-tampone

Struttura da tempo sotto accusa: decisa la collocazione di filtri in più zone, in attesa di un intervento definitivo
Il sindaco Mileti„ concorda sul fatto che tutto si aggiusterà con la ricostruzione del canale Pragrande con due collettori separati: servono 9,5 milioni di euro

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 23 giugno 2016

Bretella di Fernetti ridotta a discarica - il caso
FERNETTI - È già stata definita la “bretella della vergogna”. È quella che, dall'Autoporto di Fernetti, porta, in poche centinaia di metri, alla Grande viabilità triestina.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 18 giugno 2016

Primo via libera alla legge “salvagrotte”

Approvata dalla giunta regionale la norma sulla valorizzazione delle cavità naturali. Speleologi in allarme per il taglio ai fondi
il catasto da rivedere  - Il ddl punta ad aggiornare il vecchio censimento che risale al 1966 e fotografa una realtà ampiamente superata

Boom di rifiuti raccolti nei sabati ecologici - Recuperate quaranta tonnellate di materiali di risulta e oggetti ingombranti. Bis dell’iniziativa a luglio
Grande successo ha registrato, come informa una nota, la nuova edizione dei Sabati ecologici, l'iniziativa itinerante promossa da AcegasApsAmga e dal Comune di Trieste contro l'abbandono dei rifiuti ingombranti.

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 10 giugno 2016

Smaltimento rifiuti apre a Medolino il contestato centro
POLA - Dopo tanti ritardi e rinvii sembra che sia questione di poche settimane l'apertura a pieno ritmo e del centro regionale per la gestione dei rifiuti a Castion, nel Comune di Medolino che comunque sta già operando a regime di collaudo.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 11  maggio 2016

Duino completa la rivoluzione “green” - In arrivo cinquanta nuovi cassonetti per la raccolta del verde. A giorni la consegna dei contenitori domestici per l’umido
DUINO AURISINA - Una cinquantina di contenitori stradali nuovi di zecca dedicati alla raccolta del verde, distribuiti su tutto il territorio.

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 10 maggio 2016

Addio alle vecchie fognature del Villaggio del Pescatore - Dopo anni di attese il collettore fuori norma si prepara ad andare in pensione
Al via domani i cantieri per la posa delle condotte a norma. Fine lavori nel 2017

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 30 aprile 2016

Ambiente - Il Gruppo pesca Cedas ripulisce i fondali

Oggi il gruppo pesca sportiva Cedas, in collaborazione con il WWF Area marina protetta di Miramare e il Circolo subacqueo pescasportivo “A. Ghisleri”, organizza una giornata ecologica finalizzata alla pulizia del fondale del Porticciolo Cedas di Viale Miramare.

acegasapsamga - Ultimo appuntamento con i sabati ecologici

È in programma oggi, dalle 10 alle 18, l'ultimo appuntamento per l'edizione primaverile dell'iniziativa anti-degrado di AcegasApsAmga e Comune.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 21 aprile 2016

Il conferimento degli inceneritori abbassa il margine operativo lordo e l’utile netto

L’assemblea di AcegasApsAmga non si è limitata al rinnovo degli organi sociali ma ha provveduto ad approvare il bilancio 2015.

Cassonetti pieni e rifiuti in strada, rivolta a Duino Aurisina
DUINO AURISINA - È allarme rifiuti a Duino Aurisina. Numerosi cittadini di Visogliano e Borgo San Mauro hanno fatto rilevare la presenza di molte immondizie accatastate accanto ai raccoglitori, oramai strapieni.

Scatta la sfida ecologica a colpi di riciclo - Al via la gara tra le scuole per ottenere il titolo di rione più pulito. In palio cinquemila euro in libri
Tutti in gara per conquistare il titolo di “Rione più pulito della città - Vinci col verde”. È iniziata ieri la competizione fra le 24 scuole triestine che hanno aderito alla proposta del Comune, organizzatore e promotore dell'iniziativa, e che in questo frangente saranno le rappresentanti del rione che le ospita.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 14 aprile 2016

La battaglia per il riciclo espugna il giardino di casa - Municipio e AcegasApsAmga lanciano una nuova offensiva sulla differenziata
Un centinaio di contenitori riservati alla raccolta di foglie, erba e terriccio

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 9 aprile 2016

Offensiva contro i mozziconi gettati a terra - Distribuiti nelle tabaccherie 23mila posacanere tascabili. Gadget dati in omaggio a tutti i fumatori
Un posacenere tascabile gratuito regalato ai fumatori per evitare la piaga dei mozziconi gettati a terra.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 7 aprile 2016

Guerra ai mozziconi - Posacenere in regalo con il “No cicca Day” - Domani distribuzione gratuita di 23mila esemplari da tasca
«Ogni anno gettate in strada circa 200mila sigarette»

A marzo cento cestini per la popò di Fido
Il “No Cicca Day” è solo l’ultimo tassello dei una campagna a favore del decoro urbano messa in atto ormai da mesi da parte di amministrazione comunale e AcegasApsAmga. Nelle scorse settimane sono infatti state diverse le azioni messe in campo.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 6 aprile 2016

«Serve una gestione unitaria delle pulizie» Trieste Popolare incassa il sì del sindaco

«A occuparsi della pulizia di Trieste non è, come si potrebbe immaginare, un unico soggetto. AcegasApsAmga pulisce vie, strade, marciapiedi. Giardini pubblici, aiuole, vialetti, aree verdi sono invece curati direttamente dal Comune. Entrambi, a loro volta, affidano poi l’operatività a ditte o cooperative esterne».

Speleologi spazzini nella grotta dell’Elmo - Gli uomini del Cat hanno ripulito la cavità. Tra i rifiuti trovati una Vespa e decine di metri di pellicola
FERNETTI - Una gran quantità di immondizie e l’impegno di 23 speleologi (19 all'interno e 4 all'esterno) per un'intera mattinata. E' il risultato della pulizia della Grotta dell’Elmo, la 542/2696 VG, situata nei pressi della strada che da Fernetti conduce a Monrupino, all’interno della riserva naturale del Monte Orsario.

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 5 aprile 2016

Passa in aula il Piano economico dei rifiuti - Approvato il testo che regola i rapporti con AcegasApsAmga. Impegni di spesa totali per 28 milioni
Il Consiglio comunale ha approvato ieri sera il Pef, piano economico dei rifiuti del 2016, con 20 voti a favore, 13 contrari e 2 astenuti.

 

 

IL PICCOLO - LUNEDI', 4 aprile 2016

Sgonico entra nell’Isontina Ambiente - Via libera del Consiglio comunale alla partecipazione nella società che si occupa di smaltire i rifiuti
Il Comune di Sgonico è entrato nella società Isontina ambiente srl, l’azienda che si occupa di asporto e smaltimento rifiuti e che già opera per conto di numerosi Comuni della provincia di Gorizia, oltre che di quelli di Duino Aurisina e di Monrupino, per un bacino d’utenza complessivo da circa 200mila persone.

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 29 marzo 2016

Consiglio - La nuova legge sull’acqua e sui rifiuti al rush finale
TRIESTE - Ha suscitato non poche polemiche e preoccupazioni, tanto che c’è chi ha già annunciato un presidio, mercoledì prossimo, sotto il Palazzo in difesa dell’acqua pubblica.

DUINO AURISINA - Partono i nuovi incontri sulla raccolta dei rifiuti

Si terranno domani e giovedì i nuovi incontri rivolti alla cittadinanza con Isontina Ambiente sulle novità nella gestione dei rifiuti nel territorio di Duino Aurisina.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 26 marzo 2016

Cittadini a lezione di raccolta dei rifiuti - Il Comune di Duino Aurisina organizza tre incontri pubblici sul nuovo sistema. Open day in arrivo
Tre nuovi incontri, fissati per la prossima settimana, per rispondere alle pressanti richieste della popolazione, che vuole saperne di più del nuovo sistema di raccolta delle immondizie.

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 25 marzo 2016

L’epidemia di auto “dimenticate” - In tre anni rinvenuti 259 mezzi lasciati a marcire. Nel 2016 stanziati 10mila euro per la demolizione
Sono riconoscibili dalla sporcizia che accumulano su cofano e parabrezza, dalla vernice sbiadita e dai vetri rotti. O dai pezzi mancanti, come avviene per i motorini. Se ne vedono tanti in giro. Troppi. È da qualche anno che il Comune ha ingaggiato una vera e propria battaglia contro chi abbandona auto e scooter.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 24 marzo 2016

Primo via libera al Piano di gestione dei rifiuti
Disco verde in commissione. Lo scorso anno 140mila accessi ai centri di raccolta di AcegasApsAmga

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 20 marzo 2016

Oggi il raduno per pulire la “discarica” vicina a Trebiciano
TREBICIANO - Su iniziativa della Comunella di Trebiciano, sostenuta da Circoscrizione Altipiano Est e AcegasApsAmga, i residenti della frazione carsolina si ritrovano oggi per pulire un’area adiacente alla ciclopedonale Opicina-Trebiciano alle porte del paese.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 19 marzo 2016

Scontro a Palazzo sull’operazione rifiuti
Bagarre in commissione sul Piano di gestione. Le opposizioni: «Nessun beneficio per i residenti. E la città è sempre più sporca»

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 3 marzo 2016

Un centinaio di contenitori per i “bisognini” di Fido - AcegasApsAmga e Comune puntano a innalzare il livello del decoro urbano
L’8 aprile saranno distribuiti gratuitamente ventimila posacenere da tasca

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 26 febbraio 2016

Traffico di rifiuti speciali nel Goriziano
Due indagati e un capannone sequestrato a Lucinico. Il materiale veniva stoccato per essere inviato in Camerun via mare

L’Agenzia delle dogane determinante per ricostruire il tragitto delle scorie

Importante, per non dire decisivo, nello sviluppo delle indagini è stato il supporto dell’Agenzia delle Dogane di Gorizia. Grazie alla collaborazione di quest’ultimo ente, infatti, si è potuto ricostruire l’intero tragitto compiuto dal container “incriminato”.

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 23 febbraio 2016

Rifiuti abbandonati in strada - Trieste regina delle “soffiate” - Boom di segnalazioni attraverso la nuova app “Rifiutologo” di AcegasApsAmga
In tre mesi superati i 2000 contatti. San Giacomo e Roiano i rioni più solerti - Raccolta rifiuti 2015 Trieste

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 11 febbraio 2016

Nasce il programma di riduzione dei rifiuti
L’esecutivo punta forte sulla prevenzione: dall’autocompostaggio dei biodegradabili alle doggy bag

 

 

IL PICCOLO - LUNEDI', 8 febbraio 2016

Dimezzate le multe per mozziconi a terra
Nel 2013 le sanzioni comminate erano state oltre 140, lo scorso anno una settantina. E ora intervengono le norme nazionali

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 3 febbraio 2016

SEGNALAZIONI - Nessun incentivo per la raccolta differenziata: filiera senza senso?   (Livia Pregarc)

Ho sottomano un vostro opuscolo (5.a edizione) in cui illustrate la destinazione della raccolta differenziata e i siti della trasformazione relativi al 2013 nel Nord Italia.

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 29 gennaio 2016

I contratti sui rifiuti rivisti “al risparmio”

Aggiornate le intese con AcegasApsAmga ferme dal 1999: il Comune pagherà solo sulla massa smaltita

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 27 gennaio 2016

Parte lo scambio dei rifiuti riutilizzabili - L’aula aggiorna il regolamento: nei centri di raccolta per gli ingombranti ci sarà un’area apposita
È passato a maggioranza l'aggiornamento del regolamento dei rifiuti di Trieste.

Comune - Commissioni consiliari sui rifiuti solidi

Commissoni consiliari II e III convocate domani mattina alle ore 12 nella Sala matrimoni per esaminare la deliberazione consiliare sull’addendum contrattuale, da stipularsi con AcegasApsAmga SpA, in materia smaltimento rifiuti solidi urbani e speciali assimilati.

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 22 gennaio 2016

Mozziconi, cartacce e graffiti - Triestini poco “ambientalisti” - Le multe per mancato rispetto del regolamento sui rifiuti
In aumento le violazioni al regolamento sui rifiuti. Nel 2015 multe per 42mila euro ma il dato crescerà
Laureni: «Serve un salto di qualità altrimenti l’impegno per cambiare l’immagine della città è vano»

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 19 gennaio 2016

Operazione “grandi pulizie” nelle grotte
La Regione presenta un piano operativo in quattro fasi. Si parte con il censimento dei rifiuti presenti nelle cavità carsiche

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 17 gennaio 2016

AMBIENTE - Il piano dei rifiuti si aggiorna

La Regione, su proposta di Sara Vito, ha definito l’articolazione del piano regionale di gestione dei rifiuti e ha stabilito l’ordine di priorità nella predisposizione dei documenti costitutivi.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 9 gennaio 2016

Piccole e Medie Industrie - L’Api attacca il servizio rifiuti Sistri

«Per l’ennesima volta il governo ha preso misure parziali e inadeguate sul Sistri, ovvero sul Servizio informatico di tracciabilità dei rifiuti pericolosi».

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 6 gennaio 2016

Ocean e Crismani si candidano a pulire il golfo
Presentata in Capitaneria l’istanza per ottenere la concessione di servizio per quattro anni

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 29 dicembre 2015

Il depuratore sfora i valori - La Provincia diffida Acegas
Palazzo Galatti intima all’azienda di intervenire sui sistemi di trattamento - Il direttore Gasparetto: «Atto dovuto. Stiamo già adempiendo alle prescrizioni»

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 27 dicembre 2015

Hera investe nel recupero dei rifiuti: acquisita Waste - PER 30 MILIONI DI EURO
MILANO - Herambiente, la società del Gruppo Hera presieduto da presieduto da Tomaso Tommasi di Vignano, attiva nel trattamento e recupero rifiuti, ha completato l'acquisizione del 100% di Waste Recycling e delle società interamente controllate Neweco e Rew Trasporti, per un ammontare di circa 30 milioni di euro.

Ecologia - I consigli per smaltire abeti, regali e imballaggi
La raccolta differenziata non va in vacanza per Natale. Lo ricorda AcegasApsAmga che, fornendo i consigli del “rifiutologo”, l'app per smartphone e tablet, indica come separare i rifiuti per festività “green”. Pacchetti e regali La carta argentata da pacchetti va tra i rifiuti indifferenziati.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 24 dicembre 2015

Nuovi sconti sui rifiuti, sì a maggioranza
Nell’ultimo Consiglio dell’anno passa la proposta grillina di ridurre la Tari a chi è in difficoltà e a chi vuole aprire un’impresa

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 23 dicembre 2015

Distribuite più di 13mila borse speciali per la differenziata - Uno strumento per migliorare ancora la raccolta differenziata.

È partita l’8 dicembre scorso, con l’apertura del Mercatino di Natale, la distribuzione gratuita ai cittadini delle pratiche borse tripartite, in polipropilene per agevolare la differenziazione dei rifiuti già in casa e facilitarne il conferimento.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 10 dicembre 2015

Duino Aurisina - Discarica a cielo aperto nel bosco della Cernizza
Ci risiamo. La pessima abitudine di utilizzare gli spazi verdi del territorio comunale di Duino Aurisina come discariche a cielo aperto è sempre più marcata.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 5 dicembre 2015

Lezioni di raccolta differenziata a scuola
Provincia e AcegasApsAmga lanciano l’iniziativa in quindici istituti. Cassonetti speciali, laboratori e controlli sui rifiuti

 

 

GREENSTYLE.it - GIOVEDI', 3 dicembre 2015

Rifiuti: al via in 30 capoluoghi italiani nuovo sistema di controllo
È stato presentato ieri a Roma “Smartness in Waste Management” (SWM). Realizzato da Ancitel Energia&Ambiente, società che realizza progetti e servizi per i Comuni italiani nel settore dell’ambiente, si tratta del primo open data ambientale che monitora la filiera dei rifiuti, fondamentale per lo sviluppo della “circular economy”.

IL PICCOLO - GIOVEDI', 3 dicembre 2015

Il Molo Venezia scoppia di rifiuti - E gli olii esausti finiscono in mare
L'immagine non è certo delle più edificanti. Ci troviamo alla radice del Molo Venezia, dove è stato posizionato un deposito per la raccolta di batterie ed oli esausti.

Provincia - La raccolta differenziata nelle scuole superiori

L'assessore Zollia terrà una conferenza stampa per illustrare il Programma di sviluppo della raccolta differenziata nelle scuole superiori del territorio.

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 1 dicembre 2015

Muggia affida i rifiuti alla Net di Udine
Il Comune ha assegnato alla partecipata la raccolta e lo smaltimento per il periodo 2016-2020. Costo totale di 7,5 milioni

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 18 novembre 2015

Raccolta differenziata, 300 kit agli esercenti
Contenitori distribuiti gratuitamente a negozi e locali pubblici per il riciclo di plastica e rifiuti organici

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 7 novembre 2015

In arrivo la app contro i rifiuti “selvaggi”
AcegasApsAmga lancia un nuovo servizio che consentirà di segnalare criticità con un semplice click

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 4 novembre 2015

SAN DORLIGO - Composter domestici disponibili gratis

Il Comune di San Dorligo comunica che è possibile presentare richiesta per l’assegnazione di composter per l’autocompostaggio domestico in comodato gratuito.

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 1 novembre 2015

Controlli in bar e ristoranti sulla raccolta differenziata
Il Comune fa partire sopralluoghi a campione e segnalazioni alla Polizia locale - Ma la Fipe non ci sta: «Iniziativa prematura». Le sanzioni si aggirano sui 250 euro

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 29 ottobre 2015

La centrale rifiuti di Aurisina si rifà il “look”
Da marzo con il cambio di appalto il Centro di raccolta diverrà un Polo ambientale. È qui che sarà distribuito il compost gratis

Depuratore di Barcola, ripartiti a pieno regime i lavori
Sono ripresi i lavori di posa delle tubazioni per convogliare i reflui su Servola, con l'obiettivo di "pensionare" Barcola entro l'estate 2016.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 28 ottobre 2015

Differenziata, il Nord ne raccoglie il doppio del resto dell’Italia - I rifiuti urbani in Italia
Rapporto Ispra sui rifiuti: superata soglia del 45% nel 2014 - Il picco in Veneto (67,6%) e in Trentino, la Sicilia in coda

Legambiente spiega come risparmiare sulla Tari
«Come risparmiare sulla Tari (tassa per asporto rifiuti) con il compost”. È il tema dell’incontro che si terrà oggi, alle 19, al Circolo Verdeazzurro di Legambiente (via Donizetti 5/a). Interverranno il consigliere comunale Tiziana Cimolino (Associazione Bioest) e Andrea Wehrenfennig (presidente Legambiente).

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 25 ottobre 2015

Acegas addio, a Duino altro gestore dei rifiuti
Da marzo il servizio passerà all’isontina Isa srl. Il Comune ne acquisirà una quota di minoranza

 

 

GREENSTYLE.it - GIOVEDI', 22 ottobre 2015

Raccolta differenziata: Roma tra le capitali europee più virtuose
I rappresentanti di alcune delle principali capitali europee si sono confrontati sulla gestione dei rifiuti urbani in un meeting svoltosi ieri a Roma. Il workshop è stato promosso dall’ATIA ISWA Italia, coalizione nata dall’Associazione tecnici italiani ambientali e dall’International Solid Waste Association.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 21 ottobre 2015

AMBIENTE - I segreti per risparmiare sulla Tasi

Risparmiare sulla Tari 2016 facendo compost in giardino o sul balcone di casa è possibile. Basta presentare l’apposita domanda al Comune di Trieste.

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 16 ottobre 2015

Il riciclo della differenziata vola al 99,3%
Tracciare la filiera del riciclo, dare garanzie sull’effettivo recupero della raccolta differenziata, rendere chiaro il processo che si attiva grazie allo sforzo dei cittadini e il contributo dell’azienda.

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 6 ottobre 2015

Depuratore di Servola in funzione dal 2017
Il maxi impianto diventerà operativo già da gennaio. Bacino d’utenza di 190mila residenti. Spesa complessiva 52 milioni

Riduzione Tari 2016 per compostaggio, domande entro il 30
Compostaggio e altri comportamenti virtuosi: come produrre meno rifiuti e pagare meno Tari.

 

 

IL PICCOLO - LUNEDI', 5 ottobre 2015

AMBIENTE Depuratore Servola, arriva l’ad di Hera

Con l’avvio del terzo stralcio dei lavori per la costruzione del nuovo depuratore di Servola, entra nella fase cruciale il progetto che, come ricorda la Regione, consentirà di disporre di «un impianto intelligente in grado di dialogare con il mare» di archiviare «la nota procedura di infrazione comunitaria».

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 4 ottobre 2015

Depuratore di Servola a nuovo tra due anni
Consegnato ad AcegasApsAmga il progetto esecutivo. Nel giro di un mese l’apertura del cantiere

Discariche in carso - Vasche da bagno, lamiere e amianto nel “ventre” della grotta di Gropada

Il suo ripristino ambientale è l’obiettivo della Federazione Speleologica regionale

 

 

IL PICCOLO - LUNEDI', 12 ottobre 2015

AMBIENTE - Una mappa per lo smaltimento rifiuti

La giunta regionale, su proposta dell’assessore all’Ambiente Sara Vito, ha preso atto del “Piano regionale di gestione rifiuti.

 

 

IL PICCOLO - LUNEDI', 14 settembre 2015

SAGRE, CON LA DIFFERENZIATA DIVENTANO “ECOFESTE”

«L'obiettivo è di arrivare al 68/70% di raccolta differenziata perché più aumenta la selezione dei rifiuti e più si inalzano le possibilità di vedere le bollette calare»
 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 10 settembre 2015

AMIANTO STOCCATO IN SACCHI TRA LE CASE DI CAMPANELLE
Sono riapparsi. Sistemati con ordine uno dietro all’altro. E con loro sono riemerse anche le preoccupazioni dei residenti. “Ma ancora?”, dice una passante. Sì perché a una trentina di metri di distanza, lì in via Cesare dell’Acqua a Campanelle, ci sono le case dove vive la gente e a fianco passa pure la pista ciclabile. Duecento sacchi di amianto sotto la finestra o quando fai jogging non è proprio il massimo, per quanto si tratti di roba stoccata nel massimo della sicurezza e sotto la stretta sorveglianza dell’Azienda sanitaria; così, almeno, dicono i tecnici della Prevenzione.

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 30 agosto 2015

IN ARRIVO UNA LEGGE A TUTELA DELLA GROTTE
TRIESTE Conservazione, tutela e rilancio turistico. La giunta Serracchiani preparerà una legge per valorizzare l’intero patrimonio geologico e speleologico del Friuli Venezia Giulia. Un progetto su larga scala, considerando che nel territorio regionale si contano quasi 8mila grotte, di cui 3.800 nella sola provincia di Trieste.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 20 agosto 2015

TASSA SUI RIFIUTI, TRIESTE DOPPIA UDINE

L’indagine sulla Tari 2015 nei capoluoghi è del Creef Federconsumatori.
 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 10 luglio 2015

Grotte, dalla Regione primi fondi in arrivo per le bonifiche
Il caso delle grotte del Carso triestino usate come discariche approda in Regione.

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 7 luglio 2015

Grotte ridotte a discarica Il caso approda a Palazzo

Commissione parlamentare d’inchiesta sui rifiuti in pressing su Serracchiani - «In Carso degrado scandaloso». E il gruppo regionale M5S interroga in aula
La fotografia complessiva Sono 359 le cavità dell’Altipiano triestino in stato di abbandono Ben 52 risultano pesantemente inquinate

 -

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 2 luglio 2015

La storica discarica di Gropada ripulita dai volontari
TRIESTE - L’unione fa la forza. Partendo da questo assunto una ventina di volontari di Gropada, in collaborazione con la Stazione Forestale di Opicina, AcegasApsAmga e con l’autorizzazione del Comune, hanno bonificato una discarica del proprio comprensorio.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 1 luglio 2015

Auto, rottami e plastica nell’Abisso del Diavolo - L’operazione di pulizia degli speleologi
TRIESTE - Tre giorni di lavoro da parte di 17 persone e 5 metri cubi di materiale, in prevalenza ferroso, recuperato. In occasione del settantesimo anniversario, gli speleologi del Club Alpinistico Triestino hanno effettuato la pulizia di un’importante grotta del Carso, l’Abisso del Diavolo.

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 30 giugno 2015

In arrivo 110mila bollettini per la nuova tassa sui rifiuti
Esatto invierà a domicilio i modelli F24 per il pagamento entro il 15 luglio - A fine mese la scadenza della prima rata. Tutte le “istruzioni per l’uso”

Minisconto alle famiglie, voto nella notte
Approvate in Consiglio comunale le nuove tariffe. Rincari in arrivo per negozi e locali pubblici

Stabilimento Fincantieri sotto sequestro
Blitz dei carabinieri a Monfalcone. Sigilli in quattro aree. Sette indagati per gestione illecita di rifiuti. Oggi probabile stop

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 26 giugno 2015

Menis boccia la Tari legata ai metri quadrati

«L’unico modo per rendere meno gravosa la tassa sui rifiuti è quello di andare verso una tariffazione puntuale del servizio: pagare in proporzione ai rifiuti prodotti e non secondo i metri quadrati dell’abitazione o dell’esercizio commerciale».

AcegasApsAmga - Tappa a Santa Croce per i sabati ecologici

Torna domani l’appuntamento con i sabati ecologici, l'iniziativa itinerante promossa da AcegasApsAmga e Comune per migliorare la raccolta differenziata e contrastare il fenomeno dell'abbandono di rifiuti ingombranti. Domani il “centro di raccolta mobile” farà tappa a Santa Croce, dalle 10 alle 18, nella sede della Protezione civile.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 25 giugno 2015

Tassa sui rifiuti, minisconto alle famiglie - IMPOSTE COMUNALI - LA NUOVA TARI

La giunta vara le tariffe per il 2015. Aumenti per ristoranti, bar, pizzerie, pescherie e ortofrutta. Pagamenti in tre rate
La giunta rileva che i commercianti risparmieranno sulle aree esterne

«È un’elemosina. E si bastona il commercio» - Opposizioni scatenate. Forza Italia: «Presa in giro». Trieste Popolare: «Dov’è l’annunciata riduzione?»
«La Tari è la tassa che presenta le maggiori difficoltà di riscossione per il Comune di Trieste rispetto a tutte le altre imposte». Lo ha affermato l’assessore comunale al Bilancio Matteo Montesano, nel corso della discussione in seconda commissione sulla delibera che fissa le tariffe per il 2015 della tassa sui rifiuti.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 24 giugno 2015

Passa lo scorporo dell’inceneritore - Sì della giunta al conferimento degli impianti di Trieste e Padova in una newco
La giunta Cosolini conferma formalmente il suo assenso all’operazione di scorporo dei termovalorizzatori (più conosciuti con il termine di inceneritori) di Trieste e di Padova da AcegasApsAmga: gli impianti in questione saranno conferiti in una nuova società controllata al 70% da Herambiente e partecipata al 30% dalla stessa AcegasApsAmga.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 20 giugno 2015

PROPOSTA DI LEGGE - Svolta “Rifiuti zero” lanciata dal M5S
TRIESTE - Il Movimento 5 Stelle ha presentato ieri la proposta di legge regionale “Rifiuti zero”, alla presenza del deputato Stefano Vignaroli, vicepresidente della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti.

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 19 giugno 2015

Bordate del centrodestra sulla raccolta rifiuti
Parte la bagarre da campagna elettorale: «Giunta ostaggio di AcegasApsAmga, città mai così sporca»

Il rione di San Giovanni si tinge di verde
Tornano le manifestazioni nei quartieri promosse con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini sulla raccolta differenziata, che vedono coinvolte in contemporanea Provincia e Comune di Trieste, insieme ad AcegasApsAmga.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 17 giugno 2015

Kit “differenziato” per bar e ristoranti
In distribuzione gratuita da oggi alla Fipe 1.500 contenitori. “Cestino” a parte per vetro e lattine

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 16 giugno 2015

Accordo con Riccesi, ennesimo rinvio in aula - Slitta il voto sulla “scomoda” delibera relativa alla novazione con l’impresa. Dibattito acceso sui rifiuti
Rimanda a domani una grana che non sei obbligato a trattare oggi. È un po' il criterio che da qualche tempo a questa parte il Consiglio comunale continua ad adottare quando si tratta di votare la delibera sulla transazione novativa tra il Comune e l'impresa Riccesi. Anche ieri sera, infatti, la norma è stata rimandata a una prossima seduta del consiglio.

 

 

IL PICCOLO - LUNEDI', 15 giugno 2015

Trebiciano - Prodani interroga sulla discarica

Un’interrogazione al ministro dell’Ambiente per denunciare la presenza di una discarica di idrocarburi nella grotta vicino all’«abisso di Trebiciano», descritta dal Piccolo lo scorso 11 giugno. A firmarla il deputato di Alternativa Libera Aris Prodani.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 11 giugno 2015

La discarica dello scandalo che mette paura al Timavo
Viaggio all’interno della grotta di Trebiciano ridotta a un deposito di idrocarburi
Falda a rischio contaminazione. L’Arpa: «Impossibile per noi scendere a verificare»

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 9 giugno 2015

Addio spazzamento stradale extralarge

La commissione cancella l’emendamento che prevedeva 15 milioni di metri quadrati in più: «Si basava su numeri sbagliati»
IL DOCUMENTO DI SEL - L’errore contenuto nella proposta fatta propria dalla giunta
Pulizia quotidiana in piazza Unità
La frequenza degli interventi AcegasApsAmga. Dodici volte l’anno in Costiera

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 4 giugno 2015

Indagine sulla maxidiscarica vicino al Burlo
Regione e Comune annunciano controlli sulla galleria Littorio. L’ospedale: «Non è nostra. E non ci sono accessi interni»
I soldi mai spesi per controllare le grotte
La Federazione speleologica denuncia l’impasse dell’analisi sull’inquinamento delle cavità carsiche

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 30 maggio 2015

Lignano “educa” i turisti alla raccolta differenziata - ambiente
La città diventa “green” e punta su un turismo a impatto zero. Da domani partirà infatti un progetto innovativo con cui si punta a sensibilizzare gli ospiti della località sulla corretta raccolta differenziata. Saranno collocati 45 nuovi cestini, sarà distribuito del materiale informativo e verranno organizzati eventi ad hoc.

 

 

IL PICCOLO - LUNEDI', 25 maggio 2015

Rifiuti a cielo aperto tra Opicina e Fernetti
In azione i Volontari per Trieste pulita: «Calcinacci, tegole, vecchie poltrone... C’è davvero di tutto»

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 21 maggio 2015

I rifiuti da giardino fruttano un ecoregalo
Comune, Provincia e AcegasApsAmga lanciano la nuova campagna: un sacco di compost gratis per ogni conferimento

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 20 maggio 2015

Tari slittata a fine luglio, si lavora alle tabelle delle tariffe
Le date di scadenza per le rate della Tari sono state rinviate nella riunione consigliare di lunedì sera.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 16 maggio 2015

Corsa ai centri di raccolta dei rifiuti ingombranti

Nei primi quattro mesi gli accessi sono cresciuti del 15% in tutta la provincia - Calano le consegne di tv e monitor e aumentano quelle di batterie e oli esausti

 

 

GREENSTYLE.it - MERCOLEDI', 13 maggio 2015

RAEE: nuovo metodo permette recupero terre rare con raggi UV
Le terre rare sono una serie di elementi della tavola periodica chiamati così perché i primi furono isolati da ossidi non comuni. In realtà, sulla crosta terreste sono presenti in concentrazioni relativamente elevate, ma sono difficili da estrarre. Si tratta di sostanze che vengono utilizzate nei settori dell’alta tecnologia, spesso come superconduttori, magneti e catalizzatori. Proprio per la difficoltà di reperirli si sta cercando sempre di più di recuperarli dagli apparecchi che vengono dismessi per poterli poi riciclare.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 9 maggio 2015

Ambiente - I sabati ecologici sbarcano a Prosecco

Proseguono i “sabati ecologici” promossi da Comune e AcegasApsAmga per migliorare la raccolta differenziata e contrastare il fenomeno dell'abbandono di rifiuti ingombranti.

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 1 maggio 2015

La bolletta sui rifiuti slitta di due mesi
Passa dal 31 maggio al 31 luglio. Cambiano anche le altre date per evitare ingorghi nei pagamenti e aiutare Esatto
La differenziata riaccende lo scontro in Comune
Forza Italia all’attacco della giunta: «Penali ad AcegasAps se non raggiunge gli obiettivi»

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 29 aprile 2015

Il Consiglio comunale dà l’ok al Piano rifiuti
Una maratona di cinque ore senza “sorprese”, in ballo 29 milioni di euro - La differenziata dovrà arrivare al 40% (contro il 32 attuale) grazie all’umido

Un palio dei rioni per sostenere la differenziata
Scatta un’inedita gara fra tre circoscrizioni cittadine. Vincerà la più virtuosa in fatto di rifiuti
 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 28 aprile 2015

Maratona in aula per il voto al Piano della raccolta rifiuti
Seduta fiume del Consiglio comunale chiamato a esprimersi nella notte sul documento della giunta. Centrodestra critico

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 14 aprile 2015

Più “isole” e buoni spesa per la differenziata al 40%

Il Piano da 29 milioni elaborato da Comune e Acegas sulla raccolta dei rifiuti - Obiettivo incrementare l’attuale 32,2%. Via i cassonetti tradizionali da 1.100 litri
Ma in strada viene ancora lasciato di tutto
Nel 2014 quasi 38mila gli interventi di recupero di materiale abbandonato su marciapiedi o in Carso

Bambini e insegnanti a lezione di riciclo
Scuole coinvolte nel progetto “Raee” per il recupero di vecchi rifiuti elettronici. In palio risme di carta
 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 9 aprile 2015

I cinquestelle: «Va ripensato l’intero ciclo dei rifiuti» - LA MOZIONE
Un percorso partecipato volto a creare un nuovo sistema di gestione e smaltimento dei rifiuti. È' il cuore della mozione presentata dal consigliere comunale del M5S Paolo Menis e discussa nella riunione della sesta commissione, presieduta da Mario Ravalico (Pd).

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 5 aprile 2015

La “mission impossible” della raccolta rifiuti
Auto in sosta davanti ai cassonetti e oggetti ingombranti sui marciapiedi - Gli addetti costretti a dare forfait. Record negativo per via Del Bosco

L’applicazione che cancella i dubbi sulla differenziata

Per aiutare il cittadino nella corretta differenziazione delle immondizie, l’ AcegasApsAmga ricorda la novità del Rifiutologo, sviluppato in collaborazione con il Gruppo Hera, un’applicazione web all’indirizzo www.acegasapsamga.it in cui è possibile digitare il nome di un oggetto o di un materiale e il sistema restituisce il corretto conferimento che questo deve avere.

Cento operatori “schierati” ogni giorno
Il 50% dei lavoratori in campo dalle 5 o dalle 6 del mattino. Il parco veicoli in fase di rinnovamento
Mobili, televisori e pc nel bottino di una notte
I camion di AcegasApsAmga si muovono dal deposito di via Orsera alle 22 ma spesso trovano punti inaccessibili e strade addirittura impercorribili
Scooter e senzatetto dentro i contenitori
Dalle camere da letto allo scaldabagno sino alla bambola gonfiabile, i triestini abbandonano di tutto
 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 25 marzo 2015

Raccolta differenziata, questione di civiltà
Trieste è in coda alla classifica dei comuni “virtuosi”, ma gli anziani devono essere facilitati nell’utilizzo dei cassonetti

A Sistiana liquami riversati sull’asfalto
Problemi al collettore provocati da alcuni scavi. Incidente scoperto da un gruppo di studenti che faceva merenda all’aperto

Muggia - I rifiuti costano meno ma la tassa resta invariata
La gestione dei rifiuti nel 2015 costerà 1.806.062 euro ripartiti per il 61% in costi verso le utenze domestiche e il 39% verso quelle non domestiche.

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 13 marzo 2015

Differenziata, arrivano i buoni-spesa  - iniziativa bipartisan

Entro sei mesi i “riciclatori incentivanti” vicini ai supermercati coinvolti

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 10 marzo 2015

Tari ridotta per chi pulirà le aree cittadine
Lo ha deciso all’unanimità la seconda commissione. A breve la delibera in aula per l’approvazione

«Mancano le isole ecologiche sull’Altipiano Ovest»
La Circoscrizione di Altipiano Ovest chiede all’amministrazione comunale di potenziare la raccolta differenziata nelle frazioni di Prosecco, Contovello e Santa Croce, utilizzando gli adeguati strumenti tecnici. E lo fa con un documento che raccoglie le istanze di numerose famiglie locali.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 5 marzo 2015

Arriva il Rifiutologo per buttare gli scarti in maniera corretta  - (vai sul sito ACEGAS)
Il sito dell’AcegasApsAmga attiva un’applicazione web che spiega come smaltire in modo corretto 1.500 oggetti
La differenziata arriva nei pubblici esercizi
Fra un mese a bar e ristoranti saranno consegnati quattro contenitori. L’assistenza della Fipe

Stangata per gli ecoreati: l’ok del Senato
Da 5 a 15 anni per chi causa disastri ambientali. Il provvedimento torna alla Camera per il sì definitivo

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 4 marzo 2015

“Volontari per Trieste pulita” in Municipio
Il gruppo Facebook ricevuto dal sindaco: «Iniziativa utile». Respinto lo sconto Tari proposto da Rovis

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 3 marzo 2015

«Uno sconto sulla Tari a chi pulisce la città» La proposta del consigliere Rovis (Ncd) ricompatta il centrodestra: «Premiamo i cittadini modello»

Altro che vandali travestiti da eroi... Il Comune di Trieste potrebbe dare un riconoscimento “fiscale” ai volontari che ripuliscono la città

Oltre 300 iscritti in un mese e mezzo di vita per il gruppo “Volontari per Trieste pulita”

«Ho creato questo gruppo con l’unico scopo di tentare di rendere più vivibile e pulita nella nostra città.

 

 

IL PICCOLO - LUNEDI', 2 marzo 2015

SEGNALAZIONI - Rifiuti - Differenziata obbligatoria   (Umberto Laureni - Assessore comunale all’Ambiente)

La lettera della signora Anita Zorzi, pubblicata il 19 febbraio con il titolo “Raccolta non differenziata”, fotografa una realtà che rende necessario un preciso chiarimento.

 

 

GREENSTYLE.it - MARTEDI', 24 febbraio 2015

SISTRI, Galletti: dal 1 aprile sanzioni per le imprese
Stop ai ritardi per l’avvio del SISTRI. A darne conferma il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, che dichiara terminato il tempo dei rinvii e delle proroghe: entro il 1 aprile saranno attivate le sanzioni per le aziende che non avranno provveduto a mettersi in regola con il Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti.

 

 

GREENSTYLE.it - GIOVEDI', 19 febbraio 2015

Rifiuti: nuova classificazione mette a rischio intera gestione
Con l’entrata in vigore delle nuove norme sui rifiuti speciali, introdotte dal decreto legge Competitività, in Italia si corre il rischio di una nuova emergenza.

Ambiente, ISTAT: verde urbano e raccolta differenziata in aumento
L’ISTAT ha pubblicato l’edizione 2015 del report “Noi Italia”, una fotografia del Paese dal punto di vista economico, ambientale e sociale.

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 15 febbraio 2015

Più contenitori, differenziata al 36%
Aumentati i giri di raccolta e le isole ecologiche. «Nel 2014 ammende per 42mila euro, 20mila anche ad Acegas»

FareAmbiente incalza su modi e orari di raccolta
Rivedere e migliorare il “pianeta differenziata”, semplificando la vita ai cittadini, proseguendo sulla strada intrapresa.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 14 febbraio 2015

DUBS (PDL-FI) - «Raccolta dei rifiuti: è il Comune a dover vigilare sul servizio»

«Il contratto per la gestione del servizio igiene pubblica e raccolta rifiuti solidi urbani stipulato tra il Comune di Trieste e Acegas/Hera indica chiaramente che in caso di scarsa qualità dei servizi e quindi inadempimento delle clausole contrattuali il Comune può applicare ad Acegas delle sanzioni sotto forma di penali».

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 10 febbraio 2015

La città sommersa dai sacchetti dei rifiuti

Raccolta ritardata causa il maltempo, scoppiano i cassonetti. Ma anche inciviltà e maleducazione Una vera e propria emergenza rifiuti.

«Critiche pretestuose, eravamo in emergenza»
Laureni ribatte alle lamentele: ignorati i nostri appelli a tenere in casa le immondizie

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 4 febbraio 2015

AMBIENTE - M5S consulta i cittadini su “Rifiuti zero”

«Da oggi la proposta di legge del M5S “Rifiuti Zero”, che punta all’eliminazione degli sprechi e alla totale reimmissione dei materiali»

Muggia, ancora elettrodomestici tra i rifiuti
Una lavastoviglie piazzata tra le immondizie, l’assessore Decolle: «Si mobilitino tutti i cittadini»
 

 

IL PICCOLO - LUNEDI', 2 febbraio 2015

La sfida dei rifiuti, il M5S gioca d’anticipo
«Premi ai Comuni virtuosi e addio inceneritori». La giunta presenterà la sua legge a metà anno

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 30 gennaio 2015

Il “Far West” dei rifiuti tra distrazione e inciviltà - IMMONDIZIA »VIAGGIO NEI RIONI
Carta gettata nei cassonetti del vetro e resti di cibo negli spazi per la plastica

La raccolta differenziata fatica a decollare. Avvio flop per i contenitori dell’umido
I controlli - Elevate nel 2014 224 sanzioni per materiali abbandonati
Sono state complessivamente 224 le sanzioni comminate dalle guardie ecologico-ambientali del Comune sul fronte del decoro urbano

Tari, variazioni entro domani
Devono essere comunicate agli uffici di Esatto in piazza Sansovino
 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 28 gennaio 2015

Via alla pannolinoteca  nel nome del riciclo - L’INIZIATIVA DI COMUNE E ALTRI ENTI
In prestito alle famiglie un kit di 20 panni lavabili da restituire entro un mese. La sperimentazione proseguirà fino a giugno e verrà proposta da tre asili nido

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 27 gennaio 2015

Discarica nel bosco, “caccia” ai responsabili
Non ancora rimossi i rifiuti avvistati lungo la ciclabile. Laureni: «Rilievi per inchiodare chi li ha gettati»

Muggia, continua la lotta ai rifiuti abbandonati - campagna del comune
Appello del consigliere dell’opposizione Grizon a usufruire dei fondi della Regione. Il sindaco Nesladek replica: «Sono briciole, facciamo da noi»
 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 23 gennaio 2015

«Rifiuti, a Duino bocciamo il porta a porta»
In un incontro del Lions Club, il gruppo Fareambiente insiste invece sulle aree per la differenziata

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 20 gennaio 2015

Discarica abusiva lungo la pista ciclabile
Cavi elettrici, rottami e vecchi mobili gettati nel bosco. Laureni convoca i tecnici

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 15 gennaio 2015

Rifiuti, sotto tiro il pasticcio del Sistri - Confartigianato

«Hanno sospeso l’operatività ma non il pagamento del canone». Lo denuncia Confartigianato Fvg, evidenziando l’ennesimo pasticcio all’italiana

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 13 gennaio 2015

Riciclo dei rifiuti, la Regione premia otto scuole

Concorso sul tema del riciclo dei rifiuti denominato “A nuova vita”, organizzato dalla direzione centrale dell’Ambiente, con la collaborazione dell’Arpa.
 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 31 dicembre 2014

Muggia - Emergenza rifiuti all’ex Alto Adriatico
Da mesi è preso di mira da ignoti che lo utilizzano come vera e propria discarica. È il piazzale ex Alto Adriatico, posto proprio all'entrata di Muggia.

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 30 dicembre 2014

Nuove isole ecologiche e giro di vite sulle multe - le nuove isole

Installate 5 batterie di cassonetti nelle zone più scoperte, 9 in arrivo e 32 esistenti in via di potenziamento.

Laureni: immondizie a terra, problema anche culturale

I RISULTATI - Umido ok: raccolte in tre mesi 264 tonnellate
Oltre 164 tonnellate di carta, 40 e mezzo di plastica e 27 abbondanti di vetro in più sono finite nei rispettivi cassonetti tra giugno e novembre.

Secchielli per l’organico “a ruba”: distribuiti oltre 20mila pezzi
«Questa positiva esperienza - così Gasparetto - indurrà certamente a ripetere la distribuzione di supporti per la differenziata alle famiglie».

«Non facciamo cassa, tuteliamo i cittadini»
Il sindaco: invariato il costo del servizio di igiene urbana, ma tutti devono fare la loro parte

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA , 28 dicembre 2014

Duino: raccolta differenziata ma con un sistema “misto”
Il sindaco Kukanja anticipa le linee della giunta in materia di “porta a porta” che sarà attuata parzialmente. E a Romita replica: «Non ce ne andiamo»

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 24 dicembre 2014

Festività, ecco dove smaltire i rifiuti
Alberi di Natale , imballaggi e regali tecnologici: tutto si può riciclare

 

 

GREEENSTYLE.it - MARTEDI', 23 dicembre 2014

Natale: riciclo del vetro, i consigli per non sbagliare
A Natale i consumi aumentano, soprattutto di carattere alimentare, e con essi l’uso di bottiglie e barattoli in vetro che diventano rifiuto assieme a qualche bicchiere rotto durante un brindisi “vigoroso”. La produzione di rifiuti in questo periodo aumenta di un terzo e si stima che solo le bottiglie di vino, spumante e champagne utilizzate per i festeggiamenti, quest’anno saranno circa 90 milioni. Per realizzare una corretta raccolta differenziata anche in questo periodo dell’anno ci chiediamo: cosa realmente va conferito nel bidone del vetro e cosa no?

 

 

IL PICCOLO - LUNEDI', 22 dicembre 2014

Duino, nuova “mappa” per i cassonetti
L’amministrazione studia modalità ottimali per la raccolta differenziata. In dirittura il bando di gara per il servizio rifiuti

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 20 dicembre 2014

«O differenziata o tasse» - Duino: questo il dilemma secondo Gotter, presidente della commissione Paes
Pesa due chilogrammi, al giorno, il quantitativo di rifiuti prodotto da un cittadino di Duino Aurisina, comune tra i meno “ricicloni” in regione.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 17 dicembre 2014

Tentano di vendere i secchielli gratuiti dell’umido
Il monito di AcegasApsAmga: «Chi ha notizie di tale attività del tutto illegittima le segnali»

Domani a Sistiana pubblico dibattito sul “porta a porta”
Obiettivo: affrontare lo spinoso problema della raccolta differenziata, che nel Comune di Duino-Aurisina tocca quote percentuali drammaticamente basse.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 13 dicembre 2014

Sequestrate 2 discariche gestite dai rom
Si trovano ambedue nella zona di Valmaura, sette indagati: smaltivano rifiuti nocivi di alcuni artigiani a basso prezzo

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 10 dicembre 2014

Decolla la differenziata: dal 29 al 36% in sei mesi - Il lancio della raccolta dell’umido avvicina il traguardo del 40% entro il 2015
Decoro urbano, AcegasApsAmga vara una nuova task-force per le “criticità”

Da oggi ai Mercatini di Natale i “bidoncini” domestici per l’organico

Allo stand EstEnergy dei Mercatini di Natale di Sant’Antonio verra' distribuito un secchiello per la raccolta domestica del rifiuto umido.

E il report Hera dice che il 99% passa alla filiera del riciclo - l’indagine
«Dobbiamo giustamente relazionare alla comunità - così Cosolini - dove vanno a finire i rifiuti differenziati»

«I rifiuti abbandonati? Un atto d’inciviltà»
Cosolini: «Chi protesta così fa un torto non al Comune o al gestore del servizio bensì alla collettività»
 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 9 dicembre 2014

I rifiuti abbandonati finiscono su Facebook
Conseguenza di cassonetti spostati e inciviltà: “Scovazoni de Trieste” segnala il tutto

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI, 3 dicembre 2014

Arriva la maximulta Ue sui rifiuti
Il ministro Galletti: «Non pagheremo un euro». M5S: «Vive in un mondo magico»

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 2 dicembre 2014

Riduzione Tari, termine prorogato al 30 dicembre
E' stato prorogato al 30 dicembre il termine per presentare le domande di riduzione della Tari 2015 per chi avvia il compostaggio domestico.

Pannolini riciclabili gratis - Oggi l’incontro informativo
Nell'ambito del Progetto 3 R inizierà la sperimentazione delle pannolinoteche. Il primo incontro informativo avrà luogo oggi alle 17 al Dsm di via Weiss, 5.

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 28 novembre 2014

SEGNALAZIONI - RIFIUTI Comunicazione potenziata   (Riccardo Finelli - Responsabile Relazioni Esterne AcegasApsAmga)

Nei territori serviti da Hera (3,3 milioni di cittadini), la raccolta differenziata è passata, mediamente, dal 28,2% del 2004 al 54%.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 26 novembre 2014

Dal compost alla riduzione sulla Tari: ecco come fare - Richieste a Esatto

Le modalità di presentazione della domanda e preziosi suggerimenti sono arrivati ieri in un incontro promosso da Legambiente e associazione Bioest.

Rifiuti, paghiamo per avere una vita sempre più complicata - la lettera del giorno di Vinicio Prodani

Non sarebbe stato meglio migliorare il servizio sistemando i cassonetti esistenti prima di iniziare questo nuovo piano e la raccolta dell’umido ?

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 25 novembre 2014

Legambiente spiega il compostaggio Tari - incontro su come risparmiare
Incontro pubblico promosso da Legambiente e Associazione Bioest su "Come risparmiare sulla Tari facendo compost".

Riciclo dei rifiuti, una lezione dal carcere con figure e video - presentazione domani
Terza edizione di “Città viola”, un progetto ideato da Duemilauno Agenzia Sociale in collaborazione con i detenuti della casa circondariale di Trieste.

 

 

IL PICCOLO - LUNEDI', 17 novembre 2014

Rifiuti abbandonati: un costo di 500mila euro
Li spende ogni anno Acegas per recuperare tv, divani e altri ingombranti in strada
Dal Maso: in 12 giorni 933 oggetti. Cosolini: soldi da usare piuttosto per pulire le vie

Centri di raccolta: quattro, da Opicina a Campo Marzio

Nei centri ci sono 116 contenitori distinti per tipologia. Il cittadino può conferire tutti quei rifiuti che non è possibile gestire con altre modalità di asporto.

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 16 novembre 2014

Depuratore da adeguare, un anno di lavori
Partita la prima delle due fasi del cantiere a Servola, investimento da oltre 55 milioni

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 14 novembre 2014

Rifiuti - Gli artigiani festeggiano lo stop al Sistri

Un emendamento al ddl Collegato Ambientale, che prevede di non applicare le sanzioni relative agli obblighi previsti dal Sistri fino al 31 dicembre 2015.

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 11 novembre 2014

Duino Aurisina, retromarcia sul porta a porta
L’assessore Cunja contraro alla “differenziata spinta” anche col “sì” del Pd: «Costosa e impopolare»

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 7 novembre 2014

Rifiuti: dal 2015 a Duino la raccolta porta a porta
La conferma arriva dall’assessore Andrej Cunja sempre scettico verso questa soluzione: «Ma prima voglio avere a disposizione una stima dei costi»

 

 

GREENSTYLE.it - GIOVEDI', 6 novembre 2014

Rifiuti urbani: 89 mila posti di lavoro in Italia grazie al riciclo
Il riciclo dei rifiuti urbani può fruttare all’Italia ricadute occupazionali ed economiche considerevoli. Se ne è parlato ieri a Ecomondo nel corso degli Stati generali della Green Economy, giunti quest’anno alla terza edizione.

 

 

VOCE ARANCIO - MARTEDI', 4 novembre 2014

Compostaggio, guida al concime ecologico fai da te
Trasformare fondi di caffè e scarti di frutta e verdura in concime riduce la raccolta dell’umido e permette anche di risparmiare sulla Tari: in alcuni comuni lo sconto arriva al 30%

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 2 novembre 2014

Tari, sconto “da compost” Oltre tremila le domande - Tante le istanze giunte a Esatto per la riduzione del20% sulla tassa rifiuti 2015
Intanto per quest’anno bollettini in arrivo: la prima rata scade il 30 novembre

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 22 ottobre 2014

Tari, riduzione del 20% per il compostaggio
L’agevolazione prevista a partire dal gennaio prossimo, domande da presentare entro il 30 ottobre

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 19 ottobre 2014

SEGNALAZIONI - Differenziata - Raccolta dell’umido   (Fabio Rebeschini)

Al cittadino non viene evidenziata la riduzione prevista dal 1 gennaio 2015 per chi dichiara di aver avviato la raccolta in proprio della frazione umida.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 18 ottobre 2014

RIFIUTI - Raccolta dell’umido: da lunedì contenitori in zona Barriera
Si tratta del penultimo passaggio dell’ampio progetto operativo coordinato dall’amministrazione comunale e AcegasApsAmga, e avviato lo scorso 16 giugno.

 

 

IL PICCOLO - LUNEDI', 13 ottobre 2014

CONFSAL - Differenziata, petizione popolare

Si chiede che i risparmi prodotti dai cittadini che selezionano i rifiuti in forma differenziata, non finiscano per arricchire solamente le gerarchie di AcegasAps.

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 10 ottobre 2014

SAN DORLIGO DELLA VALLE - Al via la raccolta differenziata per l’organico

Nel 2013 la raccolta differenziata di San Dorligo si è attestata al 49,81%, contro il 47,71% del 2012, ancora lontano dal 65% previsto dall’Ue.

 

 

EUROPAVIVA21.it - MARTEDI', 7 ottobre 2014

Milano: la raccolta differenziata tocca il 51,8% a Bologna solo il 39,2%

Il bilancio HERA 2013 segna un aumento dell’utile netto del 38%: azienda pubblica di servizi o agenzia delle entrate?

IL PICCOLO - MARTEDI', 7 ottobre 2014

“Umido”, differenziata oltre quota 30%
Ma il dato è ancora basso rispetto alla media nazionale e ancora di più del Nordest

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 2 ottobre 2014

Duino scova 130mila euro dentro le “immondizie” - Imprevisto risparmio di spesa
I consiglieri hanno dovuto constatare un'economia di spesa derivante da conguagli contributi Conai e da una minor produzione di immondizia.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 27 settembre 2014

Differenziata e “umido”, i residenti protestano
La gente teme raccoglitori troppo distanti. La densità dei cassonetti è sproporzionata

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 25 settembre 2014

«Riciclare per fini sociali le bici abbandonate»
Iniziativa degli assessori Martini e Marchigiani per riutilizzare i rottami dei mezzi a due ruote

Riduzione dei cassonetti, 400 firme
Le petizione riguarda il rione di San Giacomo. Bertoli: molti disagi

Rifiuti: le isole ecologiche più pratiche del porta a porta
la lettera del giorno di Maurizio Cudicio

Terza Circoscrizione - Assemblea pubblica sul rifiuto “umido”

Oggi alle 18.30 la III^ Circoscrizione (Roiano, Gretta, Barcola, Cologna, Scorcola), organizza un'assemblea pubblica sulla raccolta differenziata.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 24 settembre 2014

AMBIENTE - Nuove regole sui rifiuti - Via libera unanime

Parere favorevole unanime dei gruppi presenti (Pd, Sel e M5S) alla seduta della quinta commissione, sulle nuove regole proposte dalla Ue.

 

 

IL PICCOLO - LUNEDI', 22 settembre 2014

Trieste perde sempre la sfida dei rifiuti - produzione di rifiuti urbani nel 2013
Resta maglia nera in regione ma cerca il riscatto con la raccolta dell’umido. Pordenone “regina” con l’80% di differenziata
GLI OBIETTIVI isontini - Abbiamo una buona percentuale ma possiamo guadagnare un 15% di materiale intervenendo sul secco residuo

L’assessore Laureni: «Porta a porta difficile»

Un grosso ostacolo alla differenziata a Trieste città sono «le forti difficoltà» che incontrerebbe un’eventuale raccolta porta a porta dei rifiuti.

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 21 settembre 2014

«Tassa rifiuti, a Trieste i rincari più marcati» È di nuovo polemica
Studio della Uil: primato nazionale, +16,3% da Tares a Tari - Fi: altro triste record. Montesano: dati non rappresentativi

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 20 settembre 2014

Rifiuti urbani, come effettuare la raccolta del composto umido
LA LETTERA DEL GIORNO di Umberto Laureni (assessore all’ambiente del Comune di Trieste)

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 18 settembre 2014

Rifiuti, cambierà la mappa dei cassonetti
Annuncio a San Giacomo dell’assessore Laureni. Forza Italia attiva un numero di telefono per le proteste

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 9 settembre 2014

Differenziata, la Confsal lancia una petizione popolare
Secondo il sindacato la raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani produrrebbe profitti e benefici al Palazzo ma costi e oneri al cittadino”.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 4 settembre 2014

Umido, prime multe: guardie ecologiche vicino ai cassonetti

Possono far aprire i sacchetti per verificare il contenuto In sei mesi elevate 121 contravvenzioni per 23.860 euro

SEGNALAZIONI - IMMONDIZIA - Progetto migliorabile   (Relazioni esterne AcegasAps Amga Spa)

Le scelte di razionalizzazione dei contenitori sono frutto di un intenso lavoro durato oltre 6 mesi che ha coinvolto il Comune di Trieste e AcegasAps Amga.

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 2 settembre 2014

Una caccia al tesoro alle isole ecologiche dopo gli spostamenti
L’assessore Laureni sulla differenziata: «Capisco le critiche, disagi inevitabili ma entro novembre tutto sarà a posto»

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 31 agosto 2014

Raccolta differenziata - Da domani nuovi orari dei Centri di raccolta

Nuovi orari per i centri di raccolta rifiuti nel comune di Trieste.

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 19 agosto 2014

Cava Faccanoni, via al bando per la discarica
Pubblicato dal Comune, offerte entro fine ottobre. Undici anni per il riempimento della voragine

COMUNE - De Gioia: grotte, fondi per valutare l’inquinamento

Inseriti nel bilancio del Comune 30mila euro per ottenere una esatta cognizione delle gravità del problema, fornendo agli speleologi le necessarie attrezzature.

 

 

IL PICCOLO - LUNEDI', 11 agosto 2014

Nell’Adriatico 27 rifiuti ogni chilometro quadrato - Allarme di Goletta Verde
La diffusione di rifiuti plastici nei mari di tutto il mondo è un problema della cui entità i paesi hanno preso atto con crescente sconforto negli ultimi anni.

Cambiano le regole per la lotta alle alghe
Il Parlamento modifica la classificazione da rifiuti speciali a semplici. Per i Comuni sarà meno costoso lo smaltimento

E Roma abolisce il divieto di bruciare sterpaglie e materiale agricolo
La combustione di residui vegetali è in ogni caso sempre vietata nei periodi di massimo rischio per gli incendi boschivi dichiarati dalle Regioni.

Mare inquinato, task force italo-balcanica

I ricercatori dell’Università Cà Foscari Venezia sono al lavoro per sviluppare un metodo di analisi dell’inquinamento da microplastiche sulle coste adriatiche italiane, nell’ambito del progetto DeFishGear, che coinvolge 15 partner da Albania, Bosnia-Erzegovina, Croazia, Grecia, Italia, Montenegro e Slovenia.

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 3 agosto 2014

«A Duino la differenziata è una battaglia persa» - ROZZA REPLICA A CUNJA
Il presidente della Seconda commissione rilancia il porta-a-porta che all’assessore non piace

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 2 agosto 2014

Raccolta dell’umido la crociata del Comune
Entro ottobre coinvolgerà anche il centro. Laureni: «Una nuova cultura ecologica e ambientale»

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 1 agosto 2014

La raccolta dell’”umido” spiegata dal Comune

Oggi l'assessore all'Ambiente Laureni terrà una conferenza stampa per illustrare l'avvio della Raccolta degli scarti umido-organici.

Rifiuti a Duino, giunta divisa sulla raccolta “porta a porta”
L’assessore Cunja si dice contrario alla proposta del vicesindaco Veronese «Meglio una distribuzione più capillare e razionale delle isole ecologiche»

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 31 luglio 2014

Tari, più è grande la famiglia e più si alza la tassa sui rifiuti
Approvata la trasformazione dell’ex Tarsu: ora conta maggiormente il numero dei componenti di un nucleo rispetto ai metri quadrati della casa in cui vivono

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 26 luglio 2014

L’umido e 150 emendamenti, il Consiglio fa notte sui rifiuti
Approvato con i voti della maggioranza il Pef sullo smaltimento per 31 milioni - Il centrosinistra si scaglia contro Rovis (Ncd): «Disinformato e arrogante»

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 11 luglio 2014

«Grotte del Carso inquinate da rifiuti tossici» - UN’INTERROGAZIONE DI ROSATO (PD)
Il parlamentare chiede al governo di impegnare fondi per la bonifica delle cavità

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 10 luglio 2014

RIFIUTI: AL COMUNE L’ASPORTO COSTA 28,9 MILIONI DI EURO
La giunta approva il piano finanziario 2014 di AcegasAps, nessun aumento dopo l’anticipo del 10% in più del 2013.
Laureni: «Pulizia ancora insufficiente»

SANZIONI DA 100 A 500 EURO SE SCOPERTI A “SBAGLIARE”
Per chi butta nei cassonetti “normali” rifiuti pericolosi, ingombranti, elettrici, liquidi o perfino parti di veicoli c’è una multa di 500 euro.

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 4 luglio 2014

La raccolta differenziata si fa, anche senza incentivi monetari - la lettera del giorno di Pino Podgornik
La raccolta si fa, anche senza incentivi monetari comunali. Se non si riesce da soli, si telefona ad un numero predisposto ed il gioco è fatto.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 2 luglio 2014

Differenziata, dai rioni parte la raccolta dell’umido
Si comincia da Borgo San Sergio e da Poggi Sant’Anna e poi l’Altipiano - In questi giorni migliaia di lettere spedite ai cittadini con le istruzioni per l’uso

Obbligatoria dal 30 giugno in alcune zone - il calendario

Ogni 15 giorni l’obbligo di differenziare l’umido tocca un’altra zona di città, previa informazione alle circoscrizioni.

Umberto Laureni: «Meno bruciamo più risparmiamo»
«Ogni tonnellata ci costa 120 euro. Il punto debole? Bruceremo meno del nostro, ma AcegasAps continuerà a prendere rifiuti “da fuori”».

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 28 giugno 2014

Dove esiste un inceneritore la differenziata non decolla
L’INTERVENTO DI Jacopo Rothenaisler (circolo di Muggia Movimento per la decrescita felice)

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 25 giugno 2014

Borgo S. Sergio - Raccolta dell’umido: falsa partenza - ACEGAS-APS

L’AcegasAps rileva  che a Borgo S.Sergio si stanno registrando diversi conferimenti non conformi in ordine alla raccolta differenziata degli scarti organici di cucina

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 20 giugno 2014

Borgo San Sergio - Non confondere “verde” e scarti di cucina

AcegasAps rileva che è iniziata la posa dei bidoni per la raccolta differenziata degli scarti organici di cucina nel rione di Borgo San Sergio.

Differenziata: per l’umido i sacchetti sono a spese nostre -  LA LETTERA DEL GIORNO (Famiglia Ivis)
I sacchetti biodegradabili necessari a tale raccolta non verranno forniti gratuitamente come avviene invece in molti altri comuni italiani.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 18 giugno 2014

Assegni da 60 a 150 euro ai 500 “virtuosi” della differenziata
Partite le prime lettere per chi si è classificato nei primi 100 posti della graduatoria. L’assessore Montesano: serve l’impegno di tutti

Rifiuti: in città numerosi i servizi per la raccolta

A Trieste le raccolta differenziata dei rifiuti raggiunge percentuali ancora troppo basse (sotto il 30 % dei rifiuti totali).

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 17 giugno 2014

Acegas - Rifiuti, la differenziata dell’umido parte da Borgo San Sergio

Nei prossimi giorni è prevista la posa dei totali 292 contenitori che serviranno i cittadini di Borgo San Sergio e Poggi Paese.

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 8 giugno 2014

RIFIUTI «Differenziata, costi da verificare»

FareAmbiente, col coordinatore locale Giorgio Cecco, esprime «preoccupazione di un aumento dei costi per i cittadini».

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 6 giugno 2014

Differenziata, via all’umido, obiettivo: 40% entro il 2015 - La raccolta differenziata dei rifiuti umidi-organici
L’ultima fase del piano parte il 16 giugno, quando saranno posizionati i primi dei 3.200 contenitori. Nelle case 130mila dépliant con le istruzioni da seguire

In AcegasAps nasce un settore specifico: venti addetti per il servizio

Da un’isola ecologica il ritiro del rifiuto “speciale” avverrà tre volte a settimana con otto nuovi mezzi, e poi via verso la “stazione” intermedia di via Querini.

I COSTI - Investito oltre un milione di euro
«Abbiamo approfittato dell’occasione – ha spiegato il responsabile dell'Acegas Aps, Paolo Dal Maso - per una revisione di tutti i cassonetti».

«Nel Nord Italia Trieste arriva ultima»
Dall’azione volontaria di grandi utenze e pubblici esercizi si passa all’obbligo. Laureni: niente più alibi

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 31 maggio 2014

Bocciata dalla regione la centrale biomasse - Doveva sorgere a Opicina
Progetto archiviato perché l’impresa non ha presentato per ben due volte la Valutazione d’impatto ambientale

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 30 maggio 2014

Rifiuti, M5S va alla Corte dei conti
Menis e Patuanelli: possibile un danno erariale per il Comune

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 10 aprile 2014

Rifiuti, al via i sabati ecologici - differenziata
Ritornano gli appuntamenti con i “Sabati Ecologici”, l’iniziativa voluta da Comune di Trieste e da AcegasAps per migliorare la raccolta differenziata.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 9 aprile 2014

Rifiuti, 3mila “pezzi” abbandonati in marzo
Il sindaco: «Impressionante, una minoranza danneggia tutti». Recuperarli costa 500 mila euro l’anno

Domenica il primo centro mobile di raccolta - ALLA ROTONDA DEL BOSCHETTO
Vi si potrà portare ogni genere di rifiuti ingombranti: mobili, elettrodomestici, pneumatici, batterie e quant’altro.

 

 

GREEN STYLE.it - MARTEDI', 8 aprile 2014

Riciclare le capsule del caffè aiuta la ricerca sul cancro
Un riciclatore incentivante, che permette di differenziare le capsule del caffè esauste e di ottenere un bonus per l’azione compiuta: è quello installato al centro commerciale Emisfero di Fiume Veneto, in provincia di Pordenone.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 3 aprile 2014

Roma sblocca 30 milioni per il depuratore di Servola
Da anni l’impianto è sotto minaccia di infrazione europea perché non a norma - Il costo per il trattamento biologico delle acque è di 52,5 milioni (15 regionali)

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 2 aprile 2014

Quanti “veleni” dall’inceneritore? I dati sono pubblicati online
Iniziativa trasparente di AcegasAps-Hera su richiesta del Comune. Il direttore generale Gasparetto:
«Nulla da nascondere, siamo diligenti e comunque sempre molto al di sotto dei limiti di legge»

Dal riciclo incasso di 900 mila euro all’anno - Ma le somme servono quasi tutte per «calmierare i costi del servizio» e in parte vanno al Comune
La raccolta differenziata a Trieste non decolla, è sotto il 30%, i cittadini sul “sacchetto” quotidiano non hanno né incentivi né benefici, e nemmeno sanzioni.

Battaglia in Comune sull’allargamento di Hera
Necessaria domani mattina una nuova seduta congiunta delle commissioni competenti

Radioattività: in “resti” clinici e nelle bussole
La si trova circa 100 volte all’anno. E' contenuta nelle bende e fasce sanitarie o pannolini di persone reduci da particolari esami clinici.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 29 marzo 2014

Hera, impianto per i rifiuti secchi - in Emilia
La società Akron, controllata da Herambiente (gruppo Hera), ha inaugurato un nuovo impianto a Granarolo dell'Emilia per la selezione dei rifiuti secchi.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 26 marzo 2014

Il piano traffico frena la differenziata
Alcune isole ecologiche dovranno essere spostate, la raccolta dell’umido slitta di sei mesi

La proposta dell’assessore Laureni: «Bisogna aumentare la tassa di disturbo» - il risvolto economico

E' una tassa che le Regioni fissano a favore dei Comuni che accettano di bruciare nei loro termovalorizzatori immondizie che provengono da altri territori.

Bar e ristoranti: «Devono avere i contenitori»
I pubblici esercizi, grandi produttori di rifiuti, nonostante l’obbligo di “differenziare” hanno continuato a farlo molto poco.

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 23 marzo 2014

Proibito bruciare ramaglie nei campi o giardini
In base alla nuova normativa si rischiano multe che vanno da trecento a tremila euro

 

 

GREEN STYLE.it - MERCOLEDI', 19 marzo 2014

RAEE, Legambiente: oltre il 70% è illegale
Oltre il 70% dei rifiuti elettronici prodotti nel nostro Paese sfugge al sistema legale di smaltimento: i numeri sono quelli del report “I pirati dei RAEE, dossier realizzato da Legambiente in collaborazione con il Centro Coordinamento RAEE, che spiega come la quantità di rifiuti elettronici raccolti nel 2013 segni un meno 5 % rispetto all’anno precedente.

 

 

GREEN STYLE.it - DOMENICA, 16 marzo 2014

Galletti, approvato il decreto sui rifiuti RAEE
Il Consiglio dei Ministri ha approvato il nuovo decreto sui rifiuti elettronici RAEE, recependo così la direttiva europea sullo smaltimento di questi rifiuti.

Lo conferma il Ministro dell’ambiente Gian Luca Galletti, specificando come si tratti di un passo importante per la semplificazione degli adempimenti ambientali.

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 7 marzo 2014

Scarti verdi raccolta a domicilio
AcegasAps offre un servizio gratuito di raccolta a domicilio degli scarti verdi dei giardini in appositi contenitori per la raccolta, dedicato alle utenze private .

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 30 gennaio 2014

Muggia, il Comune cambia idea sui rifiuti
Retromarcia della giunta Nesladek: sospesa la sperimentazione in centro storico

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 26 gennaio 2014

Muggia, la “differenziata” ancora non decolla
Perplessità di tutte le forze politiche sulla raccolta dei rifiuti in centro Lista civica “Meio”: «Manca una programmazione». Pdl: «Nessuno sa niente»

 

 

IL PICCOLO - LUNEDI', 20 gennaio 2014

«Rifiuti, trattarli senza bruciarli per evitare sostanze nocive» - mozione dI M5S
Il MoVimento 5 Stelle ha chiesto al sindaco Cosolini di attivarsi per valutare l’interesse delle aziende a realizzare a Trieste un impianto di trattamento a freddo dei rifiuti.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 18 gennaio 2014

Rifiuti, ai centri di raccolta il 4% di materiali in più
Ma ancora molti gli oggetti lasciati in strada: dati emersi al termine del concorso “Trieste premia”, che sarà riproposto. Sconti sulla Tares per i più “virtuosi”

E ora partenza sul nuovo fronte dell’umido
L'obiettivo è riuscire ad intercettare la metà di quegli scarti, il che significa far salire la quota della differenziata intorno al 40 per cento entro la fine del 2014.

Utility - Igiene urbana Premio a Hera

A Hera il primo Premio nazionale sulla prevenzione dei rifiuti promosso da Federambiente e Legambiente col patrocinio del Ministero dell’Ambiente.

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 17 gennaio 2014

Cittadini “ricicloni”, oggi le premiazioni
Nel corso dell’incontro  sarà fatto il punto generale dell’iniziativa che si è sviluppata nel trimestre tra ottobre e dicembre.

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 14 gennaio 2014

Differenziata a premi, sconti sulla Tares
In 1800 hanno partecipato al concorso, i centi più virtuosi potranno godere dei benefici

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 8 gennaio 2014

Inceneritore, tonnellate di scorie spedite via camion in Germania
Circa mezzo milione di euro all’anno per portare a smaltimento i rifiuti speciali fino a Norimberga

La Provincia: «Costa di meno, percorso blindato, controlli continui. In Italia prezzi proibitivi»

 

 

IL PICCOLO - LUNEDI', 16 dicembre 2013

Ambiente - Sel invoca il cambio di passo sui rifiuti

Verso una regione a rifiuti zero. Questo l’obiettivo dell'ordine del giorno, primo firmatario il consigliere di Sel Alessio Gratton, approvato in aula.

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 15 dicembre 2013

Rifiuti La giunta dice no all’incenerimento

È il principio ispiratore dell'emendamento alla Finanziaria portato dalla giunta su proposta dell’assessore all’Ambiente Sara Vito.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 14 dicembre 20137

Differenziata, premiati i “ricicloni” del mese
Il concorso continua anche nel mese di dicembre: ai primi 500 classificati della graduatoria complessiva sarà applicata una riduzione sulla Tares.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 12 dicembre 2013

Differenziata, salgono i numeri a novembre - IL CONCORSO “TRIESTE PREMIA”
“Trieste Premia”, il concorso indetto da AcegasAps e Comune per sensibilizzare i cittadini sulla raccolta differenziata, ha ottenuto buoni risultati anche a novembre.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 16 novembre 2013

Cittadini “ricicloni”, più 12% rispetto al 2012

Differenziata, saliti in ottobre i materiali portati ai Centri di raccolta Acegas. Premiazione in Comune

 

 

GREEN STYLE.it - GIOVEDI', 14 novembre 2013

RAEE: smaltimento gratuito nei centri commerciali da febbraio
Gli italiani più attenti all’ambiente sanno dell’esistenza della formula uno contro uno. In questo modo, al momento dell’acquisto di un prodotto elettrico o elettronico, come per esempio un telefonino, si può lasciare al venditore il telefonino vecchio per poterlo smaltire nella maniera corretta.

ESPRESSO - GIOVEDI', 14 novembre 2013

Second life: la raccolta differenziata va ancora a rilento
Lattine, gomme, imballaggi: riciclandoli le materie rinascono. Ma la raccolta differenziata va ancora a rilento. (L'Espresso 1.027KB)

 

 

VOCE ARANCIO - MERCOLEDI', 6 novembre 2013

Differenziare, risparmiando tempo e denaro
Un grosso danno al ciclo produttivo e all’ambiente. Ma non è tutto. Dividere male i rifiuti può costare caro.

Colpa di alcuni errori che si possono commettere nella divisione. Ecco come evitarli

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 6 novembre 2013

Differenziata a premi, pochi gli scarti verdi - ACEGASAPS
Buona invece l’adesione generale, 1069 i cittadini “ricicloni”. Si prosegue questo mese

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI' 31 ottobre 2013

Oltre 4400 i “rifiuti speciali” portati ai centri AcegasAps
Nella quarta settimana del concorso sulla raccolta differenziata si continua a registrare un andamento positivo nei conferimenti ai quattro centri di raccolta.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI' 24 ottobre 2013

Differenziata, consegne raddoppiate - I DATI DAI CENTRI DI RACCOLTA
La terza settimana del concorso segna l’impennata dei conferimenti

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI' 23 ottobre 2013

«Scarti verdi, c’è il “porta a porta” gratis» - L’APPELLO AL SENSO CIVICO DI COMUNE E ACEGASAPS
Tempo di potatura? Per Comune e AcegasAps è tempo di ricordare come esista la raccolta differenziata del verde “porta a porta” a costo zero.

Dibattito sulla“differenziata” - Oggi alle18.30 al Mib

Interverranno il vicesindaco Fabiana Martini, l’assessore all’Ambiente Umberto Laureni e rappresentanti di AcegasAps.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 19 ottobre 2013

Al Ferdinandeo - Differenziata, assemblea popolare

Si svolgerà mercoledì 23 ottobre, alle 18.30, nella sala congressi del Mib, in Largo Caduti di Nassiriya 1.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI' 17 ottobre 2013

Differenziata a punti 254 in una settimana ai centri di raccolta - IL CONCORSO A PREMI
Per partecipare a “Trieste Premia” basta portare i rifiuti ai centri di raccolta o ai centri mobili periodici, sottoscrivere il modulo di adesione al concorso.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 10 ottobre 2013

«Più rifiuti nelle discariche con la differenziata a punti»
AcegasAps: aumentato di almeno il 10% l’afflusso negli appositi centri di raccolta nella prima settimana del concorso. Smaltiti in particolare pc, tv, cellulari e pentole

I PREMI PREVISTI DAL PROGETTO - Dalla bici elettrica allo sconto sulla Tares
Il concorso - nato su iniziativa congiunta di Comune e AcegasAps - ha carattere sperimentale e ha una durata di tre mesi: ottobre, novembre e dicembre.

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 8 ottobre 2013

Riciclare anche i rifiuti dei rifiuti
All’Area di ricerca progettato un impianto che interviene dopo la raccolta differenziata

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 6 ottobre 2013

Portiamo i rifiuti al Centro di Raccolta

Concorso a premi rivolto ai cittadini che conferiscono i rifiuti ai Centri di Raccolta o ai Centri Mobili Periodici.

«Fotografa il degrado, ti paghiamo la Tares» - L’INIZIATIVA
La Lega lancia un concorso. Fedriga: speriamo che il sindaco si accorga delle brutture
 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 27 settembre 2013

Via alla differenziata a punti Tares scontata per i virtuosi - AMBIENTE »L’INIZIATIVA DI COMUNE E ACEGASAPS
Test da ottobre a dicembre nei centri di raccolta della città. Cento premi al mese Ai primi 500 della classifica finale andrà un bonus sul saldo 2013 dell’imposta

A Trieste più corretti che incivili. Ma si punta ad aumentare la forbice
Ogni mese i rifiuti conferiti sono 10.700 a fronte dei 1.200 lasciati per strada. Il rapporto tra virtuosi e incivili, insomma, è di 90 a 10.

L’ultima rata divisa in due: a novembre e a febbraio - L’ANNUNCIO
Non s’aspetti, chi vincerà lo sconto sulla Tares, un bonifico, né un assegno. Sarà scalato dal saldo del 2013 che dovrà essere pagato a inizio 2014.

 

 

VOCE ARANCIO - MERCOLEDI', 25 settembre 2013

La storia infinita della plastica riciclata

Il processo di riciclo degli imballaggi in plastica parte dalla raccolta differenziata per poi passare a successive fasi che portano alla realizzazione di nuova materia prima.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 18 settembre 2013

Nell’inceneritore i rifiuti napoletani - AUSTRIA / PRIMO CARICO
Benché si tratti della frazione umida, finiranno tutti nell’inceneritore di Zwentendorf, dove saranno bruciati assieme alla spazzatura prodotta localmente.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 14 settembre 2013

FISCO - Nuova Tares, pressing su Saccomanni

Secondo la Confapi Fvg, è necessario inserire sistemi premianti per i comportamenti virtuosi, facendo pagare di meno chi produce meno rifiuti indifferenziati.

La discarica di amianto si allarga
Approvato il progetto che porta la potenzialità annua da 15mila metri cubi a 40

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 7 settembre 2013

Via alla differenziata a premi Una bicicletta ai virtuosi - AMBIENTE » NUOVI INCENTIVI
L’assessore Laureni: «Sempre fermi al 29%. È necessario cambiare strategia, l’attività repressiva non basta». 367 multe nel 2012, 175 sanzioni fino ad aprile

L’obiettivo: il 40% con la raccolta sperimentale dell’umido - IL PIANO
«Sta per partire - così Laureni - lo step organizzativo di messa in rete e completamento della collocazione dei contenitori per l’umido di prossimità»

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 2  agosto 2013

Fisco - De Monte prende di mira la nuova tassa sui rifiuti

«La Tares è una patrimoniale mascherata che rischia di far spendere a famiglie e imprese fino al 20% in più». Lo afferma la senatrice Pd Isabella De Monte.

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 23 luglio 2013

Raccolta di rifiuti elettronici, Fvg sul podio
Nel 2012 conferite 7mila tonnellate di tv ed elettrodomestici. Ma solo il 40% viene smaltito in regione

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 20 luglio 2013

«Tares, rispettare il patto con i cittadini» - RIFIUTI
Sel: con AcegasAps in Hera le tariffe dovevano scendere, non aumentare

 

 

IL PICCOLO - LUNEDI', 15 luglio 2013

Rifiuti, a Muggia scatta il porta a porta ma il Pdl resta critico
Da oggi il progetto pilota di raccolta, coinvolte 250 famiglie con un’isola ecologica mobile in piazzetta Santa Lucia

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 13 luglio 2013

Rifiuti “porta a porta” a Muggia il test da lunedì
Lettera del sindaco Nesladek per illustrare le modalità di raccolta differenziata Preciso calendario settimanale e nuova “isola ecologica” mobile

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 20 giugno 2013

Giunta, scivolone sulla Tares - Il regolamento sulle sanzioni è risultato illegittimo: Cosolini costretto a ritirarlo
Nel Regolamento proposto si prevedeva come sanzione difforme da quanto previsto dalla legge nazionale del 2011.

“Sabati ecologici”, 300 metri cubi di rifiuti raccolti nei CENTRI ITINERANTI
«Grazie alla grande partecipazione dei triestini - si legge in una nota di AcegasAps - i risultati dell’iniziativa sono stati molto soddisfacenti».
 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 19 giugno 2013

Comune, i “rifiuti” di Sel e Bassi mettono a rischio la maggioranza
Sel chiede un nuovo chiarimento politico. Il capogruppo: «Non escludo la nostra uscita dalla giunta»

Il sindaco Cosolini: «Capisco Sossi ma non Bassi che deve decidersi se stare dentro o fuori»

Waldy Catalano: «Tre milioni dati all’AcegasAps a piè di lista»
«Tre milioni all'Acegas a piè di lista...». Waldy Catalano, responsabile lavoro di Sel ed ex segretario della Cgil, offre la sintesi sulla nuova “tassa delle scovazze”.

«Meno lavoro per AcegasAps ma costi più alti per i triestini» - IL PDL
L’aumento della Tares è «ingiustificato e rischia di mettere sul lastrico decine di piccole aziende locali, oltre che provocare ulteriori disagi per i cittadini più anziani».

SEGNALAZIONI - RIFIUTI - Diritti e doveri   (Caterina Dolcher)

Se non si riesce a convincere i cittadini con le campagne di sensibilizzazione, ben vengano le riduzioni tariffarie per coloro che differenziano.

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 18 giugno 2013

«Plastica “usa e getta” riciclabile» - INDICAZIONI DI ACEGASAPS
Piatti e bicchieri monouso nella «differenziata degli imballaggi»

Aula in subbuglio sulla Tares Sel e Bassi pronti a dire “no”
Consiglio comunale proseguito sino a notte fonda per il voto sulla gestione del servizio rifiuti urbani. Aumento dei costi del 10%: la maggioranza si divide

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 16 giugno 2013

«La Tares? Costa troppo a Trieste» - PRESA DI POSIZIONE DEL MOVIMENTO 5 STELLE
Menis e Patuanelli bocciano il piano AcegasAps: «Da riformulare»

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 15 giugno 2013

Battaglia sulla Tares Sel prende le distanze dagli aumenti previsti
Lunedì il dibattito in Comune sulla tassa per i rifiuti Ritocchi del 10%: l’opposizione, Sossi e Bassi contrari

Chi, oltre all’ambiente, guadagna con la differenziata? - LA LETTERA DEL GIORNO di Pino Podgornik
Sarebbe interessante sapere quanto pagano le materie recuperate con la nostra raccolta; questi soldi dovrebbero essere dati come rimborso al contribuente.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 13 giugno 2013

La giungla della differenziata, com’è difficile essere ecologici - LA LETTERA DEL GIORNO di Laura Piccini
Il depliant “Come conferire i rifiuti” deve essere ripensato in termini grafici più semplici e chiari, anche per i nostri concittadini stranieri, e distribuito casa per casa.

ACEGASAPS - In tanti al Sabato ecologico

Obiettivo dei Sabati ecologici è quello di migliorare la raccolta differenziata e contrastare l’abbandono indiscriminato di rifiuti ingombranti sulla pubblica via.

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 11 giugno 2013

Savino: umido porta a porta costi forti a carico dei cittadini - LA PARLAMENTARE PDL SUI RIFIUTI
«Ricordo le parole sprezzanti di Laureni nei confronti della precedente amministrazione, mentre oggi la raccolta differenziata si ritrova sotto il 30 % e con una tassa lievitata».

 

 

IL PICCOLO - LUNEDI', 10 giugno 2013

Rifiuti, su i costi del servizio In bolletta il 10% in più - AMBIENTE»LE CIFRE
L’aumento arriverà con il saldo di novembre e corrisponde a quanto dovuto dal Comune ad Acegas. Raccolta dell’umido per tutti a partire dal 2014
LE RAGIONI DELLA SPESA Più soldi per lo spazzamento, da ampliare anche la raccolta del verde dai giardini privati. Delibera giovedì in aula
IL DIBATTITO CONSILIARE La critica del Pdl: più quattrini da sborsare, sono scelte politiche che non condividiamo. M5S: numeri non chiari
Da Tarsu a Tares: famiglie numerose penalizzate
Ora infatti non si pagherà più soltanto in relazione ai metri quadrati della propria abitazione, ma anche in rapporto al numero dei componenti della famiglia.

«Necessario arrivare al porta a porta»
Laureni: investimenti indispensabili, dobbiamo raggiungere i parametri previsti dall’Ue
 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 4 giugno 2013

Sabati ecologici: rifiuti raccolti a Santa Croce
Ottimo risultato per il primo appuntamento dei “Sabati Ecologici”, che propongono dei “centri di raccolta itineranti” voluti dal Comune di Trieste e da AcegasAps.

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 19 maggio 2013

Nre Research ospite a Bruxelles - Presentata l’innovativa tecnologia che recupera materiali riciclabili
AZIENDA TRIESTINA DALLA COMMISSIONE EUROPEA

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 14 maggio 2013

SEGNALAZIONI - Differenziata Isole ecologiche e deroghe   (Umberto Laureni Assessore all’Ambiente Comune di Trieste)

Sui contenitori per la differenziata spesso pieni alla Rotonda del Boschetto, provvederemo senz’altro a girarla all’Acegas-Aps affinchè vi ponga rimedio.

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 12 maggio 2013

SEGNALAZIONI - Rifiuti / 1 I perché del fallimento   - Umberto Laureni (assessore Ambiente, Energia, Riqualificazione ambientale dei siti inquinati, Agricoltura e pesca del Comune di Trieste)

Intervengo in merito alla nota di Lucia Sirocco, presidente di Legambiente, comparsa sulle Segnalazioni del 5 maggio relativa alla raccolta dei rifiuti.

SEGNALAZIONI - Rifiuti / 2 Programmazione insufficiente  - Vincenzo Cutazzo (vicepresidente Lega Consumatori)

Bisognerebbe coinvolgere di più la gente con un’azione di responsabilizzazione che possa produrre, oltre ai risultati, anche qualche vantaggio economico.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 11 maggio 2013

SEGNALAZIONI - rifiuti Multe e disservizi   (Pino Podgornik)

Gli operatori ecologici che giornalmente rimuovono le immondizie potrebbero segnalare i luoghi dove i cassonetti della differenziata sono pieni.

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 5 maggio 2013

Rifiuti, senza il porta a porta la differenziata rimane un flop
L’INTERVENTO DI LUCIA SIROCCO - presidente Circolo Verdazzurro Legambiente - Trieste

 

 

IL PICCOLO - LUNEDI', 29 aprile 2013

Legambiente: differenziata, il flop non è colpa dei triestini
 «Se nelle altre province della regione le cose vanno molto meglio, non dipenderà forse anche dal fatto che lì non ci sono inceneritori?»

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 26 aprile 2013

SEGNALAZIONI - Rifiuti - L’insuccesso della differenziata   (Adriana Cossu)

I triestini sono per loro natura pigri, se hanno sotto casa un cassonetto per l’indifferenziata difficilmente faranno 100 metri a piedi.

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 23 aprile 2013

Il “rifiuto” della differenziata - La raccolta sotto il 30% - AMBIENTE » RISULTATI MODESTI
Il Comune si era prefisso di arrivare al 40% in questo periodo, Padova è al 45 e al 70 con il porta a porta.

Laureni: «Sono deluso, rivedremo i piani con Acegas»

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 9 aprile 2013

SEGNALAZIONI - Rifiuti - I medicinali nell’indifferenziata

Umberto Laureni - assessore all'Ambiente, Energia, Riqualificazione siti inquinati, Agricoltura e Pesca del Comune di Trieste

Risposta alla nota del signor Aldo Ricci comparsa sulla rubrica "Segnalazioni" del 28 marzo scorso, relativa allo smaltimento dei medicinali scaduti.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 30 marzo 2013

SEGNALAZIONI - RIFIUTI - Lo smaltimento dei medicinali   (Marcello Milani)

E' sufficiente attenersi alle medesime norme che regolano il conferimento degli altri rifiuti urbani, depositando cioe' i medicinali nei cassonetti stradali.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 28 marzo 2013

Ferriera e rifiuti L’udienza Rosato slitta al 10 aprile
In particolare l’ex direttore della Ferriera è accusato di aver consentito la miscelazione dei rifiuti e di falso ideologico, collegato all’uso di analisi chimico-fisiche che per il pm sono state vistosamente taroccate nei dati finali in modo da abbassare il valore inquinante dei rifiuti e i relativi costi di smaltimento.

Piazza Perugino, tra i rifiuti abusivi spunta pure l’eternit
Per quanto riguarda i rifiuti ingombranti si può fare riferimento ai servizi di recupero e ai centri raccolta dell'AcegasAps: le giornate e gli orari sono consultabili sul sito www.gruppo.acegas-aps.it. Sono situati in via Carbonara 3, via Valmartinaga 10, strada per Vienna 84/a, in via Giulio Cesare 10 e a Duino.

In piazza Unità - Presidio di Greenaction contro i rifiuti speciali

Cinquantamila tonnellate di rifiuti speciali - fa sapere Greenaction - in arrivo dalla Campania e dal Veneto finiscono all’inceneritore di via Errera.

SEGNALAZIONI - Rifiuti - Il problema dei medicinali   (Aldo Ricci)

Siamo in piena confusione, sarebbe opportuno che l’associazione Farmacisti informasse i propri aderenti sui comportamenti più consoni.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 13 marzo 2013

SEGNALAZIONI - AMBIENTE - Differenziata impossibile   (Vito Tota)

Invece di tassarci per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti, perché non utilizzate le tecnologie esistenti per farci risparmiare trasformando le scovaze?

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 5 marzo 2013

L’energia? La recuperiamo dai rifiuti
Impianto progettato dalla Nre Research, insediata in Area. Riuso meccanico: zero emissioni di fumi

Udine, impianto pilota di estrazione “verde”
La struttura, inaugurata al dipartimento di Scienze degli alimenti, utilizza fluidi supercritici
 

 

IL PICCOLO - LUNEDI', 18 febbraio 2013

«Tassa rifiuti, aumento folle e da ridurre»
A Trieste il 30% in più rispetto ai costi del servizio. Cosolini: «Se resta così, soldi per la differenziata»

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 16 febbraio 2013

Tares, la quota di maggiorazione servirà a coprire i tagli al bilancio
È stata istituita per coprire i costi di luce pubblica, a Trieste già a carico dei cittadini.

Ancora misteriose le cifre da pagare perché AcegasAps non ha presentato al Comune il suo conto economico

“Single”, meno spesa Ortofrutta e fiori i più tartassati - PRIME INDICAZIONI
Pagherà di meno, in casa, chi ha famiglia piccola.  Dalla somma arriverà il conto, che il Comune spedirà precompilato.

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 5 febbraio 2013

Il viaggio dei rifiuti, così i bimbi imparano a rispettare la natura - EVENTI»L’INIZIATIVA
AcegasAps e Wwf promuovono quattro visite guidate all’inceneritore di Zaule I ragazzi osserveranno da vicino trattamento e smaltimento delle immondizie

Impariamo a differenziare
Dalle 16 alle 18, a “Il ponte” del Distretto sanitario di via Valmaura 59, incontro sulla raccolta differenziata tenuto da Francesca Dragani, energy manager.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 31 gennaio 2013

Inchiesta Ue sui rifiuti campani - DENUNCIA DI GREENACTION TRANSNATIONAL
L’inceneritore di Trieste ne aveva smaltito 25mila tonnellate

RIFIUTI: DA LUGLIO ARRIVA LA TARES E CI COSTERÀ DI PIÙ - RUBRICA CONSUMATORI di LUISA NEMEZ
Iin realtà è una tariffa, associata a un’imposta sui servizi comunali. Caro rifiuti: quanto ci costi. C’è chi paga e chi ci guadagna.
 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 29 gennaio 2013

Multa di 72mila euro del Comune ad Acegas: non spazzava le strade
È la somma di tre penali applicate alla multiutility per inadempienze contrattuali. Anche per i rifiuti solidi

Omero: «Va garantito un buon servizio»
«Non è nostro interesse multare AcegasAps, lo è invece far sì che ci sia un buon servizio per i cittadini».

 

 

VOCE ARANCIO - VENERDI', 25 gennaio 2013

Vivere senza rifiuti (o quasi)
Scoprite la storia di John Newson, un cittadino britannico, diventato famoso per essere il primo uomo ad impatto zero.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 10 gennaio 2013

Provincia, bando per eliminare l’amianto
L’ente eroga contributi ai privati con un tetto massimo di 2mila euro per rimuovere il materiale dannoso

Discarica a cielo aperto nel Bosco Farneto - IL CASO - In via dei Battigelli un ammasso di elettrodomestici, inerti e rifiuti di ogni tipo
Per la quantità di immondizie e rifiuti ingombranti, vien da presumere che siano stati diversi “padroncini” impegnati in ristrutturazioni edilizie.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 5 gennaio 2013

Con la Tares il Comune perderà 3,2 milioni
Dal tributo sui rifiuti le casse dello Stato reclamano 0,30 euro al metro quadrato

Servono per illuminazione e strade: all’ente locale restano i lavori ma non i soldi il caso

Nella Tarsu c’era un balzello “fasullo”
Il nuovo tributo sopprime l’obolo all’ex Eca. Dunque noi che paghiamo la tassa comunque saremo sollevati dall’addizionale, nella quota però del 10%.

E la “differenziata” procura lo sconto Ma piccolo piccolo
Misterioso ancora l’importo della Tares (i bollettini arriveranno a marzo-aprile), ma è certo che potremo avere uno sconticino.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 3 gennaio 2013

Rifiuti, in arrivo la Tares «Una tassa più equa» - AMBIENTE » I TRIBUTI CHE CAMBIANO
Tra marzo e aprile saranno spediti i bollettini. L’assessore Omero spiega i criteri: pagherà di più che sporca di più. Incrociati i dati catastali con quelli anagrafici

La raccolta a Trieste è una corsa a ostacoli - I NUMERI
Negli ultimi 8 mesi del 2012 con la “differenziata” sono state raccolte 17 mila tonnellate di rifiuti con un netto incremento rispetto ai primi quattro mesi dell'anno.

Nel quadrilatero di Melara sperimentato il “porta a porta”
L’obbligo della raccolta differenziata è stato introdotto a Trieste il 1.o giugno 2011, con un ritardo storico in regione.

Differenziata, l’umido costa 4 milioni - Nel secondo semestre AcegasAps dovrebbe partire con questa seconda fase tra mille incognite
Il dilemma si presenterà presto: come aumentare del 15-20% la raccolta differenziata introducendo anche l’umido separato, senza aumentare le tasse.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 20 dicembre 2012

Differenziata scarti verdi - ACEGASAPS
AcegasAps rende noto che, a partire dal 27 dicembre riprenderà il servizio di raccolta differenziata “porta a porta” degli scarti verdi dei giardini.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 7 novembre 2012

Inceneritore, Monassi paga 65mila euro
L’ex direttore generale dell’AcegasAps ha così oblato per l’emissione di diossina assieme ad altri tre dirigenti

Due linee bloccate danno da 5 milioni  - CONSEGUENZE
A cavallo tra il 2006 e il 2007, il blocco dell'attività dell'inceneritore disposto dalla procura aveva provocato infatti un effetto-domino.

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 30 ottobre 2012

Impronta Muggia accusa: «Tarsu, stangata in vista»
Secondo Jacopo Rothenaisler il Comune dovrà applicare una sovrattassa ai cittadini per non aver raggiunto gli obbiettivi previsti dalla legge nella raccolta differenziata

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 27 ottobre 2012

Muggia, raccolta rifiuti “sprecona” «L’appalto doppio ci costa di più»
Gretti (Pdl) suggerisce di affidare l’intero servizio alla Italspurghi incaricandola di pagare direttamente il servizio di smaltimento all’Acegas-Aps.

Si risparmierebbero 60 mila euro all’anno

E la Provincia verificherà gli aumenti
L'assessore provinciale Vittorio Zollia: «In base alla convenzione, a partire dal 2012, le nuove tariffe dovevano essere concordate tra Acegas e Provincia. Se Acegas ha applicato aumenti non dovuti verificheremo e se del caso interverremo».

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 16 ottobre 2012

Duino, la differenziata resta bloccata al 25-26%
Irraggiungibile l’obiettivo europeo del 65% di rifiuti riciclati entro il 31 dicembre E la nuova amministrazione sta pensando di introdurre la raccolta dell’umido

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 12 ottobre 2012

«Rifiuti, non è colpa dei negozianti» - LA REPLICA
Confcommercio: da Omero accuse ingiustificate e piene di livore

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 11 ottobre 2012

L’IVA SUI RIFIUTI RESISTE ANCHE ALLE SENTENZE - RUBRICA CONSUMATORI di LUISA NEMEZ
La Suprema Corte ha infatti bocciato in via definitiva l’applicazione dell’Iva sulla imposta rifiuti. Si tratta, secondo i magistrati, di una imposizione dichiarata “forzatura logica del tutto inaccettabile”, eppure prosegue l’ostinazione di un moloch affamato di denaro che non accetta di restituire ciò che ha arbitrariamente incamerato.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 10 ottobre 2012

Centro pieno di rifiuti «Colpa dei commercianti»
Comune e AcegasAps puntano il dito sugli esercizi pubblici: «Non fanno correttamente la differenziata». I negozianti: «Pochi cassonetti»

Finora comminate 65 sanzioni dalle guardie ambientali
“Le guardie ambientali tengono sott’occhio particolari situazioni, - sottolinea Omero - in certi casi aprono anche i sacchi e borse dell’immondizia per trovare indizi utili a rintracciare il cittadino che non ottempera alle regole”.

 

 

IL PICCOLO - LUNEDI', 1 ottobre 2012

«Due discariche abusive in via Di Vittorio e Di Peco» - LA DENUNCIA DI FAREAMBIENTE
FareAmbiente ha scoperto due nuove discariche abusive a cielo aperto: una in via Di Vittorio e l’altra in via Di Peco, a borgo San Sergio.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 29 settembre 2012

“Dove ti butto”, come spiegare ai bimbi la raccolta differenziata - Melara
Spiegare ai più piccoli i perché, le regole e i vantaggi per l’ambiente e per tutti noi della raccolta differenziata. È lo scopo del nuovo spettacolo di teatro ragazzi dal titolo “Dove ti butto?’”, proposto dall’Associazione culturale Teatrobàndus nell’ambito della manifestazione Trieste Next.

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 25 settembre 2012

“Differenzia...Ti” - La raccolta dei rifiuti come gioco di notte in piazza
La competizione si è conclusa a notte fonda: 7 squadre, composte in rappresentanza di altrettanti locali del centro, ben identificati sulle casacche dei concorrenti, cui AcegasAps ha fornito guanti e bidoni, si sono sfidate per raccogliere la maggior quantità possibile di rifiuti differenziati.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 22 settembre 2012

Con Overnight si fa a gara di “differenziata”
Chiusura dell’edizione 2012 incentrata sui temi della raccolta rifiuti e dell’ambiente. Il via alle 23.30

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 21 settembre 2012

Laghetti come discarica recuperati 50 pneumatici
I rifiuti di grandi dimensioni, scaricati abusivamente alle Noghere, sono riapparsi grazie all’abbassamento del livello dell’acqua.

Era già successo l’anno scorso

RIFIUTI - Ramaglie, consegna dei contenitori

AcegasAps informa che dalla settimana prossima i contenitori per la raccolta degli scarti verdi dei giardini si potranno ritirare alla Divisione ambiente di via Orsera 4, il giovedì dalle 14 alle ore 18. Il bidone carrellato viene rilasciato in comodato d’uso gratuito agli utenti.

 

 

Rifiuti: il 50% finisce in discarica. Un danno anche per l’occupazione
Si potrebbero creare migliaia di nuovi posti di lavoro, in Italia, se invece di buttare i nostri rifiuti in discarica attivassimo le pratiche di selezione e riciclo previste dalla normativa europea sulla raccolta differenziata.

IL PICCOLO - MARTEDI', 18 settembre 2012

Muggia, differenziata ancora lontana dagli obiettivi dell’Ue
La raccolta virtuosa è al di sopra della media provinciale ma servono nuove iniziative. Troppi inerti scartati per persona

SEGNALAZIONI - DIFFERENZIATA / 1 Via Giulia, pochi cassonetti (Dario Escher)

La carenza di cassonetti favorisce comportamenti scorretti.

SEGNALAZIONI - RACCOLTA DIFFERENZIATA / 2 Muggia e i furbi di turno (Piero Robba)

C’è qualcuno che deposita i  propri rifiuti a terra, accanto ai cassonetti che sono gia' colmi, alla mercè di gatti o altri animali.

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 14 settembre 2012

Flop differenziata al 26,1% «Non ce la faremo mai» - AMBIENTE»RIFIUTI
Il pessimismo di Omero: ma conteggi sbagliati. Città fanalino di coda in regione Cifre in crescita, impossibile però centrare l’obiettivo Ue nei tempi previsti
L’analisi dell’assessore Non si tiene conto di quanta carta mandiamo alla Calcina, né di tutto il materiale che non passa per i servizi pubblici di AcegasAps
L’OPPOSIZIONE NON ATTACCA - Rovis (Pdl): questa l’unica provincia senza discariche in Italia, dall’impianto di via Errera il 13% dell’energia elettrica consumata dai cittadini
Partirà a Valmaura la sperimentazione del porta a porta
Un tentativo del genere è stato già intrapreso a Melara nel 2009. Ma poi fallito, a causa di problemi correlati alle norme antincendio.

Ecotassa dribblata col termovalorizzatore
AcegasAps: Municipio escluso dalle penali. I cittadini scorretti rischiano invece multe da 50 a 100 euro
 

 

IL PICCOLO - LUNEDI', 10 settembre 2012

Differenziata, l’esempio genovese del riciclaggio creativo - LA LETTERA DEL GIORNO di Michela Cutrufo
La "Fabbrica del Riciclo” è un’iniziativa che si inquadra nel piano di sviluppo della raccolta differenziata dei rifiuti a Genova.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 5 settembre 2012

Muggia ferma al 45% di differenziata
Lontano l’obiettivo europeo del 65%. Longo: «Stiamo valutando misure forti»

 

 

RINNOVABILI.it - VENERDI', 31 agosto 2012

RAEE, arriva l’Uno contro zero - L'Europa pubblica la nuova Direttiva 2012/19/Ue
Pubblicata in Gazzetta la Direttiva RAEE 2012/19/Ue appare più rigorosa, con un nuovo metodo di calcolo dei volumi di rifiuti e nuovi obiettivi da raggiungere

 

 

PUNTO INFORMATICO - VENERDI', 27 luglio 2012

RAEE, nuove regole dall'Europa
Aumenta l'obiettivo di raccolta dell'e-waste, fissato al 45 per cento entro il 2016. La direttiva approvata in Parlamento Europeo prevede l'introduzione del ritiro uno contro zero, ovvero anche senza l'acquisto di un nuovo prodotto

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 25 luglio 2012

Differenziata, ora parte l'operazione umido
Cucine di grandi ristoranti, mense aziendali e degli ospedali, reparti ortofrutta e salumeria dei supermercati e dei maggiori produttori di rifiuti umidi della città avranno i loro contenitori personalizzati. Inizia una nuova era per la raccolta differenziata, in particolare per ciò che concerne il cosiddetto “umido”.

 

 

GREENSTYLE.it - MARTEDI', 10 luglio 2012

Raccolta differenziata, Legambiente premia i Comuni Ricicloni 2012

Un comune italiano su 7 ha raggiunto, nel 2011, almeno il 65% di raccolta differenziata, che la legge nazionale impone come percentuale minima solo a partire da quest’anno. Questo il dato principale emerso dall’edizione 2012 di Comuni Ricicloni, la campagna di Legambiente che premia le amministrazioni comunali più efficienti in materia di gestione dei rifiuti.

IL PICCOLO - MARTEDI', 10 luglio 2012

Arriva l'accordo per "controllare" la gestione dei rifiuti
Coordinare la gestione dei rifiuti in tutti i territori del Friuli Venezia Giulia, integrando le banche dati e le applicazioni esistenti, e armonizzando i provvedimenti per il rilascio delle autorizzazioni e i controlli. È l’obiettivo del protocollo d’intesa sottoscritto ieri dal vicepresidente della Regione e assessore all’Ambiente, Luca Ciriani, dal direttore dell’Arpa Lionello Barbina e dai rappresentanti delle quattro amministrazioni provinciali.

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 29 giugno 2012

Porte aperte all’inceneritore - Ogni giovedì dal 12 luglio l’impianto di via Errera visitabile dalla cittadinanza
«Abbiamo preso questa iniziativa – ha spiegato l’assessore comunale all’Ambiente Umberto Laureni – proprio per sfatare assurde chiacchiere che si sono accavallate nel tempo e che non corrispondono alla verità. I cosiddetti “rifiuti della mafia o camorra” che dir si voglia non riguardano l'inceneritore.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 28 giugno 2012

Alla Rotonda del Boschetto il “sabato ecologico” di Acegas
Il Centro di raccolta itinerante sarà presente sabato prossimo in Rotonda del Boschetto, nell’area del parcheggio della sede della sesta Circoscrizione.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 20 giugno 2012

Sabati ecologici

Per migliorare la raccolta differenziata e contrastare il fenomeno dell'abbandono dei rifiuti ingombranti in strada, dalle ore 9 alle ore 17 dei prossimi sabati sara' allestito un Centro di Raccolta Itinerante in alcune zone della citta'.

 

 

IL PICCOLO - LUNEDI', 18 giugno 2012

SEGNALAZIONI - Differenziata - L’informazione non è mancata - (Umberto Laureni Assessore all’Ambiente Comune di Trieste)

È ingiusto affermare che “Comune e Acegas dovrebbero fare un serio esame di coscienza sulle loro inadempienze comunicative”, anche se sulla gestione dei rifiuti a Trieste molto deve essere migliorato.

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 15 giugno 2012

Inceneritore, oblare per la diossina costerà 500mila euro
Per veder dichiarato estinto il reato di cui erano accusati, Marina Monassi e Paolo Dal Maso dovranno versare 65mila euro ciascuno alla Giustizia, mentre Stefano Gregorio e Francesco Giacomin dovranno pagare ciascuno 91 mila euro.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 13 giugno 2012

SEGNALAZIONI - Rifiuti - Differenziata complicata (Patrizia Villa)

Non si può scaricare la colpa sulla gente, se non la si mette in condizione di poter smaltire correttamente carta, plastica, vetro e alluminio.

PUNTO INFORMATICO - MERCOLEDI', 13 giugno 2012

Sistri, i rifiuti vanno nel cestino
Sospeso il discusso sistema di tracciabilità elettronica dei rifiuti, che verrà rimandato alla fine del 2013 dal prossimo decreto sviluppo del governo. Annullato il contratto con Selex. Le imprese smetteranno di pagare i contributi

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA , 10 giugno 2012

SEGNALAZIONI - AMBIENTE - Riciclaggio meglio del recupero (Mariano Cherubini (Presidente International Society of Doctors for the Environment))

Si concorda su gran parte dei problemi esposti da Lucia Sirocco (2.6.12) sulla raccolta differenziata e rifiuti campani. Riduzione, riciclo, riuso e recupero dovrebbero rappresentare gli obiettivi principali.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 7 giugno 2012

SEGNALAZIONI - DIFFERENZIATA Operazione mal spiegata (Giuseppe Fornasari)

A quando un’informazione dettagliata e capillare dei triestini sul conferimento differenziato delle «scovazze»?

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 5 giugno 2012

Frigo vicino al cassonetto Scatta la multa da 206 euro - RIFIUTI
Caccia a chi non pratica la raccolta differenziata, ma anche più semplicemente a chi non rispetta le regole minime del vivere civile. Va ricordato che i rifiuti ingombranti devono essere portati negli appositi centri di raccolta.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 2 giugno 2012

Usare meno l’inceneritore e più raccolta differenziata - L’INTERVENTO DI LUCIA SIROCCO - Circolo Verdazzurro Legambiente Trieste
Sulla delicata questione dei rifiuti, provenienti dalla Campania e bruciati all’inceneritore di Trieste, Legambiente Trieste chiede la massima trasparenza, che finora è stata invece totalmente negata dai responsabili dell’operazione.

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 1 giugno 2012

Rifiuti, differenziata-flop In un anno solo l’8% in più - L'andamento della differenziata
Nessun deciso balzo in avanti nei primi quattro mesi dell’anno rispetto al 2011 Laureni: siamo delusi. Omero: la gente non ci crede, ma ora pioveranno le multe
Dal Maso: «Ci aspettiamo più partecipazione»
Il dirigente di AcegasAps: «Serve più comunicazione per la raccolta del verde e dei cartoni»

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 31 maggio 2012

RIFIUTI Gabrovec: «Più controlli sullo smaltimento»

Il caso dei rifiuti campani bruciati a Trieste è oggetto di un’interrogazione di Igor Gabrovec dell’Unione Slovena. Attaccando l’assessore Ciriani, «che si è smentito»,

 

 

COMUNICATO STAMPA - LUNEDI', 28 maggio 2012

Legambiente sui rifiuti dalla Campania all’inceneritore di Trieste: “Indispensabile la massima trasparenza, che finora è stata invece totalmente negata.”
Sulla delicata questione dei rifiuti, provenienti dalla Campania e bruciati all’inceneritore di Trieste, Legambiente Trieste chiede la massima trasparenza, che finora è stata invece totalmente negata dai responsabili dell’operazione.

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 27 maggio 2012

Sorpresa: italiani primi in Europa nel recupero del vetro
Gli italiani premiano il materiale cento per cento riciclabile e per sempre: siamo infatti tra i migliori in Europa, secondo la Federazione europea del vetro d’imballaggio (Feve), con un gradimento e una consapevolezza della qualità del materiale dell’88% rispetto al 74% degli europei.

Diossina, oblazione per 400mila - Per le emissioni chiamati a pagare i dirigenti Acegas di allora: Monassi, Dal Maso, Gregorio e Giacomin
Costano sempre più care alle casse dell’AcegasAps le fuoriuscite di diossina verificatesi tra il dicembre 2006 e il gennaio 2007 da due delle tre linee di smaltimento rifiuti dell’inceneritore di via Errera.

«Serve chiarezza sui rifiuti in arrivo dalla Campania» - Ambientalisti e lega
Lo chiede Giorgio Cecco, coordinatore regionale di FareAmbiente.

«Le malattie nascono nei cassonetti, c’è di tutto»
L’assessore Omero: «Nei contenitori abbiamo trovato gambe ortopediche e anche un pianoforte»
 

 

VOCE ARANCIO - VENERDI', 25 maggio 2012

I falsi amici della differenziata
Scontrini che non vanno nella carta e fazzoletti che si buttano nell'indifferenziata. E i piatti di plastica? Nuove regole anche per loro

IL PICCOLO - VENERDI', 25 maggio 2012

AMBIENTE «No ai rifiuti campani smistati a Trieste»

Luca Ciriani «Siamo contrari ad accogliere i rifiuti urbani campani nei nostri impianti - ha specificato- ma quelli trattati da Acegas Aps sono speciali e non necessitano di nostra autorizzazione».

Via libera al depuratore “allargato” - A SERVOLA - Il Comune ha ottenuto per 30 anni una porzione di Scalo Legnami
Da oggi il Comune di Trieste dispone di quasi 27mila metri quadrati nei pressi dello Scalo Legnami sui quali procedere per adeguare l'impianto di depurazione.

L’azzeccarifiuti alla «Stock»

Oggi, alle 17, nel cortile dell’atrio della scuola Morpurgo dei Campi Elisi, si inaugurerà la manifestazione, aperta al pubblico, conclusiva del progetto «L’azzeccarifiuti» della scuola Lionello Stock, con l’esposizione dei lavori e un percorso didattico preparato dagli studenti.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 23 maggio 2012

«Stop all’importazione di rifiuti» - Il gruppo della Lista 5 Stelle ora sta affilando le armi per le regionali - LE STRATEGIE

«Non ci piace la politica dell’assessore Laureni, pur persona stimabile», dice Patuanelli». Aumento della differenziata e nuovi carichi per l’inceneritore sono una contraddizione. Nessuna deriva leghista sui rifiuti: i grillini dicono no alle importazioni di immondizia, arrivi da Campania o da Trentino Alto Adige.

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 22 maggio 2012

Ciriani: no ai rifiuti che arrivano dalla Campania
Sono 11.830 tonnellate di rifiuti «non pericolosi» quelli trasportati nei giorni scorsi via treno dalla Campania - dagli impianti Stir di Giugliano e Tufino - e destinati all’inceneritore cittadino. Lo rende noto la Regione sulla base di quanto dichiarato da AcegasAps in merito al carico in questione. I rifiuti, in quanto non pericolosi, non hanno bisogno di alcuna autorizzazione regionale. Ma il vicepresidente e assessore all’ambiente della Regione Luca Ciriani si dice «contrario alla scelta»

 

 

Greenaction-Transnational.org LUNEDI', 21 maggio 2012

TRENI DEI RIFIUTI CAMPANI: ASSE “PRIVILEGIATO” NAPOLI-TRIESTE
AL VIA A BREVE IL COLLEGAMENTO SETTIMANALE. REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA E COMUNE DI TRIESTE RIFIUTANO DI RISPONDERE.

IL PICCOLO - LUNEDI', 21 maggio 2012

Scarti verdi: ora parte la raccolta differenziata - ACEGASAPS
Introdotta la raccolta differenziata degli scarti verdi dei giardini, continua la distribuzione gratuita dei contenitori promossa da AcegasAps, che si possono ritirare nella sede di via Caboto 19/9, il giovedì dalle 14 alle 20 e il sabato dalle 9 alle 20.

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 20 maggio 2012

Sossi: «Un esposto su rifiuti e inceneritore» - Il capogruppo di Sel in Comune annuncia: «Lo depositerò domani. Vogliamo chiarezza da AcegasAps»
L’annuncio della richiesta di intervento all’autorità giudiziaria arriva proprio a due giorni di distanza dall’arrivo a Trieste via ferrovia di una trentina di container contenenti immondizie provenienti dalla Campania e destinate all’inceneritore.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 19 maggio 2012

Treni carichi di rifiuti in arrivo dalla Campania
Utilizzata per il trasporto la linea secondaria che passa per Aquilinia. I convogli depositati nel piazzale della Artoni&samer. omero: «Nessuna irregolarità»
«Trieste non è l’immondezzaio d’Italia» - I GRILLINI E LA LEGA NORD
«Trieste non può diventare l’immondezzaio d’Italia, la tecnica dell’incenerimento è nociva e non è possibile continuare a fare business sulla salute dei triestini.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 12 maggio 2012

Definiti i contributi per la differenziata - Ai comuni

La Giunta regionale ha definito i contributi ai Comuni sulla base dei risultati della raccolta differenziata dei rifiuti urbani effettuata nel 2010.

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 4 maggio 2012

«Un piano per diventare una città più pulita» - AMBIENTE»IL CASO
Cosolini riunisce la giunta e invita gli assessori a mettere a punto in 2 settimane una strategia più incisiva anche per l’estate: «Divertimento e riposo, garantire tutti»
«Quel cassonetto svuotato dopo sei giorni di inutili solleciti»
Cassonetti di via Schiaparelli svuotati da AcegasAps dopo sei giorni di inutili solleciti. La segnalazione arriva da un cittadino. E infatti, il sindaco lo ribadisce: «Da parte degli assessori competenti deve esserci un forte richiamo» alla multiutility.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 3 maggio 2012

Gestione rifiuti La Regione dice no a nuovi impianti
Il vicepresidente della Regione, Luca Ciriani, convocherà a breve le municipalizzate del Friuli Venezia Giulia e i gestori delle discariche per avviare con rapidità un percorso che prepari il sistema regionale alle prossime modifiche del processo di gestione dei rifiuti.

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 17 aprile 2012

Differenziata, giro di vite Controlli e più sanzioni - AMBIENTE»RIFIUTI

Cosolini: il 29,2% non basta, puntare a raggiungere almeno il 35% entro l’anno Già fissata una riunione con AcegasAps per rivedere le stime al rialzo

«Già buoni risultati su plastica, vetro e carta»

Dal Maso: insoddisfacente la raccolta dei cartoni. Omero: il messaggio tra i negozianti non è passato

Pulizia delle strade “Guardie” in azione - SPAZZAMENTO

Non solo differenziata. Anche pulizia delle strade. All’insegna, dice il sindaco Cosolini, della «massima collaborazione con AcegasAps unita però all’intransigenza.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 11 aprile 2012

Differenziata, nel 2012 il Comune punta al 29,2%

Aumentano i costi legati alla raccolta dei diversi materiali, mentre i rifiuti diretti all’inceneritore scenderanno da 83mila a 69mila tonnellate
Omero: per l’indifferenziata manteniamo in via sperimentale lo svuotamento dei cassonetti tre giorni su sette, se ci saranno problemi interverremo

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 6 aprile 2012

Al via la raccolta differenziata delle ramaglie - Saranno distribuiti 2500 contenitori in cui depositare erba e foglie. A svuotarli ci penserà l’AcegasAps
Tutti i proprietari di piccoli appezzamenti di terra avranno gratuitamente a disposizione in comodato gratuito, a partire da giovedì prossimo, un apposito contenitore, contrassegnato con un numero di serie, da adibire a questo utilizzo. L’Acegas Aps ne ha acquistati ben 2.500.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 4 aprile 2012

La bella addormentata sotto i rifiuti - A Trieste si fa ancora troppo poco per la raccolta differenziata: bisognerebbe renderla obbligatoria

Città che dorme e cittadini pigri recano danno all'ambiente: non fare niente non basta, bisogna agire.

Flavia Rolli - Classe II A Liceo classico D. Alighieri

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 30 marzo 2012

SEGNALAZIONI - Rifiuti - Senso civico (Fabio Bona)

Gentili frequentatori del Boschetto, muniamoci di guanti e sacchetto di plastica e rimuoviamo le immondizie che incontriamo durante la nostra passeggiata.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 24 marzo 2012

Caccia a discariche abusive con l’operazione Rosandra

Oggi i volontari parteciperanno alla bonifica delle aree più sporche del Breg Domani invece la protezione civile interverrà lungo gli argini del torrente

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 21 marzo 2012

Rifiuti e raccolta differenziata Una conferenza a San Dorligo - AL CENTRO VISITE DELLA VAL ROSANDRA
Una serata in cui si parlerà di raccolta differenziata, grazie ai contributi di due relatori esperti: Alessandro Giadrossi per il Wwf e Daribor Zupan per Legambiente, che relazioneranno rispettivamente di “Riuso e raccolta differenziata. Verso un Comune a rifiuti zero”, e “Come raggiungere l'obiettivo del 65 %”.

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 20 marzo 2012

Discariche abusive aperta la “caccia” in Val Rosandra

Perché differenziare i rifiuti? Sarà questo il quesito chiave dell'incontro pubblico in programma domani alle 18.30 al Centro Visite della Riserva naturale della Val Rosandra a Bagnoli. La tavola rotonda, a cui prenderanno parte il Sindaco del Comune di San Dorligo della Valle Fulvia Premolin ed alcuni esperti del Wwf e di Legambiente, rientra nell’ambito dell’iniziativa “Puliamo il mondo - Cleanup the World”.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 17 marzo 2012

SAN DORLIGO DELLA VALLE - Raccolta differenziata - Un incontro sul tema

Il Comune di San Dorligo della Valle in collaborazione con Wwf e Legambiente Trieste promuove un incontro per mercoledì 21 marzo alle 18,30 nel centro visite della Riserva della Val Rosandra a Bagnoli sul tema “Rifiuti: perchè differenziare?"

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 14 marzo 2012

Progetti sostenibili nella differenziata
Il laboratorio del workshop di Go green dedicato agli studenti universitari e ai neolaureati degli atenei di Trieste e Udine con l'obiettivo di coinvolgere i giovani nella creazione di progetti di sostenibilità ambientale per la raccolta differenziata a Trieste.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 10 marzo 2012

Differenziata, consegna dei pieghevoli informativi - NUMERO VERDE PER RICHIEDERLI

Il Comune di Trieste e l’Acegas aps invitano i cittadini a segnalare la mancata consegna dei pieghevoli sulla raccolta differenziata al numero verde 800955988.

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 9 marzo 2012

Tutti i segreti della “differenziata” - INCONTRO PUBBLICO

Auditorium del Museo Revoltella via Diaz 27 Questo pomeriggio con inizio alle 17 - interventi di Laureni e Zollia.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 8 marzo 2012

Duino, Tarsu calata del 20% per chi fa il compost in casa

I contenitori speciali saranno dati in comodato d’uso gratuito alle famiglie che così potranno risparmiare dai 25 ai 30 euro di tassa comunale ogni anno

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 7 marzo 2012

La differenziata svelata ai cittadini - Al via un ciclo di incontri pubblici per fugare tutti i dubbi sulla raccolta rifiuti

Un ciclo di conferenze dedicate alla raccolta differenziata per sensibilizzare i cittadini sull’importanza dei comportamenti da seguire nel gettare i rifiuti, a vantaggio dell’ambiente. È l’iniziativa promossa da Università della Terza Età, Comune e Acegas Aps illustrata ieri in Municipio.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 3 marzo 2012

Diossina a Pola? «Impossibile, viene disintegrata»
In sostanza, «l’inceneritore di Trieste ha un sistema di ricombustione oltre i 1000 gradi che distrugge l’eventuale diossina che può formarsi non solo dalle plastiche, ma perfino dal sale. Dai camini diossina non esce». In secondo luogo, «i rifiuti campani che arrivano a Trieste risultano “i meglio preselezionati”».

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 2 marzo 2012

Pola accusa Trieste: «L’inceneritore ci sta avvelenando»

Il quotidiano “Glas Istre” sostiene che le sue emissioni provocano tumori. AcegasAps: monitoraggi continui

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 1 marzo 2012

La giunta smentisce l’arrivo a Trieste di rifiuti campani
Da AcegasAps Ciriani ha appreso che nel 2011 sono affluite a Trieste 11.830 tonnellate di rifiuti provenienti dalle località campane di Tufino e Giuliano, da impianti Stir (dove cioè i rifiuti sono già trattati) in possesso dell’autorizzazione integrata ambientale.

«In via Errera bruciati solo rifiuti controllati» - ACEGASAPS

«I rifiuti accolti dal termovalorizzatore di via Errera sono tutti controllati e soggetti ad un rigoroso regime di controlli previsti da una procedura interna del Sistema di gestione ambientale». Così AcegasAps replica alle critiche lanciate da ambientalisti ed esponenti politici.

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 26 febbraio 2012

«Inceneritore, no ai rifiuti campani» - PROTESTA - Presidio in via Errera. Tra i manifestanti anche ambientalisti sloveni

«Stop allo smaltimento dei rifiuti campani nel termovalorizzatore di Trieste». È il messaggio lanciato ieri da un centinaio di manifestanti.

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 21 febbraio 2012

Tecnologia israeliana per smaltire i rifiuti - INCONTRO IN COMUNE

Ricevuti dal sindaco i vertici dell’azienda Arrow Bio che trasforma l’immondizia in energia

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 11 febbraio 2012

RIFIUTI DefinIto il calcolo della “differenziata”

La giunta regionale ha definito ieri il metodo di calcolo della percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti urbani sul territorio regionale.

 

 

COMUNICATO STAMPA - VENERDI', 10 febbraio 2012

EMERGENZA RIFIUTI CAMPANIA: IL PROBLEMA NON SI RISOLVE DISTRIBUENDO “EQUAMENTE” L’INQUINAMENTO ED ESPORTANDOLO.

FUORI LUOGO LA SODDISFAZIONE DEL SINDACO DI NAPOLI DE MAGISTRIS
Premessa. Questo comunicato congiunto ha lo scopo di portare all’attenzione della cittadinanza e delle autorità comunitarie la ‘strategia’ totalmente priva di trasparenza che il governo italiano intende seguire per risolvere l’emergenza rifiuti campani.

Alpe Adria Green (Jesenice-Ljubljana) - Greenaction Transnational (Trieste) - Legamjonici, contro l’inquinamento (comitato Taranto e provincia)

IL PICCOLO - VENERDI', 10 febbraio 2012

Rifiuti, Wwf e Comune si “alleano” - Sul sito dell’associazione le risposte ai dubbi più frequenti sulla differenziata

Dove portare i rifiuti ? Tutte le risposte sullo “Sportello rifiuti”, il portale raggiungibile entrando nel sito del Wwf denominato http://wwftrieste.blogspot.com/.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 9 febbraio 2012

Tarsu, la più cara del Nordest - La differenziata può aiutare - TASSE » LA SPROPORZIONE

Paghiamo quasi il doppio rispetto a Padova e a Udine che hanno introdotto la Tariffa d’igiene urbana. Cosolini: con la Tia benefici solo per i privati

Gli indici più bassi in scuole e campeggi - Curiosita'

Scuole, università, oratori e ricreatori, ma anche campeggi, sono al momento i “favoriti”. La loro Tarsu ha l’indice più basso in assoluto.

Ma le strade in salita fanno lievitare del 20% i costi - PROSPETTIVE

Padova e Trieste, stessa AcegasAps, quasi stesso numero di abitanti. Ma abissali differenze nella distribuzione del costo per la raccolta dei rifiuti.

La nuova vita del tetrapak spiegata ai bambini - Spettacoli itineranti e fumetti per coinvolgere anche i più giovani nelle attività di riciclo

Come effettuare la raccolta della carta, del cartone e dei contenitori in tetra pak nella maniera più giusta, per garantire il riciclo di questi materiali.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 8 febbraio 2012

Differenziata, ditta israeliana hi-tech in visita il 20 febbraio - IL COMUNE RILANCIA

Un'azienda israeliana ha realizzato una tecnologia avanzata nel campo della differenziazione e ha manifestato la disponibilità e l'interesse a un possibile insediamento proprio a Trieste». Da qui l'invito del sindaco agli israeliani così da valutare la fattibilità dell’insediamento.

Rifiuti, la battaglia di Acegas contro il vento - Difficile smaltire le immondizie in centro e nelle zone impervie. «Non possiamo togliere parcheggi»

I cassonetti continueranno a restare semi pieni. «Li alleggeriremo – spiega Stefani – ma continueremo a lasciarci dentro una parte dei rifiuti per “zavorrarli».

 

 

GREEN STYLE.it - LUNEDI', 6 febbraio 2012

Rifiuti a Napoli, associazioni: no a distribuzione in altre regioni

L’idea di trasferire i rifiuti di Napoli e della Campania in altre regioni italiane, per essere smaltiti in discarica o in inceneritore, non è affatto gradita da alcune associazioni dei territori che dovrebbero ricevere l’immondizia. In un comunicato congiunto di Alpe Adria Green (Jesenice-Ljubljana), Greenaction Transnational (Trieste) e Legamjonici (Taranto), infatti, si legge chiaramente che queste tre associazioni sono pronte a dar battaglia:

IL PICCOLO - MARTEDI', 7 febbraio 2012

Inceneritori - Sel contesta Moretton
«Non è vero che l’approvazione della mozione avrebbe comportato l’immediata chiusura dell’inceneritore di Trieste, perché la mozione voleva solo che il Consiglio Regionale si decidesse ad indicare chiaramente la strada che si vuole (o non vuole) intraprendere. Queste sono tutte ambiguità e resistenze che spiegano come la differenziata a Trieste non riesca a superare un misero 20 % mentre nel resto della Regione si osservano percentuali nettamente migliori e che in alcune cittadine superano anche il 65 %».

 

 

IL PICCOLO - LUNEDI', 6 febbraio 2012

Scontro dipietristi-Pd sui rifiuti - Idv: snobbata la petizione sull’incenerimento. La replica: Trieste non gradiva
A detta di Alessandro Corazza (IDV) «nel Pd prevalgano le posizioni politiche di chi si è visto finanziare la propria campagna elettorale da aziende che producono combustibile da rifiuto e i conflitti d’interesse di chi copre l’azione dei propri uomini nominati nelle società pubbliche che gestiscono questo business».

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 2 febbraio 2012

RUBRICA CONSUMATORI  - DIFFERENZIATA LAVORO IN PIÙ MA NIENTE SCONTI (LUISA NEMEZ)
Per tutto questo lavoro in piu' che dovremo fare e che andrà a procurare maggiori introiti all’Acegas, ci verrà restituito qualche spicciolo?

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 1 febbraio 2012

La differenziata gioca la carta dei cartoni - Duemila commercianti dovranno conferire gli imballaggi in 200 punti individuati sul territorio

La raccolta differenziata, per quanto riguarda la carta (i cosiddetti rifiuti cellulosici), punta all’ingrosso. A partire dalla prossima settimana. circa 2mila negozianti riceveranno, a cura degli addetti di Esatto, uno specifico foglio informativo con relativa mappa sul servizio raccolta cartoni da imballaggio a Trieste.

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 29 gennaio 2012

Differenziata: il business di vetro, plastica, metalli - RIFIUTI »DOVE VANNO A FINIRE

Dal Maso (AcegasAps): «Ma non è vero che tutto finisce nell’inceneritore» Le destinazioni? Da Ovaro a Marghera, da San Vito al Tagliamento fino in Emilia

Sorpresa, i vestiti buttati nel bidone giallo non finiscono alla Caritas

ABITI. Errore nel dépliant. I contenitori gialli per la raccolta di abiti e scarpe usati non sono della Caritas, i vestiti smessi non vanno dunque ai poveri.

Multe salate ma bisogna essere colti in flagrante - Costi e CONTROLLI
«Adesso vogliamo discuterne con Acegas - assicura l’assessore all’Ambiente Umberto Laureni- , se loro stanno nei costi, si può abbassare la spesa per il cittadino?». «A Padova già nel 2003 il Comune è passato dalla tassa (Tarsu) alla tariffa (Tia), e così i privati pagano solo il 30% dello smaltimento.

E il «tetrapak» diventa anche spettacolo - Una delle azioni di persuasione organizzate dal Comune. Coinvolti scuole e commercianti

Non è che l’inizio, altri dépliant seguiranno per mandarci a lezione sulle immondizie. Verranno coinvolte le scuole. Si organizzeranno spettacoli.

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 24 gennaio 2012

LA LETTERA DEL GIORNO - Raccolta differenziata, ecco cosa conferire nei bidoni    (Euro Baret)

A seguito dell’introduzione delle sanzioni relative alla differenziazione dei rifiuti, che giungono (almeno per noi triestini) dopo svariati anni dall’inizio della raccolta differenziata, iniziamo a scoprire (finalmente) cosa conferire e cosa no nei singoli bidoni.

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 22 gennaio 2012

«Un cambio culturale per la differenziata» - Lo chiede l’assessore Laureni: «Inaccettabile abbandonare elettrodomestici vicino ai cassonetti»
Primo atto concreto, l'invio, a partire dai primi giorni della prossima settimana, a tutte le famiglie triestine, di una lettera del Comune «nella quale - ha precisato l'assessore - si spiegano le modalità di un giusto comportamento nella raccolta dei rifiuti».

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 20 gennaio 2012

SEGNALAZIONI - DIFFERENZIATA/1 Istruire il personale (Mariavaleria De Filippi)

Oggi mi sono resa conto che è altresì necessario fornire adeguate conoscenze anche agli operatori addetti alla raccolta.

SEGNALAZIONI - Differenziata/2 - Si lavora per gli altri(Roberto Steidler )

Alla fine della storia ciò che si è separato viene raccolto per il benessere economico di chi lo raccoglie, di chi lo smista, di chi lo ricicla.

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 15 gennaio 2012

«Rifiuti lasciati fuori dai cassonetti» - Il Pdl della Quinta circoscrizione: situazione insostenibile, il Comune intervenga
Ci troviamo in qualche zona particolarmente degradata del Paese? No. Siamo semplicemente a Trieste e, per di più, in alcune tra le vie più popolose e frequentate, da Ponziana a San Giacomo passando per viale D’annunzio fino ad arrivare a via Crispi e a via Brunner.

LA LETTERA DEL GIORNO - Raccolta differenziata, mancano istruzioni precise (Roberto Barocchi presidente dell’associazione Triestebella)

In gennaio avrebbe dovuto partire la raccolta differenziata, ma non riusciamo a capire che cosa cambi rispetto alla raccolta differenziata per modo di dire che da anni viene fatta nei cassonetti divisi fra carta, plastica, vetro e lattine, tout venant.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 14 gennaio 2012

Differenziata, spese in più Tarsu a rischio aumento  - RIFIUTI: IL CASO

Laureni: mutato il valore del subappalto, ma la modifica non è stata conteggiata Iniquo far salire la tassa, va ridiscusso il contratto chiavi in mano con AcegasAps

ISTRUZIONI - Il “tetrapak” si può riciclare ma a Trieste nessuno lo sa

Tutto quello che avreste voluto sapere sulla raccolta differenziata, ma non avete mai osato chiedere. Il tetrapak, per esempio. A Trieste i cartoni poliaccoppiati (carta + plastica + alluminio, usati soprattutto come contenitori di latte, succhi di frutta) sono riciclabili da sempre nei contenitori della carta, ma nessuno la sa.

Dalle “scovazze” 33 milioni di euro. Ma a Padova si paga di meno

La somma versata complessivamente dai triestini con la Tarsu sfiora i 33 milioni di euro, 25 dei quali versati ad AcegasAps per la fornitura del servizio e altri 8 usati dal Comune di Trieste per gare gli stipendi delle guardia ambienta e i servizi di riscossione crediti svolti da Esatto.

Multe previste sui cassonetti lasciati aperti - Le sanzioni in vigore dal primo gennaio riguardano 10 trasgressioni e vanno da 25 fino a 1500 euro

«Mancata chiusura del coperchio del contenitore stradale» Multa da un minimo di 25 euro a un massimo di 150. E' una delle 10 sanzioni in vigore dal primo gennaio previste dal «regolamento comunale in caso di trasgressione delle corrette modalità di conferimento dei rifiuti».

 

 

IL PICCOLO - LUNEDI', 9 gennaio 2012

La plastica nell’umido: differenziata snobbata da via Giulia alle Rive

Piccola indagine tra le isole ecologiche del centro città Anche taniche per l’olio lasciate vicino ai cassonetti

A giorni l’avvio della campagna informativa

Secondo l’ultimo cronoprogramma del Comune, dovrebbe essere questione di giorni. La campagna informativa che raggiungerà tutti i cittadini con lettere e depliant dettagliati sulle regole della differenziata, dovrebbe scattare a metà gennaio.

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 6 gennaio 2012

SEGNALAZIONI - Differenziata - A Napoli è peggio   (Oscar Majer)

Il giornalista Dorigo riempie una pagina del Piccolo con il titolone: “Differenziata, meglio Napoli”. Basta andare sul sito della Asia Napoli Spa (raccolta rifiuti) per verificare che i dati non corrispondono assolutamente. La raccolta differenziata a Napoli al novembre 2011 è del 18% (nel 2009 era del 18,9%) e pertanto in calo. Forse il sig. Dorigo avrebbe dovuto evidenziare che , come confessa l’assessore Omero: noi, a Trieste, “siamo un po’ in ritardo”.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 4 gennaio 2012

SEGNALAZIONI - Rifiuti - Differenziata ignorata (Paolo De Baseggio)

Leggo sul Piccolo del 29 dicembre che neanche nel 2013 non saranno previste sanzioni per chi non "usa correttamente" le isole ecologiche. Fantastico, siamo proprio il paese di Pulcinella. Ogni tanto una regoletta da far rispettare ci sarebbe, almeno per rispetto a chi cerca di comportarsi correttamente.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 31 dicembre 2011

Laureni: «La Ferriera non deve chiudere ma essere in regola»

«Sul rigassificatore di Zaule spero in ripensamento di Clini - La raccolta differenziata? Bisogna convincere AcegasAps»

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 30 dicembre 2011

AcegasAps: la raccolta differenziata dei rifiuti urbani

La raccolta differenziata fa bene all'ambiente - Consigli per una raccolta differenziata efficace - Sanzioni previste - Come conferire i rifiuti - Glossario

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 29 dicembre 2011

Differenziata, meglio Napoli Mille “isole”, ma solo il 26% - AMBIENTE »RACCOLTA RIFIUTI

Procede a passo lento, umido rinviato al 2013. Diventa sempre più difficile raggiungere il traguardo europeo del 65%. L’ottimismo di Dolenc

«Niente multe per chi sgarra» - dietrofront

Fabio Omero «Non vogliamo promuovere la raccolta differenziata a suon di multe. È una questione culturale».

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 23 dicembre 2011

LA LETTERA DEL GIORNO - «Differenziata, le isole ecologiche non sono efficienti»  (Oliviero Kokosar)

Se si fa un confronto delle tariffe Tarsu 2010 tra alcuni comuni dell’Italia del nord della grandezza di Trieste come numero di abitanti , si ottiene come dato medio la tariffa di 1,88 euro al mq, mentre la tariffa a Trieste è 2,69 euro al mq, con un differenziale quindi del 43%.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 21 dicembre 2011

«Differenziata serve buonsenso» - L’ASSESSORE

«Il mio è stato un invito al buon senso» verso «chi deve effettuare sanzioni: nessuno slittamento» per le multe dopo il primo gennaio per chi non farà la differenziata.

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 20 dicembre 2011

DIFFERENZIATA - Rovis (Pdl): «Dalla giunta prese in giro sui rifiuti»

«Delle due, l’una: o il Comune sta mentendo e per qualche ignoto motivo non ha voluto informare i cittadini sulla raccolta differenziata, oppure merita il premio all’Incapacità 2011 per non essere riuscito, da giugno a oggi, a eseguire una banale spedizione di materiale già pronto»

 

 

GREEN STYLE.it -  LUNEDI', 19 dicembre 2011

Diossina nel latte materno: tutta colpa degli inceneritori

Uno studio recente voluto dal Movimento 5 Stelle ha scoperto nel ravennate tracce di diossina altissime in un latte difficilmente “sequestrabile” : quello di due mamme. Il tasso riscontrato nel latte umano è quasi 3,4 volte superiore a quello tollerato nel latte vaccino. Insomma, una situazione gravissima.

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 18 dicembre 2011

Raccolta differenziata, slittano le multe

Il ritardo nell’avvio della campagna informativa spinge il Comune a fare dietrofront. Laureni: «Niente sanzioni in gennaio»

Cittadini in rivolta contro i tanti disservizi - Centinaia di chiamate al numero dedicato

Cassonetti strapieni, orari di raccolta non rispettati, ritardi nello svuotamento dei contenitori. Segnalano disservizi come questi le tante persone che, ogni giorno, compongono il numero attivato dal Comune per chiarire i dubbi legati all’avvio della differenziate.

 

 

GREEN STYLE.it - VENERDI', 16 dicembre 2011

Riciclare i rifiuti rende di più di discariche e inceneritori

Differenziare i rifiuti e riciclarli non fa bene solo all’ambiente ma anche all’economia e, dal punto di vista economico, è molto più vantaggioso dell’incenerimento e delle discariche. A dirlo è l’Agenzia europea per la protezione dell’ambiente (EEA) che ha da poco pubblicato il rapporto “Earnings, jobs and innovation: the role of recycling in a green economy“.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 3 dicembre 2011

Scontro sui rifiuti tra Regione e Province «No al gestore unico»

Ciriani accelera sulla costituzione di un Ato centralizzato Ma gli enti intermedi protestano: «È competenza nostra»

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 1 dicembre 2011

L’inceneritore smaltisce i rifiuti della Campania

Colonne di camion che arrivano da Salerno e da Napoli. I “grillini” chiedono maggiori controlli. L’AcegasAps: sono già trattati, guadagni per la spa

Barbo: dove finiscono le immondizie della differenziata? - CONSIGLIO

«Che fine fanno i rifiuti della raccolta differenziata e quali saranno i prossimi passi per arrivare al 65% dal 21% attuale?»

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 27 novembre 2011

Somme da tirare e progetti in cantiere

L’assessore Omero sta intanto cogestendo il passaggio alla raccolta differenziata dei rifiuti. «A breve partirà un’informazione capillare rivolta ai cittadini, le isole ecologiche sono state tutte collocate. Non si tratta comunque solo di sanzionare, ma di promuovere la differenziata, anche nelle scuole.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 23 novembre 2011

Cigui: «Raccolta differenziata in ritardo»

«La raccolta differenziata a Muggia è in forte ritardo e l'Amministrazione comunale non sta monitorando la situazione». La denuncia arriva da Paolo Cigui, capolista dell'omonima Lista civica, che mette sotto accusa il Comune: dal primo gennaio a oggi “siamo arrivati al 38%, ma per le leggi dell’Unione Europea, entro il 2012, bisognerà raggiungere il 65%”.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 9 novembre 2011

Maxitruffa sui rifiuti: 8 arresti - Monfalcone, mazzette per falsificare documenti sulla fornitura di biomasse
Con un blitz partito all’alba in tre regioni d’Italia - Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia - è venuta ieri a galla la colossale truffa, per un giro d’affari dell’ordine di milioni di euro, perpetrata ai danni di A2a, la centrale termoelettrica di Monfalcone.

Dalla Friul Pellet uscivano solo “carte” invece di segatura - LA DITTA DI CAPRIVA D’ISONZO

Virtualmente, ogni settimana, qualcosa come 30-50 camion pieni di segatura uscivano dalla Friul Pellet di Capriva diretti alla centrale termoelettrica di Monfalcone.mentre in realtà, a giungere a destinazione era solo un terzo del materiale dichiarato.

Un modello di gestione criminale che andava avanti da anni - LE INDAGINI

Indagini complesse, durate 7 mesi. Supportate da intercettazioni telefoniche riprese video, controlli e pedinamenti. Tre le perquisizioni in abitazioni e 5 in sedi di società.

CERTIFICATI VERDI

Un certificato verde è una forma di incentivazione di energia elettrica da fonti rinnovabili. Si tratta in pratica di titoli negoziabili, il cui utilizzo è diffuso in molti stati.

Laboratorio chimico barava sull’olio combustibile

Nel mirino anche la Tiss di San Dorligo che certificava un valore calorifico della sansa superiore a quello reale inducendo l’azienda a bruciare più carbone

Subito sospeso da A2a il dipendente infedele - GIUSEPPE PICINI IN SERVIZIO DA 25 ANNI

A2a ha sospeso dai suoi incarichi Giuseppe Picini, il “quadro” che lavorava alla centrale monfalconese da 25 anni.

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 1 novembre 2011

Differenziata, Trieste maglia nera - L’assessore provinciale Zollia: «Siamo tra i peggiori d’Italia. La raccolta va triplicata nel 2012»

Triplicare la raccolta differenziata entro la fine del prossimo anno.

«Nuovo centro di raccolta dell’umido» - IL PROGETTO

La raccolta dell’umido non può riguardare solo la grande distribuzione, ma deve essere estesa «aprendo un nuovo centro di raccolta».

Un premio ai cittadini più virtuosi

Per chi produrrà meno immondizie, scegliendo i prodotti con le confezioni più intelligenti, limitando la produzione di scorie inutili.

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 25 ottobre 2011

“Numero verde” per la raccolta differenziata

Laureni: in arrivo alle famiglie dépliant con le norme da seguire. Tappa in città per il tour del Conai

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 22 ottobre 2011

La Tarsu scontata del 20% a chi farà il compostaggio

Il Comune di Duino-Aurisina regalerà gli appositi bidoni a chi presenterà richiesta Martedì un sopralluogo per incrementare i punti di raccolta del vetro

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 19 ottobre 2011

«Differenziata, metà dei Comuni virtuosi» - “IMPRONTA MUGGIA”
«I numeri della raccolta differenziata dei rifiuti a Muggia? Ben al di sotto rispetto ai veri Comuni virtuosi».

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 15 ottobre 2011

Cassonetti da vuotare a giorni alterni - Il Comune dice ok

Condotti i test: grazie alla differenziata i contenitori grandi dei rifiuti non riciclabili si possono ripulire 3 volte a settimana
«Disagi? Colpa dei materiali ingombranti»

I primi test sono stati effettuati dal 9 al 30 settembre, per accertare la «tenuta della mancata vuotatura di sabato e domenica».

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 12 ottobre 2011

Differenziata, a Muggia l’umido raccolto al 39%

La fase sperimentale, secondo il sindaco Nesladek, sta dando buoni risultati Ritorna la spazzatrice bloccata da guasti meccanici e malattie degli addetti

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 1 ottobre 2011

Differenziata, primo test: niente raccolta dei rifiuti

Esperimento fallito a Servola, San Vito, Opicina e Gretta: i camion Acegas hanno provato a saltare il giro nei weekend. E il sindaco si è arrabbiato

Ma a gennaio si inizia a fare sul serio

L’obbligo della raccolta differenziata, tecnicamente parlando, partirà il prossimo 1° gennaio 2012.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 29 settembre 2011

“Facciamo la differenza” premia una donna - L’ad Pillon: «Trieste è una città non facile Non è posta in pianura e ha molti anziani»

LA VOTAZIOne sul sito del giornale - Oltre 150 foto per il concorso AcegasAps. L’assessore Omero: «Siamo in fortissimo ritardo»

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 27 settembre 2011

Raccolta differenziata “portone a portone” per vetro e plastica - AMBIENTE»IL PROGETTO

Installate le 900 isole ecologiche, via ai nuovi interventi Il verde di sfalci e potature sarà ritirato a domicilio

E per l'umido si partira' da ristoranti e mense - Le linee

Con il piano che si sta avviando, il Comune punta a intercettare il maggior numero possibile di rifiuti differenziabili.

«Superare l’impasse lasciata da Dipiazza» - Omero: la giunta precedente delegava l’attività ad AcegasAps e attendeva solo gli utili

Creare un costante rapporto con AcegasAps, cambiando rotta rispetto alla precedente amministrazione che «delegava le attività e attendeva solo gli utili».

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 16 settembre 2011

Raccolta degli imballaggi più estesa e capillare

Scatta in questi giorni il piano predisposto da AcegasAps e Confcommercio Quattro zone con percorsi e orari specifici. Sei punti di conferimento comuni

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 10 settembre 2011

Rifiuti, San Dorligo conferma altri 5 anni di raccolta a domicilio

A breve sarà emesso il bando per il servizio porta a porta Il servizio attuale costa al Comune 300mila euro all’anno

Movimento 5 stelle «Sì al trattamento a freddo dei rifiuti»

«Trieste ha bisogno di un nuovo sistema di gestione rifiuti».

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 6 settembre 2011

Differenziata “automatica” per evitare il porta a porta

L’innovativo trattamento idromeccanico-biologico ha un costo di 44milioni: trasforma i rifiuti in energia. Il Comune lo sta prendendo in esame

Arrow Bio, appoggio degli enti scientifici - GLI “SPONSOR”

La Arrow Bio non ha scelto a caso Trieste come sede per la possibile realizzazione di un suo impianto.

Omero: «Ma AcegasAps non sarebbe estromessa, anzi» - PROGETTO IN FASE DI VALUTAZIONE

«Intervenire con un sistema come questo sul livello leggero di differenziata che applichiamo ora a Trieste sarebbe utile - precisa Fabio Omero, assessore comunale alle Partecipate - quello che preoccupa sono i costi: in questo momento il Comune ha altre priorità».

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 17 agosto 2011

Il Friuli Venezia Giulia rischia l’emergenza rifiuti - L’impianto di gorizia «Riaprire il nostro deposito? No, puntiamo sul riciclo»

Due discariche urbane attive su tre sono ormai vicine all’esaurimento La raccolta è parcellizzata in mille rivoli ma il gestore unico è ancora un miraggio

 

 

IL PICCOLO - LUNEDI', 8 agosto 2011

«Differenziata a Melara? Rifiuti gettati dalla finestra»

La tecnica della raccolta differenziata porta a porta che il Comune di Trieste valuta di introdurre nei grandi comprensori residenziali della nostra città, prevede il periodico ritiro dei rifiuti presso il domicilio dell’utenza.

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 31 luglio 2011

Differenziata porta a porta nei caseggiati più popolosi

Ancora qualche giorno d’attesa, assicura il Comune, e verranno posizionati nelle strade cittadine tutti i contenitori “differenziati” previsti. All’appello, ad oggi, mancano solo poche campane per il vetro. Il grosso dell’operazione, invece, è già stato completato, rispettando così la scadenza di fine luglio fissata per l’allestimento delle necessarie isole ecologiche.

«Chiediamo un aiuto ai negozianti per i cartoni»

Motivare le famiglie non basta. Per vincere la sfida della differenziata è indispensabile riuscire a coinvolgere anche un’altra categoria di produttori di rifiuti: i commercianti.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 27 luglio 2011

Rifiuti, falsa partenza dell'umido a Muggia
Un secchiello ed un pacchetto con 50 sacchetti biodegradabili. Silenziosamente, ma lentamente, la macchina comunale muggesana ha iniziato a distribuire i primi strumenti per la raccolta differenziata dei rifiuti umidi. Un vero e proprio kit del bravo cittadino che il Municipio si sta impegnando a consegnare a domicilio.

 

 

COMUNICATO STAMPA - MARTEDI', 19 luglio 2011

ALLARME RIFIUTI - IL WWF: “URGENTE IL PIANO REGIONALE DEI RIFIUTI URBANI”

A fronte delle situazioni critiche in provincia di Udine, con le discariche vicine all’esaurimento, e a Trieste, con la differenziata al palo, l’associazione chiede alla Regione misure per ottimizzare il sistema di smaltimento dei rifiuti.

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 26 giugno 2011

«Migliorare la pulizia delle strade» - Incontro Comune-Acegas: sarà redatto un piano per incrementare il servizio

Andrà redatto entro settembre un piano mirato a modificare il contratto tra Comune e AcegasAps in materia di spazzamento delle strade.

 

 

IL PICCOLO - LUNEDI', 20 giugno 2011

Donazione dall’Italspurghi grazie alla differenziata della Barcolana

Una donazione particolare a favore del Burlo Garofolo è stata fatta dalla Italspurghi Ecologia che ha donato il ricavato dal recupero ecologico della raccolta differenziata effettuata nel Villaggio Barcolana.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 16 giugno 2011

Acegas, Cosolini va alla verifica: dubbi su differenziata e pulizia

Raccolta differenziata incompleta. Pulizia delle strade forse da migliorare. È da questo «focus», e cioé dall’Acegas, che parte ufficialmente l’azione del nuovo sindaco Roberto Cosolini, che oggi incontra i vertici della multiutility con due punti all’ordine del giorno: verificare che cosa serve per migliorare il piano della raccolta differenziata, il cui avvio da un paio di settimane ha creato non pochi problemi, e in secondo luogo verificare i termini del contratto di servizio relativo alla pulizia della città.

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 10 giugno 2011

Raccolta differenziata: dove si mettono gli scarti umidi? - LA LETTERA DEL GIORNO (P. Almes)

A proposito del problema della raccolta differenziata, mi unisco ad altre persone che chiedono innanzitutto che farne degli scarti di cucina così detti umidi? Nel nostro comune non è stata istituita la categoria né umido né indifferenziata, cosa alquanto anomala, presente invece in altri comuni e regioni.

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 5 giugno 2011

Vertice sulla differenziata il sindaco convoca Acegas

Un tavolo in piazza Unità dopo i ritardi nella posa delle isole ecologiche e le indicazioni sugli imballaggi disattese da una parte dei commercianti

SEGNALAZIONI - RIFIUTI / 1 (Gabriella Amstici)

Differenziata monca. Molte zone della città sono ancora sprovviste degli appositi contenitori.

SEGNALAZIONI - RIFIUTI / 2 (Oscar Ferluga)

Differenziata e meno tasse? In questo periodo si sente sempre più spesso parlare della raccolta differenziata dei rifiuti.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 4 giugno 2011

I negozi snobbano il "porta a porta" - Cassonetti in tilt

In piazza della Borsa l'area ecologica a scomparsa riempita dagli imballaggi dei commercianti. AcegasAps corre ai ripari

E c'è chi abbandona i cartoni in Costiera

Una discarica abusiva di scatoloni e altri rifiuti è stata scoperta ieri mattina in uno slargo della Costiera.

Il web critica le istituzioni e anche chi non differenzia - IL PICCOLO, FACEBOOK

Altro che elezioni. La raccolta differenziata obbligatoria al via dal primo giugno ma senza multe fino al primo gennaio - e soprattutto il "disinteresse" della gente nei confronti della novità - ha scatenato il popolo dei lettori-internauti.

Canal grande sommerso dai rifiuti - Vanificata la pulizia del 2009, sui fondali di Ponterosso anche carrelli della spesa

Nell'era della raccolta differenziata capita che qualcuno scambi il Canale grande per un cassonetto a scomparsa.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 2 giugno 2011

Falsa partenza per la differenziata

Al via tutti ancora impreparati: non ci sono ancora tutte le isole ecologiche e solo una minoranza ha diviso i rifiuti
In arrivo nelle case il vademecum dell'AcegasAps

In questi giorni nelle case dei triestini AcegasAps sta recapitando un opuscolo che spiega del dettaglio come gestire ogni singolo rifiuto.

«Entro metà luglio saranno posizionati tutti i cassonetti» - IL PIANO

Mentre i triestini iniziano a prendere dimestichezza con la divisione della spazzatura, AcegasAps prosegue con l'allestimento delle isole ecologiche, posizionando ogni giorno centinaia di nuovi cassonetti e raddoppiando il numero dei contenitori per la raccolta della carta, dalla plastica e del vetro.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 1 giugno 2011

Parte la differenziata Da oggi i rifiuti andranno separati

Operazione raccolta differenziata, pronti via. Scatta oggi per le famiglie triestine l'obbligo di diversificare il conferimento dei rifiuti domestici. Una novità che finirà per stravolgere le abitudini quotidiane di molti provocando, specie nell'immediato, più di qualche crisi di nervi.

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 31 maggio 2011

Differenziata, si parte Attenti a non sbagliare

Da domani andranno separati plastica, vetro, carta e rifiuti non riciclabili Contenitori da pulire prima di gettarli. Le multe arriveranno solo a gennaio
IL NUOVO REGOLAMENTO - E per chi sgarrerà sanzione da cento euro

Ma le isole ecologiche sono ancora in allestimento - NE SONO PREVISTE OLTRE MILLE

«Come previsto dal regolamento domani parte la prima fase della differenziata - conferma Walter Nicoletto, responsabile servizi esterni della Divisione Ambiente di Acegas Aps, - nel frattempo stiamo allestendo le isole ecologiche».

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 28 aprile 2011

Differenziata, si parte con le isole ecologiche - Operazione costata oltre 700mila euro

Oltre 500 da installarne, la prima sorgerà tra pochi giorni in viale Miramare Messi in funzione i cinque cassonetti a scomparsa in piazza della Borsa

E per chi "sgarra" multe a partire dal 2012 - SANZIONI

I cinque cassonetti sotterranei inaugurati ieri in piazza della Borsa rappresentano il punto di partenza dell'operazione "differenziata obbligatoria", che sarà messa in pratica in virtù di un investimento iniziale da 800mila euro e di maggiori costi di gestione a regime calcolati sul mezzo milione l'anno, per cui però si pronostica un contestuale rientro per effetto di un aumento del business dell'inceneritore dovuto a una crescente possibilità di bruciarvi immondizie provenienti da fuori.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 21 aprile 2011

Raccolta dei rifiuti umidi entro l'estate a Muggia

Il nuovo tipo di "differenziata" sarà introdotto dopo l'esperimento di 25 famiglie La frazione di questi residui è calcolata attorno alle 2mila e 500 tonnellate annue.

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 19 aprile 2011

MUGGIA - Rifiuti, 25 famiglie avviano la separazione dell'umido

Partita ieri l'azione unilaterale del Gruppo d'acquisto solidale di Muggia «Così si abbatte l'immondizia del 25% invece di mandarla all'inceneritore»

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 14 aprile 2011

MUGGIA - «La raccolta differenziata è al 34,56%»

«Gli Uffici comunali competenti desiderano correggere quanto esposto dal responsabile dell'associazione "Impronta Muggia", Jacopo Rothenaisler, già sindaco di questo comune con il nome di Jacopo Rossini».

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 13 aprile 2011

Lampadine usate, triestini virtuosi - Raccolta di una tonnellata in cento giorni. Mostra dedicata al tema del recupero

Poco meno di una tonnellata di lampadine esauste portate dai triestini negli appositi raccoglitori nei primi cento giorni del 2011.

Compattatore in piazza Borsa Prima verifica del sistema - CASSONETTI A SCOMPARSA

È questione di settimane, a breve il sistema di raccolta dei rifiuti a scomparsa posizionato in piazza della Borsa sarà attivo.

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 12 aprile 2011

Gorizia, la beffa della raccolta differenziata - TARIFFE

Goriziani cornuti e mazziati. Sono stati fra i primi ad "impazzire" con la raccolta differenziata, «l'impegno sarà maggiore ma le bollette scenderanno, non preoccupatevi», dicevano i politici all'epoca. E via a trasformare i terrazzini in piccole isole ecologiche e disseminare la casa di contenitori di colori diversi.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 26 marzo 2011

La raccolta differenziata in un clic - Concorso per foto e video, tutte le istruzioni sul sito web del Piccolo

Impegno civico e creatività a braccetto. Con l'obiettivo di diffondere, nella cittadinanza, una sempre maggiore abitudine al ricorso alla raccolta differenziata. Per questo, anche Il Piccolo scende in campo, nell'ambito del concorso promosso da AcegasAps in collaborazione con il Comune di Trieste e con il quotidiano. Partito, proseguirà sino al 15 giugno, mettendo in palio ricchi premi.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 24 marzo 2011

Duino, l'opposizione vuole "il porta a porta" sui rifiuti

Il capogruppo Veronese: «Vanno eliminati i cassonetti usati pure da Monfalcone»

Ma il sindaco Ret non ci sta: «Non voglio che i cittadini mi facciano la pelle ora»

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 11 marzo 2011

Rifiuti, le eco-isole come discariche anche in pieno centro - DIFFERENZIATA » LE BRUTTE ABITUDINI

Girando per la città si scopre che i contenitori speciali sono ignorati. Un divano accanto ai cassonetti - «E qualcuno avvisi anche i cinesi»

Rovis: un metodo semplice - Niente selezione dell'umido - LE REGOLE

«Gli incivili ci sono e ci saranno sempre: con i maleducati dovremo combattere anche dopo l'introduzione della raccolta differenziata».

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 10 marzo 2011

Differenziata, via a giugno ma per 7 mesi niente multe - AMBIENTE, LA RIVOLUZIONE

A maggio le isole ecologiche passeranno da 500 a oltre mille, una ogni 300 metri Il regime sanzionatorio, da 100 euro a infrazione, in vigore dall'inizio del 2012

Pillon: campagna informativa La resistenza sarà forte - DAL 14 MARZO

L'amministratore delegato dell'AcegasAps: ci impegneremo a fondo, la nostra mission è quella di migliorare la qualità della vita dei nostri clienti e penso che ci riusciremo

 

 

 

COMUNICATO STAMPA - LUNEDI', 7 marzo 2011

La Soprintendenza respinge al mittente (Comune) il progetto contestando la mancanza della V.A.S. (www.greenaction-transnational.org)

Il progetto del nuovo depuratore fognario comunale di Trieste è stato respinto dalla Soprintendenza di Trieste che ne ha contestato la mancata predisposizione dell’obbligatoria V.A.S. (Valutazione Ambientale Strategica). Un errore “incredibile” quello commesso dall’amministrazione comunale.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 9 febbraio 2011

Rozza: «Tariffe salatissime per la raccolta dei rifiuti» - L’esponente dei Verdi punta il dito contro la differenziata al minimo

DUINO AURISINA. SE NE PARLA IN CONSIGLIO
«I cittadini pagano spese di asporto e smaltimento della spazzatura altissime, alimentate da una politica che pare più indirizzata a sostenere Acegas-Aps e il suo impianto di termovalorizzazione piuttosto che a contenere quantitativi di rifiuti e costi per l’utenza».

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 23 dicembre 2010

Le immondizie? Tra le più care d’Italia Ravidà: «Ma da anni non ci sono aumenti»

SMALTIMENTO RIFIUTI: TARSU DA 309 EURO, IL DOPPIO DI PORDENONE

 

 

VOCE ARANCIO - MERCOLEDI', 22 dicembre 2010

DIFFERENZIATA - Un’altra raccolta è possibile (sottoterra)

Arriva dalla Svezia un nuovo sistema di smaltimento dei rifiuti sotterraneo. Intanto anche l’Italia sperimenta nuove frontiere del riciclo e impone maxi multe per gli incivili

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 16 dicembre 2010

Diossina dall’inceneritore, gli atti alla Consulta - Le fuoriuscite superiori ai limiti erano state misurate nell’inverno di tre anni fa

PER IL GIUDICE LEGGE NON CHIARA: PROCESSO SOSPESO, CARTE INVIATE A ROMA. MONASSI TRA GLI IMPUTATI

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 3 dicembre 2010

Il sindaco: potremmo smaltire qui i rifiuti di Napoli - «Decide la Regione, ma la spazzatura del Sud non è diversa». Il no della Lega: scenderemo in piazza

Trieste oggi non è pronta, ma potrebbe esserlo nel nuovo anno. Per accogliere parte dei rifiuti di Napoli, dando così il proprio contributo al Paese nel fronteggiare l’emergenza campana. Roberto Dipiazza non chiude la porta all’ipotesi, dunque, forte di quel termovalorizzatore che andrebbe a bruciare anche le nuove immondizie in entrata generando energia.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 1 dicembre 2010

«No alla nuova linea dell’inceneritore» - Le associazioni ambientaliste: «Serve una vera raccolta differenziata»

No Smog, Uil Vigili del fuoco, Amici del golfo e Legambiente chiedono un’altra strategia

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 30 novembre 2010

Rifiuti Campania, accordo con le Regioni - Ma Veneto e Friuli Venezia Giulia si dissociano. Ciriani: «Già piene le nostre discariche»

Errani: «Nessuno si è tirato indietro» - RIUNIONE A ROMA ALLA PRESENZA DEL MINISTRO FITTO

 

 

IL PICCOLO - LUNEDI', 29 novembre 2010

«Rifiuti, va varata la raccolta porta-a-porta» - PER AUMENTARE LA DIFFERENZIATA (Fabio Omero - capogruppo del Pd al Comune di Trieste)

Per raggiungere gli standard europei - abbiamo sostenuto nelle nostre proposte poi accolte - è necessario venire incontro ai cittadini e promuovere anche la raccolta ”porta a porta”. Non è sufficiente infatti solo la logica della sanzione nei confronti di chi non attua la differenziata.

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 19 novembre 2010

Differenziata, a primavera con 1250 nuovi cassonetti - PARTE CON LEGGERO RITARDO IL PIANO DEL COMUNE E DELL’EX MUNICIPALIZZATA

la raccolta dei rifiuti nella provincia di Trieste

Conclusa la gara, entro Natale AcegasAps ordinerà i contenitori per una spesa di 900mila euro

Deve salire almeno dell’8% la raccolta in città L’obiettivo è il 65% nel 2012

La percentuale di raccolta differenziata a Trieste sfiora appena il 21% (20,6%). Una quota pari a 19.625 tonnellate, su un totale di 95.386 tonnellate raccolte lo scorso anno sul territorio comunale. Un po’ più alta questa percentuale è a Duino Aurisina, dove opera sempre AcegasAps, con il 22,9% (corrispondente a 1.214 tonnellate).

Rifiuti buttati via a casaccio? Multe da 50 a 200 euro - I TRASGRESSORI SONO AVVERTITI

L’assessore Rovis: «Quasi pronto il testo del regolamento Un’operazione a costo zero»

Il sistema a scomparsa interrato costerà 703mila euro, più del doppio del previsto - In piazza della Borsa l’isola (ecologica) che non c’è

Menis (grillini): «Spreco di risorse»

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 6 novembre 2010

SEGNALAZIONI - AMBIENTE - Raccolta differenziata  (Giuliana Giuliani Cesàro - Consigliere Pd IV circoscrizione)
Devo constatare con sommo piacere che l’assessore Rovis ha fatto finalmente sue (Il Piccolo 29/10) le considerazioni da me evidenziate in tutte le sedi pubbliche e/o istituzionali (consigli circoscrizionali, assemblee pubbliche, stampa...) a proposito della raccolta differenziata che da volontaria ora diventerà obbligatoria.

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 29 ottobre 2010

Differenziata obbligatoria, il via slitta a giugno - Rovis: «Ad AcegasAps serve più tempo per comprare e sistemare i nuovi contenitori»
Il nuovo anno porterà, quanto a ”ordine” e decoro urbano, nuove multe: dal primo gennaio, infatti, entrerà per intanto in vigore l’annunciata ”tolleranza zero” contro chi rovisterà nei cassonetti pubblici o non li richiuderà dopo aver gettato le scovazze, o chi rovinerà il decoro di quei contenitori con vernici-spray e pennarelli e chi butterà per terra o nei tombini mozziconi di sigaretta e altre immondizie. Ma con quello stesso primo gennaio - data in cui l’amministrazione Dipiazza conta di applicare il nuovo Regolamento di igiene urbana, che presuppone tali multe - non potrà scattare invece la raccolta differenziata obbligatoria.

Piazza della Borsa, ecco i cassonetti interrati - L’ISOLA ECOLOGICA A SCOMPARSA PRONTA A FEBBRAIO

Un’isola pedonale nuova di zecca, utilizzabile prima di giugno, già c’è. «Verso febbraio», si tiene prudente l’ingegner Sergio Ashiku, del servizio Strade. È quella, rivoluzionaria di suo, per cui si sta lavorando in piazza della Borsa, contestualmente alle ultime battute della riqualificazione della stessa piazza in chiave pedonale, che dovrebbe chiudersi entro Natale.

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 12 ottobre 2010

A Trieste il record regionale di raccolta di rifiuti elettrici - AL SECONDO POSTO PORDENONE

Un primato importante che si traduce sia in un risparmio per le tasche dei contribuenti sia in un gesto d’attenzione per l’ambiente e, in particolare, per la qualità dell’aria.
Dall'inizio dell'anno, in tutta la provincia triestina, sono state raccolte poco meno di 500 tonnellate di rifiuti elettrici ed elettronici (per la precisione 484 tonnellate). Lo rivelano i monitoraggi eseguiti da Ecodom e Legambiente, che hanno avviato in tutta Italia una campagna per sensibilizzare l’opinione pubblica contro l’abbandono di questo tipo di rifiuti.

 

 

IL PICCOLO - SABATO 21 agosto 2010

E da gennaio il via alla differenziata - AcegasAps sta mettendo a punto le procedure per la gara d’appalto - Saranno create le isole ecologiche

Dall’inizio del prossimo anno a Trieste diventerà obbligatoria la raccolta differenziata dei rifiuti. AcegasAps sta mettendo a punto le procedure delle gare d’appalto per la fornitura dei contenitori da adibire alla realizzazione delle nuove isole ecologiche.
Le postazioni diventeranno più di mille e dotate di contenitori diversi: uno per il conferimento di carta e cartone, un secondo per vetro e lattine, un altro per la plastica ed infine quello per i rifiuti umidi e uno per quelli ”indifferenziati”.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 31 luglio 2010

Rifiuti da Gorizia a Trieste - C'è l'accordo fino al 2015

Programmare lo smaltimento dei rifiuti appare essenziale per non incorrere in situazioni d’emergenza dal forte impatto ambientale. Per questo le Province di Trieste e Gorizia hanno siglato a Palazzo Galatti un protocollo d’intesa che aggiorna una collaborazione già in atto in materia.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 28 luglio 2010

Chiude la discarica di Gorizia -  I rifiuti a Trieste fino al 2015

Smaltimento rifiuti: Gorizia si affida a Trieste. Dopo la chiusura della discarica di Pecol dei Lupi fissata per dicembre, tutti i rifiuti indifferenziati verranno condotti al termovalorizzatore giuliano.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 10 giugno 2010

SEGNALAZIONI - Inceneritore: «Siamo meglio dell’Algeria». Una magra consolazione  (Gianluca Pischianz)

Ricicliamo, ma per chi? Ecco la nuova proposta del Comune, diamo un po’ di lavoro alle famiglie triestine, dividiamo i materiali, laviamoli, consegniamoli nei giorni corretti. Bellissimo, giusto e soprattutto un gradino evolutivo sopra il termovalorizzatore, esempio a Vedelago dove Carla Poli con la sua organizzazione mette in moto con il riciclaggio un indotto di 9400 persone.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 2 giugno 2010

Altipiano Est chiede più contenitori per la differenziata - PARERE FAVOREVOLE SUL NUOVO REGOLAMENTO COMUNALE PER LE IMMONDIZIE

«Il regolamento comunale per i rifiuti ci trova d’accordo, a patto che si tengano bene in evidenza quelle piccole ma importanti differenze che sussistono tra altopiano e città». Così commenta il Consiglio circoscrizionale Altipiano Est nel documento con cui è stato trasmesso al Comune il parere favorevole sul nuovo regolamento, strumento giudicato positivamente ma che, a parere del parlamentino, dovrebbe essere ritoccato per risultare funzionale alle esigenze della popolazione di Opicina e dintorni.

SEGNALAZIONI - RIFIUTI E NUOVE REGOLE - «Largo Mioni, la differenziata non esiste» (Livio Damini)

In questi giorni abbiamo appreso che l'amministrazione comunale aumenterà (finalmente!) i punti per la raccolta differenziata, emettendo contemporaneamente punizioni draconiane nei confronti di chi non si atterrà alle regole. Nel frattempo, c’è già chi ha un concetto del tutto personale sui modi del vivere civile.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 29 maggio 2010

SEGNALAZIONI - «Differenziata obbligatoria, ma manca la rete» - RACCOLTA RIFIUTI (Giuliana Giuliani Cesàro - consigliere Pd IV circoscrizione)

Il regolamento sulla gestione dei rifiuti - pubblicizzato di recente - risulta carente proprio sulla raccolta differenziata che da optional diventa obbligatoria e per la quale più impellenti e cogenti sono le normative europee e nazionali.

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 21 maggio 2010

Comune, Provincia e Acegas alleati per la ”differenziata” - FIRMATO UN PROTOCOLLO - Messo a punto un piano per raggiungere il tetto del 50% dei rifiuti riciclati

Trieste e raccolta differenziata: un binomio che diventa realtà. Ora si tratta di organizzare in maniera efficiente la raccolta nella nostra provincia. È questo l’obiettivo del Protocollo d’intesa siglato ieri da Maria Teresa Bassa Poropat, presidente della Provincia di Trieste, e l’assessore provinciale Vittorio Zollia assieme al sindaco, Roberto Dipiazza, e Marina Monassi, direttore generale di AcegasAps spa.

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 14 maggio 2010

Differenziata obbligatoria con il raddoppio delle “isole” - RACCOLTA DEI RIFIUTI, IL NUOVO REGOLAMENTO DEL COMUNE

Dal primo gennaio 2011 saranno oltre mille. I contenitori specifici supereranno quota tremila - la raccolta rifiuti a Trieste

Rovis: «Per il Municipio incremento a costo zero» - «Operazione compensata dal minor conferimento al termovalorizzatore»

L’assessore comunale Paolo Rovis traccia così il panorama che, nelle intenzioni del Comune, andrà a delinearsi nel 2011, ovvero il prossimo anno quando dal 1° gennaio la raccolta differenziata diventerà obbligatoria a Trieste. «Già oggi il nostro termovalorizzatore brucia 30mila tonnellate all’anno provenienti dalla provincia di Gorizia - prosegue Rovis - su un totale annuo di 150mila. Trieste».

Chi rovista nella spazzatura verrà multato - Contravvenzione da 25 a 150 euro. Fino a 900 per quanti imbratteranno le “campane”

LE SANZIONI PREVISTE DAL TESTO PREDISPOSTO DAGLI UFFICI COMUNALI

Cassonetti diversificati anche per gli eventi - Gli organizzatori di manifestazioni dovranno provvedere al momentaneo allestimento

Una maggior sensibilità verso la pulizia della città verrà richiesta non solo ai singoli cittadini, ma anche agli esercenti pubblici e a chi organizza feste e manifestazioni.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 6 maggio 2010

Raccolta rifiuti: Muggia avvia la ”differenziata” - COL SISTEMA PORTA A PORTA

MUGGIA Graduale riduzione di cassonetti e campane stradali e progressivo avvio della raccolta differenziata con il sistema "porta a porta" con utilizzo di contenitori adeguati al nuovo tipo di servizio e per zone omogenee di territorio: dopo l'esperimento partito l'anno scorso nella frazione di Zindis, adesso il Comune punta a diffondere il nuovo sistema di raccolta e di asporto dei rifiuti anche nel resto del territorio.

 

 

L'ESPRESSO - GIOVEDI', 29 aprile 2010

Rifiuti ad aria compressa- A Venaria un sistema pneumatico per la raccolta differenziata sottoterra. (L'Espresso 319KB)

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 19 marzo 2010

Gestione integrata dei rifiuti, il Pd presenta una legge - MORETTON: UNICO SOGGETTO ANCHE PER L’ACQUA

Il Pd ha presentato una proposta di legge per la gestione integrata dei rifiuti. «Lo scopo – spiega il capogruppo Moretton - è di sollecitare la maggioranza a mettere mano in un settore importante per l’ambiente, la salute e l’economia”.

San Dorligo, il rompicapo della raccolta differenziata - Pannolini in un contenitore, flaconi in un secondo, carta in un terzo. Altri rifiuti nel compost e al centro comunale

Riciclare mozziconi di sigaretta (spenti), alimenti avariati e pannolini? Si può fare. Anzi. Si deve fare. In questi giorni l'amministrazione comunale di San Dorligo della Valle ha distribuito un calendario con le indicazioni necessarie per effettuare una regolare raccolta dei rifiuti.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 3 marzo 2010

Rovis: «La differenziata obbligatoria dopo 6 mesi» - L’assessore: «Approvato il testo, sistemeremo prima le isole ecologiche»

La raccolta differenziata obbligatoria. E non più lasciata, per così dire, alla sensibilità del singolo. Carta e cartone, lattine e vetro, plastica: bisognerà conferire i rifiuti nei rispettivi bottini. Anche questo prevede il nuovo Regolamento dell’igiene urbana: una conferma rispetto alle ultime indicazioni fornite dal Comune.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 18 febbraio 2010

Differenziata, al via il nuovo piano rifiuti - SIAMO ANCORA LONTANI DALL’OBIETTIVO NAZIONALE FISSATO AL 65% - produzione rifiuti urbani 2008

Fra le nuove iniziative riduzione degli imballaggi, promozione dell’acqua di rubinetto e dei prodotti sfusi

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 29 dicembre 2009

TIA, SCARSA TRASPARENZA - Omero (Pd): nuova tassa rifiuti, lo studio affidato ad AcegasAps

«Differenziata e sicurezza le priorità» - «Sulla raccolta rifiuti sì alle isole ecologiche». «Videosorveglianza in tre punti» - L’INTERVISTA. IL SINDACO DI SGONICO MIRKO SARDOC

«L’opposizione chiede la commissione Trasparenza? Penso che nei comuni minori sia una cosa da far ridere i polli»

 

 

IL PICCOLO - LUNEDI', 28 dicembre 2009

Al via lo studio sulla nuova Tia - DESTINATA A SOSTITUIRE LA VECCHIA TASSA SULLE IMMONDIZIE

L’approvazione della delibera sui cassonetti interrati per la raccolta differenziata dei rifiuti, da sistemare in piazza della Borsa, dà disco verde anche all’avvio dello studio preliminare sulla futura applicazione della Tia (tariffa d’igiene ambientale). Ovvero il nuovo sistema di finanziamento comunale della gestione dei rifiuti e della pulizia degli spazi comuni che dovrà sostituire progressivamente la Tarsu.
Caso Tarsu nuova battaglia - UDIENZA IL 28 APRILE
La ”guerra della Tarsu” si arricchisce di una nuova puntata. Gianfranco Carbone - il legale che su mandato di undici cittadini aveva chiesto e ottenuto dal Capo dello Stato l’annullamento della delibera del 2007 con cui la giunta Dipiazza aveva aumentato del 27,3% la tassa sulle immondizie - ha presentato un nuovo ricorso.

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 17 novembre 2009

Ci vogliono ben quattro ”R” per fare dei rifiuti una risorsa - STEFANO GREGORIO AL ROTARY MUGGIA
«Rifiuti: problema o risorsa?», argomento di grande attualità, analizzato da Stefano Gregorio, direttore del Termovalorizzatore di Trieste.

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 21 ottobre 2009

SEGNALAZIONI - RIFIUTI - Differenziata finta
Perché i cittadini dovrebbe sobbarcarsi il fastidio della cernita quando il loro sacrificio viene vanificato dai reggitori pubblici?

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI' , 13 agosto 2009

Rifiuti, multe a chi non si adegua alla ”differenziata” - IN AUTUNNO IL NUOVO REGOLAMENTO DELL’IGIENE URBANA - la raccolta dei rifiuti a Trieste

Il Comune mira a raggiungere il 30% di materiali riciclabili sul totale di immondizie conferite entro la fine del 2010. Oggi è ferma al 20,8%

Più contenitori per vetro, plastica e carta. Ridotti i cassonetti, parte la raccolta degli imballaggi nei negozi

 

 

IL PICCOLO - LUNEDI', 30 marzo 2009

Piano rifiuti, previste tariffe a consumo

Il progetto richiederà almeno nove mesi. Nessun limite al numero d’impianti - L’obbiettivo è emissioni zero

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 7 marzo 2009

La differenziata arranca a quota 20% Ma per il vetro e la plastica è boom - vedi tabella
Rovis: «Presto nuovi contenitori» - Spesa da 500mila euro ma si risparmierà sul lavoro di smaltimento

Quando il sacco finisce nel bottino sbagliato - Il caso di largo Roiano: l’isola ecologica c’è, eppure non tutti la utilizzano a dovere

 

 

BORA.LA - GIOVEDI', 5 marzo 2009

Entro il 2009 «bidoni della differenziata in ogni piazzola delle immondizie»

Entro il 2009 ogni vecchio cassonetto delle ‘scovazze’ in città verrà accompagnato, piazzola per piazzola, ai bidoni del riciclaggio e senza maggiori costi per i cittadini di Trieste. Ciò avverrà salvo alcune eccezioni, ove terreni scoscesi o strade troppo strette lo impediscano. A raccontarlo è Paolo Rovis, Assessore ai rapporti con le società controllate e partecipate del Comune di Trieste.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 28 febbraio 2009

Il Comune difende la Tarsu: «Pronti a fare ricorso»

Ravidà: «Il parere del Consiglio di Stato non è definitivo». Nemez: «Aperta una strada importante»
 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 27 febbraio 2009

Tarsu troppo cara, 11 cittadini risarciti - Accolto il ricorso al Consiglio di Stato. Contestavano l’aumento del 27,3% deciso nel 2007

 

 

PROVINCIA DI TRIESTE - COMUNICAZIONE - MARTEDI', 10 febbraio 2009

Programma Provinciale di Attuazione del Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti Speciali non Pericolosi, Rifiuti Speciali Pericolosi,

 nonché Rifiuti Urbani Pericolosi  ( 645KB)

 

 

BLOG di BEPPE GRILLO - GIOVEDI', 5 febbraio 2009

Rifiuti zero nei comuni a cinque stelle ( 328KB)

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 4 febbraio 2009

Resterà invariata la tassa sui rifiuti - Entro la prima metà dell’anno raccolta porta a porta degli imballaggi di cartone

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 6 gennaio 2009

Raccolta differenziata: 30% in più di isole ecologiche

Il Comune punta a una crescita del 7% aumentando i cassonetti e ritirando gli imballaggi dei negozi Nuove misure entro sei mesi

 

 

IL PICCOLO - DOMENICA, 23 novembre 2008 

La Regione: stop a discariche e inceneritori Gorizia vuole il dissociatore entro il 2010 - Le linee guida del nuovo piano rifiuti

 

 

CONSUMATORI - il mensile dei soci COOP - novembre 2008 

Differenziare i rifiuti - "Ma e' util anche acquistare prodotti senza imballaggi"

In un convegno a Trieste, che ha visto tra i promotori Coop Consumatori Nordest, sono state messe a fuoco le azioni che occorre sviluppare sul tema della spazzatura: dal suo recupero e riciclo alle campagne di sensibilizzazione di giovani e  adulti.
Invito

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 10 ottobre 2008 

La Provincia: il termovalorizzatore può fruttare di più «Il Comune con AcegasAps potrebbe ottenere utili accogliendo i rifiuti di Udine e Pordenone»
 

«Il Comune, tramite AcegasAps, potrebbe ottenere utili sia accogliendo al termovalorizzatore le immondizie di altri comuni come Udine e Pordenone, sia gestendo la filiera di recupero-riciclaggio della plastica, vetro, carta e alluminio». Con un conseguente abbassamento della Tarsu, la seconda più alta d’Italia con i suoi 231 euro di media. La riflessione arriva dal presidente della Prima commissione consiliare della Provincia, Albino Sosic, ed è condivisa anche da Maria Monteleone, capogruppo del Pd in Consiglio provinciale. I componenti della commissione hanno visitato ieri mattina la struttura di via Errera, ottendo dati e informazioni dal dirigente Paolo Dalmaso e dal responsabile dell’impianto Stefano Gregorio.
Il messaggio lanciato al Comune è chiaro: aumentare la percentuale di raccolta differenziata (Trieste è tra le peggiori realtà del Nord, a fronte di una tassa per lo smaltimento tra le più onerose) per liberare spazio utile ad accogliere rifiuti da altre città. Un servizio che verrebbe pagato dai committenti: i soldi poi potrebbero rimpiazzare una parte degli incassi garantiti dalla Tarsu. Il Comune prevede di incrementare la differenziata del 7 per cento entro la fine del 2009: attualmente il termovalorizzatore brucia 100mila tonnellate annue di rifiuti prodotti a Trieste (su un totale di 140mila), in un anno scenderebbero quindi a 93mila (7mila in meno). Il costo a tonnellata «è pari a 100 euro», conferma l’assessore comunale allo Sviluppo economico Paolo Rovis. Facendo un rapido calcolo, sarebbero 700mila euro scalabili dalla Tarsu. Ma sarebbe una riduzione minima. Molto più consistente potrebbe risultare nel lungo periodo il risparmio in caso di avvio della differenziata sul rifiuto umido (in primis gli avanzi del cibo consumato), «che attualmente è pari al 20-25 per cento del totale destinato al termovalorizzatore». In quel caso, ci sarebbero però dei costi da mettere in conto, legati alle nuove campane ed ai trasporti all’impianto di compostaggio di Moraro, dove il rifiuto umido viene riciclato come fertilizzante. «Tutto dipenderà dalla revisione dei contratti con AcegasAps e dai fondi messi a disposizione dalla Provincia, con cui dovremmo firmare l’accordo di programma entro la fine dell’anno», conclude Rovis. Un documento in cui gli enti si impegneranno ad avvicinare quel 50 per cento di differenziata indicato da una direttiva Ue come l’obiettivo per il 2009.
(m.u.)

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 8 ottobre 2008 

 

Raccolta differenziata in ritardo, ma la Tarsu è fra le più salate d’Italia - Tassa media di 231 euro contro i 175 di Genova.

 

Barduzzi: la città si è adagiata sull’inceneritore - Col 16,7% Trieste è terzultima a livello nazionale: mancano porta a porta, campane e un impianto di selezione. Rovis: puntiamo al 24% entro il 2009. Ma Gorizia mira al 65% nel 2012
Trieste è in ritardo sulla raccolta differenziata dei rifiuti. A livello di percentuale sul totale delle immondizie prodotte, solo le province di Genova (14,2%) e Imperia (15%) hanno fatto peggio del 16,7 per cento triestino nel Nord Italia. Rispetto al capoluogo ligure, però, la tassa media che una famiglia si trova a dover pagare per lo smaltimento dei rifiuti urbani è più cara di 56 euro. A Trieste il dato del 2007 si attesta - secondo i dati forniti da «L’altro consumo» - a 231 euro mentre a Genova a 175. In provincia il costo del servizio è più alto anche di quelli di Roma, Milano, Torino, Bologna, Genova, Trento, Bolzano, Udine e Firenze. Una recente indagine della Uil, peraltro, aveva sottolineato già come Trieste si trovasse al secondo posto nella classifica delle città italiane con la Tarsu più onerosa.
LE RAGIONI Presenza dell’inceneritore, assenza di un impianto di selezione e recupero materiali, niente lavoro porta a porta per il ritiro degli imballaggi dagli esercizi commerciali, poche campane per i materiali distribuite sul territorio e mancanza del passaggio dalla Tarsu alla Tia. Queste le cause del ritardo triestino sulla differenziata. «La città si è adagiata sulla presenza dell’inceneritore, che prima o poi raggiungerà un livello di saturazione - spiega l’assessore provinciale con delega all’Ambiente, Ondina Barduzzi -. Diventa fondamentale la creazione di un impianto come quello previsto dal Piano degli imballaggi recentemente approvato, con cui si produrrebbero in un anno 40mila tonnellate di differenziata. Potrebbe tranquillamente essere dato in gestione all’AcegasAps. Si creerebbe così un circolo virtuoso capace di far convivere i due impianti».
TIA Un incentivo alla gente verso una maggiore ricerca della differenziazione nella raccolta rifiuti potrebbe darlo il passaggio dalla Tarsu (Tassa rifiuti solidi urbani) alla Tia (Tariffa di igiene ambientale). «Se il calcolo della Tarsu si basa sulla superficie dell’immobile di residenza - puntualizza la Barduzzi -, la Tia risulta invece più equa perché conteggia la reale produzione di rifiuti». Come? In primis, tenendo conto del numero di persone che compongono la famiglia. E poi «attraverso metodi come il conteggio dei sacchetti utilizzati e delle tessere magnetiche che registrano la quantità di rifiuti al momento del loro conferimento nei cassonetti», aggiunge la Barduzzi.
IL PROBLEMA «Al Comune di Trieste non interessa cambiare perché con la Tarsu più alta rispetto al passato recupera il mancato incasso derivante dall’Ici, che sulla prima casa è stata abolita», afferma ancora la Barduzzi, «e non pare intenzionato a rinunciare anche agli introiti garantiti dall’inceneritore». A San Dorligo della Valle la Tia è entrata in vigore lo scorso 1° gennaio: nel 2007 la differenziata si era già attestata al 31,75 per cento, a fine agosto è volata al 38,31. «È il Comune di Trieste ad abbassare la percentuale della provincia», osserva la Barduzzi.
FUTURO Tra crescita del ritiro imballaggi da supermercati ed altri esercizi, implementazione del servizio con 500 campane in più per vetro, plastica e lattine e carta in città al posto dei cassonetti tradizionali, «si aumenterà la differenziata del 7 per cento entro la fine del 2009», afferma Paolo Rovis, assessore comunale allo Sviluppo economico. Si arriverà così attorno al 24 per cento. Gorizia, che ha già adottato una politica più spinta in questa direzione, punta al 65 per cento nel 2012.
MATTEO UNTERWEGER

 

 

RIFIUTI - Dalla raccolta mirata solo un 7,6% in più  - L’INCREMENTO PIU’ BASSO IN REGIONE

E a Gorizia per la tassa comunale si pagano soltanto 124 euro, quasi la metà di Trieste
L’incremento più basso fra le quattro province del Friuli Venezia Giulia in otto anni. Dal 1999 al 2006, la percentuale della raccolta differenziata dei rifiuti effettuata a Trieste è aumentata solamente del 7,6 per cento. Questo dicono i numeri assemblati e analizzati da Apat/Onr. A Udine, la correzione verso l’alto si è attestata nello stesso periodo sul 12,1, mentre ancora meglio hanno fatto Gorizia (+26,7 per cento) e Pordenone (+31,3).
I dati sono emersi l’altro giorno nel corso del convegno organizzato dalla Legacoop nell’auditorium della Friulia. Allarmato dalla situazione regionale e triestina in particolare, il sottosegretario all’Ambiente, Roberto Menia ha subito invitato istituzioni ed enti del territorio a darsi da fare per incrementare la differenziata e a puntare maggiormente sulle politiche ambientali, garantendo loro il supporto di adeguate ricerche scientifiche. Una posizione che ieri, attraverso il proprio portavoce, Menia ha ribadito in velocità tra i vari impegni istituzionali.
I segnali in questo senso, però, arrivano al momento in modo piuttosto relativo. L’assessore comunale Rovis parla di aumenti sulla differenziata per il prossimo futuro attorno al 7 per cento, mentre l’ambiziosa Gorizia - per voce del presidente di Iris, Armando Querin - «ha già raggiunto un’autosufficienza sulla differenziata pari al 53 per cento nel 2007 e quest’anno la proiezione dice che il dato dovrebbe andare a toccare il 63 per cento».
Per il servizio di raccolta rifiuti, Querin ha specificato come a Gorizia il costo medio per abitazione si attesti a 124 euro (contro i 231 di Trieste). «Ma l’obiettivo è di abbassare il dato a 90 euro», conclude Querin.
(m.u.)

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 7 ottobre 2008 

 

Raccolta dei rifiuti, Trieste sotto accusa: differenziata al 17%  - A Padova il valore, con la stessa AcegasAps è al 55%. Godina: «Si vada al porta a porta»

Comune sul banco degli imputati, ieri, al convegno sulla programmazione regionale sui rifiuti e sulla raccolta differenziata, organizzato dalla Legacoop nell’auditorium della Friulia. I dati portati da Enzo Gasparutti, presidente di Idealservice, secondo cui Trieste è la città italiana col più alto costo del servizio di asporto dei rifiuti (231 euro) mentre è in coda per la raccolta differenziata (16,7% nel 2006, ultima fra le province della regione), ha innescato un vicace dibattito, moderato dal direttore del «Piccolo» Sergio Baraldi, che ha coinvolto in particolare l’assessore allo Sviluppo economico Paolo Rovis e l’ad di AcegasAps Cesare Pillon.
«Si può sicuramente migliorare – ha sottolineato Rovis – ma Pordenone, che è la più virtuosa in regione (45,3% di differenziata), dispone di discariche e inoltre manda i suoi rifiuti al termovalorizzatore di Trieste. E questo impianto utilizza il rifiuto indifferenziato per produrre energia elettrica, che ammonta al 13% di quella consumata dalla città».
L’assessore ha poi spiegato che con AcegasAps è in atto un’azione per aumentare la quota di rifiuti riciclabili. «La carta raccolta è salita del 30% in ter anni – ha rimarcato – e stiamo lavorando per aumentare di 500 unità il numero delle campane per il conferimento dei vari materiali».
A Padova , ha obiettato Baraldi, opera sempre AcegasAps ma la raccolta differenziata è al 55%, mentre a Trieste è al 16%. «Dipende quindi – ha sottolineato – dalle direttive del singolo Comune».
L’assessore Rovis ha contrabattuto dicendo che «c’è un programma con AcegasAps per la raccolta porta a porta degli imballaggi, che dovrebbe portare a un 2% in più di differenziata e un altro 5% arriverà con le nuove campane», e sull’elevato ammontare della Tarsu ha spiegato che «a Trieste l’elevato numero di famiglie composte da una sola persona incide sul dato medio della tassa».
Rimarcando che l’unico sistema per raggiungere gli obiettivi di legge è la raccolta porta a porta, l’assessore provinciale allo Sviluppo economico, Walter Godina, ha intanto chiesto alla Regione chiarezza sulle competenze provinciali in tema di rifiuti ma anche strumenti. «Serve poco la competenza – ha rilevato – se poi la Provincia non ha gli strumenti per intervenire dove le direttive non vengono applicate».
Una spiegazione del basso livello della differenziata a Trieste è stata poi fornita dal direttore del Servizio ambiente della Regione, Roberto Della Torre: «Il Comune ha interesse a non aumentare la raccolta differenziata per evitare il calo dei rifiuti al termovalorizzatore ed evitare così problemi economici per la sua gestione».
«Ma così si cambia la missione di AcegasAps», ha rimarcato Baraldi. Immediata la risposta di Rovis: «L’input ad AcegasAps è di incrementare la differenziata per allegerire il termovalorizzatore e dare così un servizio alle aree vicine e alle altre province».
Deciso, e a momenti tagliente, l’intervento dell’ad di AcegasAps, Cesare Pillon: «AcegasAps non è un socio di assistenza dei Comuni, è una spa quotata in Borsa che gestisce un servizio ma deve anche garantire il risparmio dei suoi azionisti». E sulla raccolta differenziata ha spiegato che «un conto è farla a Padova, in pianura, e un altro a Trieste dove l’orografia è simile a quella della Liguria che è agli stessi livelli. Comunque – ha sottolineato – non abbiamo ricevuto alcuna indicazione dal Comune a ridurre la differenziata. Da un anno, anzi, stiamo studiando soluzioni per aumentarla tenendo il costo invariato».
«Il problema – ha concluso Baraldi – è che AcegasAps, come le altre multiutility italiane, non è ancora una società sul mercato: gli amministratori sono indicati dai sindaci di Trieste e Padova. Così produce utili perchè i due Comuni hanno bisogno di fondi per le loro opere, utili che così non vengono investiti per dare servizi migliori e a costi più bassi».
(gi. pa.)

 

 

IL PICCOLO - LUNEDI', 6 ottobre 2008 

 

Rifiuti, come aumentare la raccolta differenziata  - CONVEGNO LEGACOOP

 

 

L'Espresso, 12 settembre 2008 ( 1.922KB)

Nel cassonetto c'e' un tesoro

il giro d'affari di chi recupera materiali, riusa imballaggi e trasforma gli scarti in una nuova materia prima ha raggiunto i 5 miliardi. Dando il via a una straordinaria serie di iniziative imprenditoriali.

 

 Caffe' S. Marco 31 gennaio 2008

Paul Connett a Trieste invitato dal Gruppo Beppe Grillo

"Raccolta differenziata e inceneritori"

 

video 1

video 2

 

 

 

 

intervista a Maurizio Pallante, esperto di tecnologie ambientali e consulente del ministero dell'Ambiente.
dal blog beppegrillo.it -  18 gennaio 2008

 

 

 

 

IL PICCOLO - MERCOLEDI', 26 marzo 2008 

 

Raccolta differenziata

 

In relazione alla lettera «Raccolta differenziata» del signor M.S. pubblicata su Il Piccolo del 13 marzo, vogliamo fornire alcune precisazioni.
I dati citati nella lettera, pubblicati sul nostro sito Internet nella sezione archivi del bilancio integrato, sono relativi all’anno 2004, quando delle 114.306 tonnellate raccolte dall’azienda 16.936 tonnellate furono avviate al recupero di materiali, con una raccolta differenziata quindi pari al 14,8 per cento, e 97.370 al recupero di energia.
Nel 2007, rispetto a 100.745 tonnellate raccolte, 18.774 sono state destinate al recupero di materiali, con una percentuale di differenziazione del 18,7 per cento, e 81.971 al recupero di energia.
Va sottolineato che con l’entrata in servizio di Errera 3 nel 2004 la Provincia di Trieste è stata la prima in Italia a non portare più rifiuti in discarica e ad effettuare il recupero totale dei rifiuti o come materiali o come energia.
I quantitativi in tonnellate di quanto recuperato nel 2007 come materiale sono (tra parentesi l’impianto di destinazione): carta e cartone 7.043 (Calcina iniziative ambientali per la pressatura e Cartiera Reno de Medici Ovaro Ud e Cartiera Romanello Ud per il riciclaggio); plastica 1009 (Calcina iniziative ambientali Ts per la pressatura e Idealservice Ve e Ud per la selezione delle diverse tipologie di plastica e successivamente a impianti di riciclaggio della plastica), legno 2.212 (Ecolegno - gruppo Saviola San Giorgio di Nogaro Ud e Bipan Bicinicco Ud), vetro 2.388 (Calcina iniziative ambientali ed Ecoglass Lunigo VI), batterie al piombo 100 (Consorzio Cobat), inerti 1358 (Impianto di recupero Zanutta ex Marsich), frigoriferi 320 (Impianto di recupero Sira a Fossò VE); apparecchiature fuori uso 446 (Impianto di recupero Sira Fossò Ve), metallo 1281 (Impianto di recupero Padana Rottami per il taglio e la pressatura poi verso fonderie), rifiuti biodegradabili 115 (Impianto di compostaggio Il Giardiniere di Prosecco), ingombranti 1541 (Impianto Logica Riciclaggio Trieste); altri materiali 961 (vari impianti di recupero).
Il dato di 1854 tonnellate, citato dal signor M.S., non è riferito a rifiuti raccolti da AcegasAps, ma a una frazione di rifiuti conferiti da terzi all’impianto di termovalorizzazione e che è stato avviato a operazioni di recupero essendo costituito da ramaglie, legno, pneumatici.
Acegas Aps - Ufficio relazioni esterne

 

 

IL PICCOLO - MARTEDI', 25 marzo 2008

 

Rifiuti, arrivano Tia e piano imballaggi  - Dal 2009 sostituita la Tarsu: importi non più calcolati sulle metrature di case e negozi

 

Imminente il varo del piano che comprenderà anche la raccolta differenziata. Domani in Provincia vertice con Comuni e AcegasAps

L’assessore Barduzzi: a Padova la nuova tariffa costa di meno per i cittadini

Il piano per la raccolta differenziata degli imballaggi nella provincia sarà cosa fatta nel giro di una decina di giorni. E di conseguenza, presumibilmente dal 2009, la Tarsu (la tassa dei rifiuti solidi urbani) sarà trasformata in Tia (tariffa igiene ambientale), con la quale si pagherà in funzione della quantità di rifiuti prodotta, e non, come ora, in relazione alla superficie dell’abitazione o del negozio.
Ad approvare il piano per gli imballaggi (la giunta provinciale lo ha già adottato lo scorso anno) sarà il commissario «ad acta», l’ingegner Cozzarini, nominato dalla Regione che ha così inteso accelerare una procedura che si trascinava dal 2004.
Tutti i Comuni della provincia dovranno quindi, in tempi da stabilire, passare dalla Tarsu alla Tia. In questa ottica, chi aumenterà la raccolta differenziata, producendo di conseguenza meno rifiuti, pagherà di meno.
All’obiezione, già avanzata, che proporzionalmente la Tia è più costosa della Tarsu (in quanto a quest’ultima non si applica l’Iva), l’assessore provinciale all’Ambiente, Ondina Barduzzi, ricorda che a Padova, ad esempio, la Tia costa un po’ di più per le imprese, che possono «scaricare» l’Iva, e meno per i cittadini.
«Stiamo studiando il sistema di pagamento – precisa l’assessore – che dipenderà dalle scelte dei singoli Comuni». E questo sarà uno dei tanti aspetti da affrontare (fra cui anche l’aumento delle campane per vetro, carta e plastica) nell’incontro che la Provincia avrà domani con i Comuni della provincia e l’AcegasAps.
All’origine del piano, la direttiva dell’Ue secondo cui entro l’anno la raccolta differenziata dovrà raggiungere il 50% del totale dei rifiuti. Un valore che in provincia è in media del 35%, ma che scende al 19% nel comune di Trieste.
«Già puntando sugli imballaggi – osserva l’assessore Barduzzi – si ridurrà di molto la quantità di rifiuti che ora finisce nei cassonetti, intasandoli e impedendo ai cittadini di depositare quelli casalinghi. Gli imballaggi costituiscono il 60% dei normali rifiuti. La raccolta degli imballaggi nei negozi – prosegue – potrebbe essere fatta dall’AcegasAps con orari e metodi da concordare. Studieremo provvedimenti per incentivare i commercianti a conferire gli imballaggi pronti per il ritiro, ma anche modi e regole in modo che la convenienza sia reciproca. Già adesso – osserva – in base al vigente piano per la differenziata, non si possono lasciare imballaggi fuori da campane e cassonetti».
Quella di domani sarà la prima riunione con tutti i Comuni. Questi argomenti sono però già stati affrontati con alcuni di essi. Nell’ambito di un fondo per incentivare progetti che aumentano la raccolta differenziata, la Provincia ha infatti già assegnato 90 mila euro al Comune di Muggia e 80 mila a quello di San Dorligo (altri 400 potranno essere assegnati entro l’anno). Fra i diversi effetti positivi, l’aumento della raccolta differenziata avrà anche quello di ridurre i rifiuti inviati all’impianto di via Errera, liberando quindi spazi per i cosiddetti rifiuti speciali. Nei prossimi anni il termovalorizzatore di via Errera dovrà smaltire peraltro quantità più consistenti di rifiuti provenienti dalla provincia di Gorizia: cosa che avverrà già entro il 2009, quando chiuderà la discarica di Pecol dei lupi.

Giuseppe Palladini

 

RACCOLTA DIFFERENZIATA - In città aumenteranno le «campane» - Viale Ippodromo e via Battisti tra le zone sporche segnalate su www.ilpiccolo.it

 

Nei prossimi mesi, nelle zone della città ad alta densità abitativa, spunterà un 50% in più di campane per la carta, la plastica e il vetro. Il Comune di Trieste, da attuale «maglia nera» della raccolta differenziata, risponde così al piano provinciale per lo smaltimento dei rifiuti, piano a sua volta «allineato» alla direttiva comunitaria sul potenziamento della differenziata stessa. «Stiamo lavorando con l’AcegasAps - conferma l’assessore delegato ai rapporti con le partecipate della giunta Dipiazza, Paolo Rovis - affinché nel 2009 sia a regime il programma delle cosiddette ”isole ecologiche”. Esso prevede per l’appunto il posizionamento di nuove campane per i materiali recuperabili là dove oggi ci sono solo i cassonetti per le immondizie indifferenziate, per agevolare il più possibile i cittadini nello smaltimento diversificato dei loro rifiuti domestici».
Parallelamente a quest’iniziativa, sulla scia del piano imballaggi che risulta all’ordine del giorno della riunione operativa di domani in Provincia, Comune e AcegasAps stanno definendo pure il programma per l’incremento della differenziata per quanto riguarda i rifiuti commerciali. «Entro l’anno - aggiunge a questo proposito Rovis - sarà operativa, previo adeguamento del regolamento comunale dell’igiene urbana, la raccolta ”porta a porta” degli imballaggi in cartone smaltiti da negozi e pubblici esercizi. Le simulazioni effettuate stimano che quest’attività consentirà un incremento del 5-6% della raccolta differenziata».
Quanto al tempi della «transizione» dalla Tarsu alla Tia, Rovis chiama fuori il Comune. «Tale cambiamento - dice l’assessore - dipende dal piano provinciale per lo smaltimento dei rifiuti e dalla relativa costituzione dell’Ato, l’Ambito territoriale ottimale, che si concretizzerà presumibilmente nel 2009». Ciò significa che, almeno per quest’anno, i cittadini continueranno a ricevere a casa la tradizionale bolletta Tarsu.
Passando dai piani per la differenziata alla sporcizia e al degrado evidente in alcune zone della città, proseguono sul sito www.ilpiccolo.it le segnalazioni e le foto dei lettori riguardanti le strade più colpite dall’inciviltà e dall’incuria. Sotto accusa - come si può vedere dalle immagini pubblicate qui sopra - viale Ippodromo nei pressi del comprensorio Saul Sadoch e via Battisti. Ma c’è anche chi, come trzachana, fa presente «l’immondizia gettata a terra durante manifestazioni come Bavisela e Barcolana». E chi, come pred, lancia un «appello al sindaco per una bonifica della pineta di Barcola, impraticabile da mamme e bambini perché troppi proprietari di cani provenienti da ogni angolo della città non raccolgono le deiezioni».
pi.ra.

 

 

IL PICCOLO - GIOVEDI', 13 marzo 2008

 

Raccolta differenziata

 

Sul sito internet dell’Acegas-Aps, www.acegas-aps.it, link Ambiente, sono stati pubblicati i dati relativi alla raccolta dei rifiuti di Padova e Trieste.
Mentre a Padova si riscontra che i materiali provenienti dalla raccolta differenziata vengono avviati al recupero, quelli raccolti a Trieste vengono quasi tutti inceneriti. Infatti, dalla tabella pubblicata si evidenzia che la quantità di rifiuti raccolti è pari a 114.306 tonn. di cui 16.917 provenienti dalla raccolta differenziata, ma di queste solo 1854 tonn. vengono avviate al riciclo, il resto finisce nel termovalorizzatore.
Basta fare un semplice calcolo per affermare che solo l’1,6% dell’immondizia viene riciclata: Napoli è più brava! Altro che leggenda metropolitana!
Credo che sia venuto il momento che l’Acegas-Aps dichiari pubblicamente come vengono trattati i materiali provenienti dalla raccolta differenziata.
M.S.

 

 

www.acegas.it - LUNEDI', 10 marzo 2008  

 

Servizio di raccolta dei rifiuti urbani: tabelle relative a Padova e Trieste

 

Che fine fa la differenziata raccolta a Trieste ?

 

 

IL PICCOLO - VENERDI', 15 febbraio 2008  

 

Legambiente sollecita la Regione a multare i Comuni poco ricicloni

 

La strada intrapresa da Monfalcone e dal resto della provincia di Gorizia in materia di gestione dei rifiuti è obbligata. Lo dimostra non solo l'emergenza Campania, ma anche quella che sta vivendo il Friuli a causa dell'esaurimento della discarica di Trivignano Udinese, di proprietà del Csr. È questo il parere di Stefano Ciafani, responsabile scientifico nazionale di Legambiente, che ieri ha partecipato al convegno «Uso Riuso Riciclo» all'interno di Innovaction a UdineFiere. «Eppure in questa regione non ci si deve inventare niente - sottolinea Ciafani -, perché basta guardare alle esperienze del Veneto e, un po' più in là, in Lombardia, dove oltre dieci anni fa ci si è mossi a fronte della chiusura di discariche e delle emergenze che ne sono nate, grandi e piccole». La sfida però adesso, secondo Ciafani, si gioca a livello regionale. Legambiente ritiene che la nuova giunta dovrà mettere mano al piano regionale rifiuti, ormai datato rispetto la legge del 2006 che ha portato il tetto di raccolta differenziata da raggiungere entro il 2012 al 65%. Un obiettivo che a Monfalcone è ben presente e che, in sostanza, ha convinto maggioranza e minoranza a trovare un'intesa per far funzionare il sistema di raccolta porta a porta al meglio. Va da sé che la Regione dovrebbe però finalmente decidersi a mettere in atto, come sottolinea il responsabile scientifico di Legambiente, un sistema di penalità per i Comuni che non riciclano e di premi per quelli che lo fanno. «Applicando penalità e premi la Sardegna è passata in tre anni dal 3 al 30% di raccolta differenziata», sottolinea Ciafani, che spiega come le penali incassate servano poi a finanziare i progetti dei Comuni «ricicloni»della frazione secca ricilabile o di compostaggio dell'umido o azioni per la riduzione della produzione di rifiuti. «La Regione dovrebbe avere coraggio anche su questo fronte - dice Ciafani -, perché troppo spesso ci si dimentica che è possibile ed è doveroso agire anche su questo fronte». Stando a un esperimento condotto dall'associazione, solo eliminando l'acqua in bottiglia, privilegiando verdura e legumi freschi, non scegliendo cibi precotti, usando le ricariche dei detersivi è possibile produrre due chilogrammi di rifiuti in meno alla settimana. «È questa la strada e non quella di costruire nuovi inceneritori - conclude Ciafani - il cui utilizzo diventerà sempre più costoso perché verranno meno gli incentivi pubblici. Riciclare si può e Trieste e Udine dovrebbero capirlo, viste le esperienze di Milano, Torino e ora anche di Roma. Raggiunto il 65% di differenziata, l'inceneritore di Trieste sarà sufficiente per tutta la regione».

la. bl.

 

 

IL PICCOLO - SABATO, 26 gennaio 2008

 

Rifiuti, siglato il patto Muggia-Slovenia  - Scambi con Capodistria per lo smaltimento differenziato: a Trieste il non riciclabile

 

Anche San Dorligo della Valle nel progetto transfrontaliero. Nella cittadina oltreconfine sorgerà un impianto di compostaggio

MUGGIA I Comuni di Muggia, San Dorligo della Valle e Capodistria, insieme alla Provincia di Trieste, hanno deciso di avviare una collaborazione per lo smaltimento dei rifiuti in ambito transfrontaliero. L’idea era partita proprio da Muggia, ed era stata anticipata dal sindaco Nerio Nesladek una settimana fa. Ha avuto il suo primo atto concreto con una riunione dei rappresentanti dei vari enti locali interessati svoltasi nei giorni scorsi.
«Si è cominciato a delineare i contenuti e le modalità per il progetto, per il quale c'è unità d’intenti e la volontà di lavorare assieme su questa strada» dice Nesladek. «Si parte dalla necessità di Capodistria e dei Comuni limitrofi sloveni di risolvere i loro problemi di rifiuti – spiega il sindaco muggesano -. Ma anche dalla nostra volontà di ridurre i rifiuti da incenerire, con benefici sui costi. È assurdo che Capodistria costruisca un suo inceneritore, che tra l’altro sarebbe molto vicino a noi, se a Trieste ce n’è già uno. Perché non mettere assieme le risorse?».
Oltre a pensare a un inceneritore, il vicino Comune ha intenzione di costruire (in tempi molto stretti, forse già entro un anno) un impianto di compostaggio in un’area vicina al porto, per potere trattare (e riutilizzare) i rifiuti organici. È una categoria d’immondizie che, da questa parte del confine, non è ancora differenziata in modo diffuso e, se lo è, deve essere smaltita a Moraro, nel Goriziano, con degli aggravi sui costi. In base all’accordo in discussione, tale frazione di rifiuti sarebbe invece portata (anche da qui) nel nuovo impianto capodistriano, portando invece all’inceneritore di Trieste anche i residui non riciclabili di Capodistria.
Uno «scambio» - sostengono i promotori - a favore dell’ambiente e dei cittadini di ambo i lati del confine, dato che si attuerebbe anche una più ampia differenziazione dei rifiuti. «Con un nuovo impianto di smaltimento transfrontaliero si riduce la quantità di rifiuti che ciascun Comune deve portare a incenerire. L’Acegas non ci rimetterebbe, visto che alla fine aumenterebbe l’utenza con l’aggiunta dei Comuni sloveni. Ma già oggi – dice Nesladek – l’impianto triestino non riesce a incenerire tutti i rifiuti che arrivano, per cui tale riduzione permetterebbe all’inceneritore Acegas di accogliere i rifiuti anche da altre parti della regione».
I Comuni italiani cercheranno un accordo con Acegas, anche per ridurre i costi di smaltimento a favore dei colleghi sloveni. Il trasporto dei rifiuti da Capodistria a Trieste potrebbe avvenire su chiatta, via mare, quindi con un minore impatto ambientale. Tra i sindaci dei vari Comuni e la Provincia si è già parlato di alcuni dettagli economici. A esempio, si sta valutando se fare intervenire economicamente i Comuni italiani (con fondi europei) nella costruzione dell’impianto capodistriano, oppure se semplicemente usufruirne tramite convenzione. L’accordo per ora riguarda Muggia, San Dorligo della Valle e Capodistria (capofila degli altri centri vicini). Ma è ampliabile pure ad altri enti dell’area. I prossimi passi saranno una riunione tecnica per evidenziare tutti gli aspetti del progetto. Poi ci saranno altri incontri politici tra gli enti, per stabilire la tempistica del programma e avviare l’iniziativa.
s. re.

 

 

da il PICCOLO - LUNEDI', 21 gennaio 2008

 

SEGNALAZIONI - Provincia e rifiuti

 

Desidero ringraziare la signora Giorgia Visintin, perché rivolgendosi direttamente a me per avere chiarimenti sulla raccolta differenziata dei rifiuti, mi offre la possibilità di fare chiarezza su una questione che mi sta molto a cuore. In merito all’attuale sistema di raccolta effettuata a Trieste, l’Acegas-Aps, da noi interpellata, afferma che il recupero dei rifiuti differenziati avviene regolarmente e al momento si attesta a circa il 20% del totale. Non deve ingannare il fatto – secondo la multiutility – che a effettuare la raccolta di carta e altri materiali siano gli stessi camion che svolgono il normale servizio di asporto. I mezzi opportunamente lavati e puliti dai residui una volta alla settimana si dedicano esclusivamente ai materiali da recuperare. Voglio rassicurare poi la mia elettrice – tale infatti si definisce – sui compiti assegnati alla Provincia di Trieste in questo settore. Dopo i ritardi accumulati in passato dall’ente, questa giunta provinciale ha approvato nel luglio scorso il piano di attuazione per la raccolta differenziata. Abbiamo fornito ai Comuni, attraverso questo documento, le linee guida per avviare la programmazione degli interventi. E coerentemente alle disposizioni comunitarie, abbiamo fissato alcune priorità che puntano a ridurre la quantità di rifiuti non differenziati ad aumentare il recupero degli stessi sia per quanto riguarda i cittadini che le aziende. Abbiamo anche previsto l’applicazione di un sistema di incentivi e disincentivi economici a favore dei sistemi di raccolta differenziata che saranno scelti dalle amministrazioni comunali. Il nostro obiettivo è stato quello di spingere i Comuni ad adottare la Tia (tariffa igiene ambientale) sostituendola alla Tarsu (tassa sui rifiuti solidi urbani). È questo passaggio infatti, che permetterà, a nostro avviso, di ridurre i costi a carico del cittadino pari al 25-30% in meno dell’attuale tassa e promuoverà in via definitiva un processo capillare di raccolta differenziata. Alcuni comuni della provincia hanno aderito con entusiasmo al piano e hanno già concluso la prima fase di progettazione della nuova politica di raccolta. Altri, sono in leggero ritardo, ma comunque sono al lavoro e confido che presto presenteranno i loro progetti. Mi rivolgo alla signora Giorgia e con lei a tutti i cittadini: non vi è trascuratezza né negligenza nel nostro operato. Con tutti gli assessori ho iniziato subito a lavorare per colmare i ritardi ereditati dalla precedente amministrazione, nella convinzione che una corretta gestione dei rifiuti non sia solo un problema di sostenibilità igienico-ambientale, ma una dimostrazione pratica di etica e di stile di vita nei consumi.
Maria Teresa Bassa Poropat - presidente della Provincia di Trieste

 

 

18 gennaio 2008 Muggia - convegno di LEGAMBIENTE sulla raccolta differenziata nella provincia di Trieste

 

 

da il PICCOLO - GIOVEDI', 10 gennaio 2008

 

Come funziona un termovalorizzatore

 

SEGNALAZIONI sulla RACCOLTA DIFFERENZIATA

 

Ho letto con molto interesse la lettera della signora Astrid Lackner pubblicata il 3.1.’08, in quanto, praticando anch’io da molto tempo la raccolta differenziata, mi sono sempre chiesta che fine fa il contenuto delle varie campane. A questo proposito ho sentito tempo fa varie voci, le quali affermavano che tutta la carta e pure la plastica (!!!) raccolte così diligentemente da cittadini coscienziosi (o citrulli?) finissero nell’inceneritore in quanto questo, essendo sovraddimensionato, ha bisogno di tanta spazzatura per poter lavorare a pieno ritmo e per produrre energia che non viene poi fornita di sicuro gratuitamente! Avendo più volte tentato di rivolgermi invano al sindaco nel corso di una trasmissione di un’emittente locale (la linea era sempre occupata), chiedo che venga chiarita la questione circa la destinazione della raccolta differenziata, visto che lo stesso giorno di pubblicazione della lettera della signora Lackner, il Piccolo riportava a pag. 21 la notizia dell’aumento del numero di punti di raccolta per la differenziata.
Lettera firmata

 

Prendo spunto dalla lettera della signora Astrid apparsa sul Piccolo del 3.1.2008, in merito alla raccolta differenziata.
Anch’io sono una di quelle persone (forse ingenua?), che si fanno scrupolo di dividere, con qualche sacrificio, la plastica, le lattine, il vetro, i medicinali, le pile, ecc. ed essendo da tempo abituata a tale cernita non riesco a gettare nella spazzatura normale neppure gli scontrini fiscali. Questo per dire che tanto le buone quanto le cattive abitudini vengono da una pratica quotidiana.
Ora da più parti mi viene ventilato che tutto questo è inutile perché poi va a finire tutto nello stesso inceneritore.
Vorrei anch’io avere una risposta chiara, per non sentirmi presa in giro e per non soffrire troppo quando vedo gettare nel bidone delle immondizie pacchi di cartone, sacchi di bottiglie ecc. che potrebbero benissimo far parte della differenziata.
Sono mamma e nonna e faccio questo «sacrificio» per rispetto di me stessa e della natura, ma soprattutto pensando ai nostri figli e alle generazioni future alle quali lasceremo una terra irrimediabilmente compromessa.
Per questo chiedo, a chi di dovere (Acegas?), di rispondere con chiarezza in modo che tutti sappiano che fine fa la raccolta differenziata e se i soldi spesi in spot televisivi e quant’altro, sono buttati al vento.
Io comunque, e invito anche la signora Astrid a fare altrettanto, non smetto di fare la raccolta differenziata, perché anche se ci sono tanti furbi c’è anche tanta gente che continua a sperare e ad operare per un mondo più pulito e più giusto.
Elvia Tomat

 

La signora Astrid Lackner, nella sua segnalazione del 3 gennaio u.s. con titolo «Raccolta differenziata finta», paventa un destino comune per tutti i materiali separati dai cittadini e conferiti negli specifici contenitori.
Vale la pena smentire tale leggenda metropolitana: la raccolta differenziata a Trieste non solo è tutt’altro che finta ma è in costante crescita. Dalle 4000 tonnellate/anno conferite ai raccoglitori stradali nel 2004 siamo passati alle 5200 nel 2007, pari ad un incremento del 30%, reso possibile da una maggiore sensibilità ambientale dei Triestini e da un aumentato numero di raccoglitori collocati dal Comune – per mezzo di AcegasAps – sul nostro territorio.
Non deve trarre in inganno il fatto che i mezzi impiegati per la raccolta della carta o di altri materiali siano gli stessi che svolgono il servizio di asporto dei rifiuti urbani. I camion compattatori, una volta lavati e puliti dai residui dei rifiuti, effettuano con frequenza almeno settimanale un giro dedicato esclusivamente alla raccolta differenziata. In questo modo si utilizzano al meglio i mezzi a disposizione, evitando di far sostenere alla collettività i costi di acquisto ed ammortamento di ulteriori, specifici camion.
Spero con questa rassicurazione di aver indotto la signora Astrid e i suoi vicini a riprendere il comportamento virtuoso che ha mantenuto fino a pochi giorni fa.
Dal canto mio ho dato disposizioni ad AcegasAps affinché sui mezzi impiegati durante la raccolta differenziata vengano apposte delle tabelle magnetiche indicanti il materiale cui sono dedicati in quella circostanza.
Si eviterà così di trarre conclusioni errate e forse convinceremo anche l’incaricata delle pulizie da lei citata a dividere le immondizie raccolte!
Paolo Rovis - assessore comunale con delega ai rapporti con AcegasAps

 

Raccolta differenziata «finta» - Tanta fatica per dividere le immondizie, che poi finiscono nello stesso posto...

 

Da una settimana non faccio più la raccolta differenziata! Il perché è presto detto. Una mattina, verso le 7.30 sono uscita per recarmi al lavoro, come ogni mattina, porto la mia raccolta differenziata ai cassonetti. Distribuisco diligentemente carta, vetro, plastica e lattine e, mentre sto per andarmene, arriva un autocarro dell’Acegas, uno di quelli soliti che svuotano i cassonetti dell’immondizia. Si ferma, scende l’operatore e, sorpresa, aggancia il contenitore della carta.
Mi rivolgo esterrefatta a lui, chiedendogli dove sta svuotando il contenitore della carta, mi risponde tranquillo: «Qua, nel camion». Me ne vado arrabbiata e delusa, non credo sia il caso di discuterne con il dipendente Acegas che sta eseguendo degli ordini. Chiedo qua e là al vicinato e mi confermano che, già da un po’, nella nostra zona la raccolta differenziata è un fatto puramente simbolico, visto che poi tutto viene raccolto dai normali mezzi e probabilmente conferito all’inceneritore.
Secondo episodio, a questo punto determinante per la mia scelta.
Alcuni giorni dopo mi trovo nella sala d’aspetto di un ambulatorio di analisi, devo essere sottoposta ad un esame medico e davanti a me ci sono due persone in attesa; la prima entra nella stanza della segretaria che ha in bella mostra dietro la sua scrivania due cestini portarifiuti, l’utente incuriosita chiede il perché e l’impiegata le spiega che in quella sede ci tengono molto a dare il buon esempio e che anche negli uffici vicini si fa la raccolta differenziata, specialmente per quanto riguarda la carta, che ha il suo apposito cestino. Un momento dopo, l’impiegata accompagna la signora nell’ambulatorio, si assenta qualche minuto. Durante la sua assenza, arriva l’incaricata alle pulizie, con il suo carrello fornito di scope, panni e detersivi e anche di un capiente sacco nero, nel quale svuota entrambi i cestini diligentemente riempiti dalla solerte impiegata.
Quando è rientrata nel suo ufficio, non le ho detto niente per non deluderla, ma ho deciso che non vale proprio la pena di darsi da fare in tal senso se poi il denaro destinato a tal fine viene sprecato in ridicoli e, a questo punto inutili, «consigli» televisivi e radiofonici atti ad inculcare in noi cittadini assurdi sensi di colpa (... nessuno se ne accorge? Il Pianeta se ne accorge...).
Astrid Lackner -
IL PICCOLO - GIOVEDI' 3 GENNAIO 2008

 

 

dal BLOG di Beppe Grillo - SABATO, 5 gennaio 2008

 

 Inceneritori, perché no.
1 - L’incenerimento dei rifiuti li trasforma in nanoparticelle tossiche e diossine
2 - L’incenerimento necessita di sostanze come acqua, calce, bicarbonato che aumentano la massa iniziale dei rifiuti
3 - Da una tonnellata di rifiuti vengono prodotti fumi e 300 kg di ceneri solide e altre sostanze
- le ceneri solide vanno smaltite per legge in una discarica per rifiuti tossici nocivi, rifiuti estremamente più pericolosi delle vecchie discariche
- i fumi contengono 30 kg di ceneri volanti cancerogene, 25 kg di gesso
- l’incenerimento produce 650 kg di acque inquinate da depurare
4 - Le micro polveri (pm 2 fino a pm 0,1) derivanti dall’incenerimento se inalate dai polmoni giungono al sangue in 60 secondi e in ogni altro organo in 60 minuti
5 - Le patologie derivanti dall’inalazione sono: cancro, malformazioni fetali, Parkinson, Alzheimer, infarto e ictus. Lo comprovano migliaia di lavori scientifici
6 - Gli inceneritori, detti anche termovalorizzatori, sono stati finanziati con il 7% della bolletta dell’Enel associandoli alle energie rinnovabili insieme ai rifiuti delle raffinerie di petrolio al carbone. Senza tale tassa sarebbero diseconomici. Nell’ultima Finanziaria è stato accordato il finanziamento, ma solo agli inceneritori già costruiti
7 - In Italia ci sono 51 inceneritori, sarebbe opportuno disporre di centraline che analizzino la concentrazione di micro polveri per ognuno di essi, insieme all’aumento delle malattie derivate sul territorio nel lungo periodo
8 - I petrolieri, i costruttori di inceneritori e i partiti finanziati alla luce del sole da queste realtà economiche sono gli unici beneficiari dell’incenerimento dei rifiuti
   

Cosa fare con i rifiuti.
1 - Riduzione dei rifiuti (Berlino, per fare un esempio, ha ridotto in sei mesi i rifiuti del 50%)
2 - Raccolta differenziata porta a porta con tariffa puntuale
3 - Riciclo di quanto raccolto in modo differenziato
4 - Quanto rimane di rifiuti dopo l’attuazione dei primi tre punti va inviato a impianti per una selezione meccanica delle tipologie dei rimanenti rifiuti indifferenziati. La parte non riciclabile può essere trattata senza bruciarla con in impianti di bioessicazione
5 - In termini economici non conviene bruciare in presenza di una raccolta differenziata perchè:
- il legno può essere venduto alle aziende per farne truciolato
- il riciclaggio della carta rende più dell’energia che se ne può ricavare
- il riciclaggio della plastica è conveniente. Occorrono 2/3 kg di petrolio per fare un kg di plastica
6 - La raccolta differenziata può arrivare al 70% dei rifiuti, il 30% rimanente può ridursi al 15-20% dopo la bioessicazione. Una quantità che è inferiore o equivale agli scarti degli inceneritori. Ma si tratta di materiali inerti e non tossici con minori spese di gestione ed impatti ambientali sanitari
   

Se nel settore dei rifiuti non ci fossero le attuali realtà, per legge, di monopoli privati a totalità di capitale pubblico, ma una reale liberalizzazione del mercato, la concorrenza tra le aziende avverrebbe sulla capacità di recupero e l’incenerimento sarebbe superato.

 

 

Commissariata la Provincia per lo smaltimento dei rifiuti La Regione: manca un piano - Serve un regolamento sugli imballaggi

 

La Regione mette sotto tutela la Provincia in materia ambientale. Davanti alla mancata approvazione del piano per lo smaltimento dei rifiuti (imballaggi e policlorobifenili), infatti, la giunta Illy ha nominato un commissario ad acta. L’amministrazione provinciale di Trieste è in buona compagnia, perché il commissario, l’ingegner Giovanni Cozzarini, all’inizio del mese ha sostituito sul piano operativo e politico anche le province di Udine e Gorizia. Solo Pordenone ha rispettato i tempi e approvato sia il Piano degli imballaggi sia quello delle Pcb (il liquido contenuto nei trasformatori e condensatori).
La nomina di Cozzarini risale allo scorso 28 novembre, ma nei corridoi di palazzo Galatti è emersa solo ieri dopo un’interrogazione presentata da Marco Vascotto, capogruppo di An in Consiglio provinciale, alla presidente Maria Teresa Bassa Poropat. «Sì è vero, ma per noi è una fortuna. Il commissario ci consentirà di compiere alcuni passi importanti - dice Ondina Barduzzi, assessore provinciale all’Ambiente - in un settore che dobbiamo rifondare. Avevamo del personale precario che recentemente ha lasciato l’ente, stiamo ricominciando tutto da capo con alcune recenti assunzioni».
La Provincia non vede come una punizione, insomma, l’arrivo di un commissario ad acta. Anzi, stando alle parole della Barduzzi rappresenta uno stimolo per arrivare «entro gennaio all’approvazione, dopo aver recepito i pareri dei diversi enti, del Piano degli imballaggi». Ma l’opposizione attacca, ricordando come lo scorso 20 dicembre una mozione proprio per la revoca dell’assessore provinciale all’Ambiente (in relazione al caso della Ferriera di Servola) fosse stata respinta dalla maggioranza. «Quella mozione di sfiducia, davanti a questi nuovi fatti a noi ignoti, assume una forte rilevanza. Invece di pensare alla metropolitana leggera - dice Vascotto - la Barduzzi si preoccupi di fare le cose dovute prima della scadenza. Il fatto che il commissariamento sia stato deciso da una giunta regionale ”amica” la dice lunga... Il commissario ad acta non ha precedenti né sotto la presidenza Scoccimarro né in quella di Codarin (gli ex amministratori della Provincia governata dal centrodestra, ndr)».
«La Provincia avrebbe dovuto fare il Piano degli imballaggi ancora anni fa durante le precenti amministrazioni, noi siamo arrivati e abbiamo subito ripreso i contatti con la Regione», replica Barduzzi confidando di licenziare in aula, dopo quello degli imballaggi, il Piano sui Pcd entro marzo.
Un lavoro che spetterà all’ingegner Cozzarini mandare avanti, sostituendosi all’organo politico nell’adozione dei piani. «A Trieste siamo a buon punto sul Piano degli imballaggi, mentre quello sui Pcb è fermo. Stando a una loro interpretazione - spiega il commissario - la Provincia sosteneva che spettasse alla Regione farlo. Un problema di interpretazione che adesso è stato risolto». Anche in questo caso spetterà all’amministrazione provinciale dotarsi di un piano sullo smaltimento di tali rifiuti.
p.c. -
IL PICCOLO - VENERDI' 28 DICEMBRE 2007

 

 

luglio 2007 -  Trieste: varato il piano provinciale per la raccolta differenziata Piano attuativo provinciale di gestione degli imballaggi e dei rifiuti di imballaggio ( 117KB)

 

 

La Provincia al Comune: «Raccolta rifiuti porta a porta anche in centro a Trieste»

 

Convocato un incontro per il primo giugno esteso anche alle altre amministrazioni locali

L’assessore municipale Rovis: «Intanto proseguiremo con gli esperimenti nei rioni dopo Melara e San Giacomo. Differenziata: siamo sotto alla media nazionale»

La Provincia spinge fino in fondo il tasto della differenziata in città e il Comune propone un sistema «misto» per gestire il problema dei rifiuti urbani a Trieste. Venerdì prossimo, l’assessore provinciale Ondina Barduzzi, convocherà a un tavolo le amministrazioni comunali per promuovere il nuovo sistema, grazie al cospicuo contributo regionale di un milione di euro.
«Bisogna aumentare la quantità di spazzatura destinata al riciclaggio così da porre Trieste in linea con i parametri fissati dal decreto Ronchi - spiega l'assessore Paolo Rovis, competente per materia - e noi lo faremo attraverso un sistema di raccolta basato sul work in progress. Mi spiego: attueremo il porta a porta laddove la geografia residenziale, unita a precise condizioni sulla densità abitativa, lo consente e invece potenziamento capillarmente i raccoglitori monotematici in quei rioni che presentano un maggior grado di difficoltà nell'attuazione del nuovo sistema». «Attualmente - chiarisce Rovis - il nostro territorio produce una percentuale di differenziata che si attesta sul 18% mentre la normativa prevede un tetto pari al 35. Ebbene io ritengo che predisponendo una raccolta dei rifiuti mista, cioè calibrata sulle esigenze dei quartieri, ci farà raggiungere un tale traguardo in 2, al massimo 3, anni».
Dopo Melara e il rione San Giacomo, dunque, l'esperimento del porta a porta potrebbe essere riproposto - coi dovuti correttivi e le doverose analisi di AcegasAps - in altre zone della città.
«Senza imposizioni, però - s'affretta ad aggiungere l’assessore Rovis - anzi confrontandoci direttamente coi cittadini e le circoscrizioni, che hanno il polso della situazione». Altro punto importante, secondo l’amministratore, aumentare le campagne informative per educare la popolazione - e i giovani in particolare - alla salvaguardia dell'ambiente, in modo da stimolare comportamenti coerenti. La Provincia - che ieri ha annunciato il dissequestro della linea 2 dell'impianto di via Errera per il riscontro, nelle concentrazioni di diossina, di valori al di sotto dei limiti fissati dalla legge - ha convocato il tavolo per valutare diverse questioni.
Uno degli scopi è appunto quello di approfondire il dibattito sulla raccolta dei rifiuti e fissare gli strumenti atti a rafforzare la differenziata sul territorio, sensibilizzando e coinvolgendo i cittadini con adeguati interventi. «L'obiettivo, ambizioso certo, è quello di estendere il porta a porta a tutta l'area di Trieste», commenta l'assessore provinciale al Territorio, Ondina Barduzzi. Anche in centro? «Perchè no? - replica - Chiaro che in quella zona il sistema di raccolta differenziata spinta possa risultare di più impegnativa attuazione, tuttavia non mi pare un obiettivo impossibile»,
E qui, l’assessore Barduzzi, cita l’esempio di un altro capoluogo provinciale del Friuli Venezia Giulia: Udine, che da tempo porta avanti la differenziata.
«Personalmente - continua Rovis - non penso che un sistema univocamente basato sul porta a porta possa essere realmente risolutivo per Trieste. Non dimentichiamo, infatti, che lo smaltimento dei rifiuti attraverso il termovalorizzatore garantisce il 15% del fabbisogno energetico della nostra città. E anche questa, mi pare, è una formula valida di riciclo. Non solo: avendo l’inceneritore, il nostro territorio è l’unico in Italia a non presentare delle discariche. Anche questo aspetto non è da sottovalutare».
La soluzione ottimale, secondo l’assessore della giunta Dipiazza, sarebbe dunque quella di rintracciare nuovi conferitori di rifiuti - oltre a Gorizia e Pordenone - per l’impianto di via Errera e, contemporaneamente, incrementare la quota di sostanze riciclate.
E intanto, proprio ieri, il ciclo del termovalorizzatore ha ripreso a funzionare a pieno regime. «La pm Maddlena Chergia - riferisce Ondina Barduzzi - ha inoltrato alla Provincia un fax nel quale si annuncia il dissequestro della linea 2, perchè la concentrazione di diossina è risultata inferiore al limite imposto dalla legge: circa un decimo rispetto al valore massimo consentito. Oggi (ieri, ndr) l’impianto ha ricominciato a bruciare la spazzatura urbana. Ancora sospeso, invece, il conferimento del rifiuto ospedaliero». Un paio di settimane fa, anche la linea 3 dell'inceneritore era tornata nuovamente in funzione, facendo rientrare l’«emergenza» rifiuti. Il gip Massimo Tomassini aveva disposto il dissequestro dell'impianto, dopo che i risultati delle ultime analisi avevano rilevato anche in questo caso una concentrazione di diossina inferiore al limite fissato per legge in 100 picogrammi per metro cubo.

Tiziana Carpinelli - IL PICCOLO - SABATO 26 MAGGIO 2007

 

 

S. Giacomo, parte la raccolta differenziata  - Dopo Rozzol Melara si ripete l’esperimento. Rovis: «Con i soldi risparmiati interventi per il rione»

 

L’annuncio dopo la riunione della commissione consiliare. Tra i benefici viene però escluso un abbattimento della Tarsu

Saranno valutati i vantaggi e gli svantaggi a carico degli abitanti prima di proseguire con l’iniziativa in altre zone della città

Riparte da San Giacomo il progetto per la raccolta differenziata nei rioni della città. L’annuncio è stato fatto dall’assessore comunale competente per materia, Paolo Rovis, dopo la riunione della Commissione consiliare, che ha visto coinvolti tutti i soggetti dell’operazione.
«Siamo convinti della bontà dell’intervento – ha spiegato l’esponente della giunta – ma prima di partire con un nuovo esperimento, dopo quello effettuato a Rozzol Melara negli ultimi mesi, vogliamo verificare gli effettivi vantaggi per l’amministrazione e la gente».
Rovis è intenzionato a misurare la quantità di spazzatura che, in virtù della collaborazione che i residenti di San Giacomo vorranno fornire, si riuscirà e deviare dalla naturale destinazione dell’inceneritore, ottenendo così un risparmio per le casse del Comune e agire di conseguenza. «Paghiamo a tonnellata bruciata – ha precisato Rovis – perciò un calo, nella quantità di immondizie che manderemo all’inceneritore, si trasformerà automaticamente in una riduzione dei costi per l’amministrazione. Non siamo in grado di restituire alla gente queste risorse, sotto forma di abbattimento della Tarsu, in quanto si tratta di una tassa, e come tale non possiamo intervenire in sede locale».
«Ma pensiamo di ripagare il rione che si dimostrerà attivo nella raccolta differenziata – ha proseguito Rovis – con interventi in chiave locale, che potrebbero essere il rifacimento di giardini rionali, o il miglioramento delle strutture pubbliche, sempre in sede locale. Il risultato – ha continuato l’assessore – sarà comunque un ritorno sul territorio che si dimostrerà disponibile sul piano della raccolta differenziata».
Prima di ripartire con la sperimentazione in altri rioni, il Comune intende effettuare i necessari controlli, affinché si possa arrivare a una chiara valutazione dei vantaggi e dei carichi sulla popolazione residente. A Rozzol l’esito dei risultati era stato contrastante: a fronte di un generale «sì» all’avvio della nuova procedura di raccolta differenziata, c’era stata anche una generale insoddisfazione della gente, per il fatto che il ritiro delle immondizie separate non avveniva con regolarità.
«Proprio a causa delle lamentele registrate – ha continuato Rovis – abbiamo voluto essere sicuri, prima di proseguire, della qualità del lavoro svolto. Una delle finalità dell’iniziativa – ha concluso l’assessore comunale – è quella di educare la popolazione alla cultura dell’ambiente, in modo da stimolare comportamenti coerenti. I soldi impiegati per la raccolta differenziata sono ben spesi se, alla fine, il risultato è certo ed evidente». u.s.

IL PICCOLO - DOMENICA 22 APRILE 2007

 

 

progetto di raccolta differenziata attuato presso il quartiere di Rozzol Melara dalla Cooperative Interland

esperimento positivo che verra' rifinanziato dal Comune ed allargato ad altre 4 zone cittadine

(sintesi riunione III Commissione Consiliare del 19 aprile 2007)

 

il consigliere Racovelli ricorda l'emergenza inceneritore e la necessita', non piu' prorogabile, di far decollare la raccolta differenziata, anche in considerazione dell'aumento continuo della quantita' di immondizie prodotte

il sig. Parisini Dario, presidente  della cooperativa InterLand, ha spiegato il successo dell'iniziativa iniziata a fine 2004:

1) a fronte di un costo di 14.000 euro/anno  (inizialmente coperti dall'ATER) ci sono ricavi per 9.000 euro dal consorzio CONAI per il riciclo dei materiali e di 11.000 euro per il mancato incenerimento dei rifiuti.

2) la raccolta differenziata dei cittadini di Melara e' oggi di 82 Kg per abitante contro i 32Kg dei triestini. (ogni cittadino produce in media 500Kg di rifiuti all'anno)

Per il momento viene raccolta la carta, il vetro, le lattine e la plastica. Nel 2006 sono state avviate al riciclo 22 ton. di rifiuti.

All'inizio era stata promessa una riduzione della TARSU del 10% ai cittadini di Melara ma purtroppo l'ufficio tributi del comune ha in seguito dichiarato la non possibilita' di operare tale riduzione e cosi' l'ATER ha scalato 20 euro dall'affitto dovuto per ogni abitazione. Come sappiamo il comune ha invece aumentato la TARSU a tutti del 27% e i cittadini ovviamente hanno protestato.

Ci sono stati anche disagi dovuti al malcostume di alcuni che abbandonano rifiuti organici nei cassonetti che poi ovviamente puzzano. 

Alcuni consiglieri hanno affermato che l'esperimento e' fallito in quanto bisognerebbe fare molto di piu'  per arrivare al 35% di raccolta differenziata previsto dal decreto Ronchi.

 

Fabio Gemiti del WWF ricorda che la media triestina di raccolta differenziata e' appena al di sopra del 15% e che il piano prov.le dei rifiuti e' sostanzialmente disatteso per responsabilita' del comune ma anche dell'Acegas.

Nel trevigiano la raccolta arriva al 70% comprendendo anche l'umido. Trieste, assieme a Genova, e' il fanalino di coda delle citta' del Nord. La raccolta differenziata conviene anche economicamente rispetto all'incenerimento.

 

Il consigliere Porro critica l'aumento della TARSU e ricorda la trasmissione di Striscia la Notizia dove hanno fatto vedere la realta' di un paese di 15.000 abitanti in provincia di Caserta dove fanno la raccolta porta a porta ed hanno ridotto la TARSU del 25%.

 

l'ing. Mian che rappresentava il Comune di Trieste, ha ribadito il successo dell'iniziativa ed ha annunciato la ripresentazione del progetto anche per il 2007 con l'allargamento ad altre 4 zone cittadine. Anche l'Acegas collaborera' mettendo a disposizione i propri camion. Trieste e Genova hanno una orografia simile che rende difficile la raccolta. Ogni anno spendiamo 1.000.000 di euro per separare i rifiuti pesanti che vengono gettati vicino e nei cassonetti.

Il Comune preparera' dei nuovi depliant informativi e provvedera' a pesare la differenziata per quantificare il risparmio ottenuto..

il costo mensile dell'incenerimento dei rifiuti e' di 820.000 euro.

Per un paio d'anni verranno investiti 86.000 euro/anno per incentivare la differenziata e si arrivera' fino a 106.000 euro/anno.

Dopo l'aumento della TARSU il comune sta trattando con ACEGAS nuovi servizi come lavaggio cassonetti, pulizia aree verdi, raccolta differenziata, ecc.

 

La commissione infine vota un odg nel quale si assegna il compito al consigliere Racovelli di preparare un documento da portare in consiglio comunale, nel quale si ribadiscano i concetti espressi nella riunione relativamente all'esigenza di aumentare la quantita' di raccolta differenziata a TS. Il documento verra' elaborato assieme ai capigruppo di maggioranza e opposizione e potrebbe essere approvato da tutti.

 

 

 

Verdi: «Rifiuti, è ora di cambiare» - Se ne parlerà in un incontro pubblico organizzato a Servola per giovedì sera

 

«L’emergenza rifiuti che sta vivendo Trieste - sostengono i Verdi - dev’essere l’occasione per cambiare decisamente marcia ed avviare politiche ispirate alla strategia delle ”5 R” (riduzione, riuso, riparazione, riciclo e ricerca) per garantire ai cittadini un ambiente meno inquinato e in prospettiva anche una tariffa sui rifiuti più leggera».
Sono alcune fra le tracce da cui partirà l’incontro pubblico «La salute dell’aria e la salute dei cittadini», in programma giovedì sera dalle 20 al circolo Ivan Grbec in via di Servola 125. Interverranno l’oncologo Renzo Tomatis, Pierluigi Barbieri dell’Università di Trieste, Marino Sossi della Cgil-Fp e gli esponenti dei Verdi Alessandro Metz e Alfredo Racovelli, rispettivamente consigliere regionale e comunale.
«A Trieste - si legge nel comunicato di presentazione dell’incontro di giovedì - la raccolta differenziata raggiunge appena il 15% e questo dato pone la nostra città in coda fra le città del Centro-Nord Italia, con Lecco al 54%, Torino al 36%, Lucca e Siena oltre il 39%, Prato e Pistoia al 35%. Quanto ai termovalorizzatori, detti anche inceneritori con recupero energetico, è bene ricordare che si tratta di impianti che bruciano Cdr (combustibile derivato dai rifiuti) per produrre energia elettrica. Fino ad oggi in Italia i termovalorizzatori hanno impropriamente goduto degli incentivi previsti per le ”fonti rinnovabili”, senza esserlo, ma in futuro non sarà più così. Nei termovalorizzatori il recupero energetico è molto scarso, circa il 20% del calore contro il 37% di una vecchia centrale elettrica a olio combustibile come quella di Monfalcone o il 55-57% di una centrale a turbogas con cogenerazione».

IL PICCOLO - MARTEDI',  27 febbraio 2007